Share Button

coercizione riproduttivaSpesso le donne ed in particolare le ragazze più giovani, devono affrontare alcuni comportamenti maschili che mirano a sabotare i metodi di controllo delle nascite utilizzati, come danneggiare volontariamente i preservativi, o distruggere i contraccettivi. Questi comportamenti di “coercizione riproduttiva” sono frequentemente associati con la violenza fisica e sessuale e mirano a far rimanere incinta la donna, anche contro la sua volontà.

Di questo si parla in una nuova ricerca pubblicata online dalla rivista Contraception, mentre lo studio specifico si chiama “Pregnancy Coercion, Intimate Partner Violence and Unintended Pregnancy”.

Le donne che sperimentano una violenza sessuale e una coercizione riproduttiva, hanno chiaramente il doppio delle possibilità di rimanere incinte.

“Questo studio mette in luce un fenomeno sotto-stimato”, dice la ricercatrice Elizabeth Miller, assistente presso la Davis School of Medicine dell’Università della California e medico presso l’omonimo Ospedale dei Bambini. Ci sono infatti molti uomini che fanno di tutto perché la loro partner resti incinta, contro la volontà della donna.

La ricerca, condotta fra Agosto 2008 e marzo 2009 in cinque Ospedali della Northern California, ha riguardato 1.300 donne, di lingua inglese e spagnola, fra i 16 ed i 29 anni di età.
Le partecipanti hanno dovuto riempire un questionario in cui veniva loro chiesto se avevano mai sperimentato il sabotaggio, da parte del partner, del controllo delle nascite utilizzato: il 15 per cento ha risposto positivamente.
Il 53% ha sperimentato una violenza, fisica e sessuale dal partner; più di un terzo delle donne che hanno riportato la violenza – il 35% – hanno riportato anche la coercizione alla gravidanza e il sabotaggio del controllo delle nascite.

Fonte:Eurekalert

Link: Università della California

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Immagine: Rahego

Facebook Comments

● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull’Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

ARTICOLI CORRELATI:

Faccio tutto per il mio piccolino – Consulenza on Line
Buona sera dott.ssa, fino a qualche mese fa per 2 anni dal matrimonio io e mio marito vivevamo in casa con i miei genitori; ...
La pornografia è una prima forma di tradimento?
salve!volevo esporre un quesito che mi assilla da 9 mesi a questa parte. premetto,ho quasi terminato la mia prima gravidanza tra momenti di euforia ...
Legame fra zone geografiche e autismo: rischio pesticidi
Quando una donna è incinta e ci tiene alla salute del suo bambino potrebbe sentirsi angosciata nel vivere la gravidanza nella sua inquinatissima città ...
La sessualità e la nascita del primo figlio
Il primo sconvolgimento, nella vita di coppia, è quello che accade all’inizio della convivenza fra i due partners. Molti sono infatti i cambiamenti richiesti ...
E’ così grave quello che ho fatto? Consulenza on Line
La contatto in preda alla disperazione. Ho avuto da un mese una splendida bambina che adoro. Nell'ultimo periodo di gravidanza ho passato dei momenti ...
Depressione post partum: a chi capita più spesso?
Un nuovo studio, presentato al meeting Anesthesiology 2017, ha portato interessanti notizie sulla tipologia di donne che più frequentemente si ammalano di depressione post partum ...
Verginità, pillola, preservativo… Consulenza on Line
salve sa sn davvero preoccupata e spero di avere presto una risposta.Ho 18 anni e uso la pillola...per la prima volta ho avuto un ...
3 figli e vita di coppia cambiata
salve sono monica di 33 anni ho 3 figli, da 10 mesi l'ultima,ecco inizia tutto da qui !da quando ho partorito e' cambiata la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *