Forum Psicolinea

Versione completa: crisi di coppia dopo 10 anni
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.

eda

Buonasera Dottoressa ,
sono una ragazza di 31 e io e il mio compagno di 35 stiamo affrontando una crisi. Stiamo da 10 anni insieme e stiamo costruendo casa per andare a convivere, ci amavamo e andava tutto bene, quando qualche giorno fa cerco di scoprire cosa ha che non va e all'improvviso mi dice che la sua collega, gli ha detto di avere un'attrazione per lui, e da quando l'ha saputo ha tanta confusione in testa e non sa più cosa prova per me e non sa cosa fare. Non riesce a dirmi più ti amo, che è la cosa che mi ferisce di più. Ha paura di prendere fare una scelta sbagliata in base alla razionalità e non su quello che realmente prova (non sa se scegliendo di rimanere con me lo farebbe perchè abbiamo una casa e i 10 anni alle spalle o perchè se davvero è ancora innamorato di me).
Lui ha un ottima amicizia con lei, dovendoci stare 10 ore al giorno per lavoro e a pranzo. Inoltre si sono sentiti di più negli ultimi tempi anche per via dei problemi della ditta dove lavorano, che è in liquidazione. Ho avuto sempre un pò di gelosia, controllata, per lei ma il mio compagno mi ha sempre detto di avere fiducia in lui, (che per me vuol dire se mi fa delle avance, non ti preoccupare non mi interessa).
Da entrambe le parti non abbiamo mai avuto dubbi ne incertezze sulla nostra relazione e ci siamo sempre amati ed avevamo deciso di convivere da tempo, a parte questa bomba esplosa di punto in bianco. E' vero anche che nessuna gli aveva fatto mai delle avance.
Io gli ho dato i suoi spazi e tempi per riflettere, dice dogli di avere fatto una scelta con il cuore e di avere fiducia in lui, che lotterò ma che deve lottare anche lui.
Ho paura a farmi da parte in questo periodo perchè lei lo può vedere a lavoro, lo può sentire e io non posso saperlo, ed ho paura che questo possa influenzare la sua scelta.
Io ho cercato di spiegarli che fra il bianco e nero c’è il grigio e che questa situazione si potrà ripresentare altre volte nella nostra vita, sia da parte sua che mia. Ho paura di perderlo per sempre perché è molto razionale – mi spiego – che lui possa pensare perché la cosa mi ha scombussolato tanto, allora non sono veramente innamorato di lei.
Cosa fare per aiutarlo a capire???
Gentilissima,

Mi sembra che lei abbia assunto un comportamento equilibrato e corretto. La cosa da capire è che l'amore per un/una partner non annulla automaticamente tutte le altre attrazioni che si possono avere per altre persone. In questo caso il suo ragazzo si sente turbato perché ha un'occasione facilissima da poter sfruttare (e che evidentemente non gli dispiace), ma sente d'altra parte che l'amore per lei, compagna di vita da dieci anni, non possa essere buttato alle ortiche per questa sorta di infatuazione.

Credo che lei non possa far altro che dimostrargli ancora il suo amore e la sua fiducia e, per il resto, stringere i denti, incrociare le dita e andare avanti: questa è la vita!