Share Button

sessuologa

La medicina sessuale è una branca della medicina che riguarda la sessualità umana e i suoi disturbi, ed ha lo scopo di migliorare la salute sessuale dei pazienti. Molte persone tuttavia esitano prima di consultare uno specialista. Ecco allora qualche spiegazione, che può permettere di superare alcuni pregiudizi.

La medicina sessuale si occupa di una vasta gamma di aspetti legati alla sessualità: funzione sessuale, esperienza e comportamento sessuale, questioni relative alla identità di genere, traumi sessuali e loro conseguenze.

Essa svolge anche un ruolo di prevenzione generale, perché la consultazione di uno specialista è anche un’opportunità per fare un controllo completo sulla salute. La medicina sessuale si basa su alcuni principi fondamentali: in primo luogo, tiene sempre conto della dimensione individuale e di coppia e utilizza la conoscenza e la metodologia delle scienze mediche, psicologiche e sociali.

Lo specialista dunque potrà essere un medico, interessato ai problemi relativi alle patologie organiche, oppure uno psicologo, che potrà occuparsi delle condizioni psicologiche e sociali del paziente. Per poter usufruire di diversi tipi di specializzazioni, spesso i sessuologi lavorano in team.

La medicina sessuale applica rigorosamente le conoscenze acquisite dalla ricerca scientifica più aggiornata nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi sessuali.

In genere, in presenza di un disturbo sessuale, ci si può rivolgere, per avere consiglio, direttamente al proprio medico di famiglia o ad un sessuologo iscritto alle categorie professionali (In Italia si può consultare l’Albo del CIS o della FISS). Il sessuologo stabilirà se il paziente ha un problema organico o psicologico (o entrambi) e, se necessario, potrà inviarlo ad altri specialisti per effettuare altri test e/o trattamenti.

Tuttavia, molti medici di base hanno ancora difficoltà a parlare di sessualità, anche perché molti non hanno ricevuto una formazione adeguata, sia per quanto riguarda la psicosessuologia, sia per quanto riguarda lo stile di comunicazione più adatto per parlare di questi argomenti con i propri pazienti. Molti inoltre sottovalutano il possibile impatto delle problematiche sessuali sulla salute e il benessere del paziente.

Troppo spesso, quando si parla di salute generale, la questione della sessualità non viene neanche menzionata dal medico, e molti pazienti hanno difficoltà a parlarne. Quando ci si sente disagio o si teme un giudizio critico da parte del medico di medicina generale, si consiglia di consultare direttamente un sessuologo.

Lo specialista in sessuologia è formato per ascoltare e comprendere, senza giudicare. Teoricamente dovrebbe saper esplorare il disturbo sessuale e capire come il paziente lo vive, sentendosi totalmente a proprio agio nel parlare di sessualità, sotto tutti i punti di vista.

Dovrebbe anche cercare di capire la persona a livello globale, considerando la sua esperienza, la sua storia, la sua cultura. Il terapeuta deve permettere alla persona che incontra in studio di superare l’imbarazzo, parlare liberamente ed esprimere le proprie paure, il senso di vergogna o di colpa, senza sentirsi giudicato.

Il sessuologo collabora e interagisce con il paziente per decidere la terapia più appropriata, senza cercare di imporre alcun trattamento. Il professionista deve perseguire obiettivi realistici: una persona che ha un certo orientamento sessuale è difficile che possa cambiarlo, grazie ad una terapia. Se il professionista non rispetta questi canoni, è consigliabile sentire un secondo parere.

Attenzione ai ciarlatani! Il titolo di sessuologo non è ancora completamente definito, ed è per questo essenziale sapere se si sta prendendo appuntamento con una persona realmente qualificata (vedi sopra).

Si noti che solo i medici sessuologi sono autorizzati a visitare i pazienti, prescrivere esami o farmaci.
Gli psicologi o psicoterapeuti sessuologi hanno come campo di indagine i problemi psicologici e relazionali. Non essendo medici, non possono visitare il paziente o prescrivere esami o medicine, ma hanno tuttavia le conoscenze per capire quando è necessario l’intervento di un medico. Per scegliere dunque un vero e proprio specialista, a seconda delle problematiche che si stanno affrontando, è necessario conoscere la formazione di base del terapeuta  e a quale associazione professionale è iscritto.

Ahimè, le persone non qualificate che si professano “sessuologi” sono numerose, soprattutto su Internet. Molti siti offrono consultazioni e metodi di trattamento dando suggerimenti che non hanno alcun fondamento scientifico. A volte possono offrire trattamenti stravaganti, inefficaci o addirittura pericolosi, per cui conviene fare attenzione.

Infine, va detto che la terapia sessuologica non implica alcun rapporto sessuale, né contatti sessuali con il terapeuta o con terze persone. Mai gli atti sessuali devono avvenire in presenza del terapeuta.

In generale, il paziente deve sentirsi a proprio agio con le pratiche che gli vengono consigliate. In caso contrario, meglio sospendere la terapia e rivolgersi ad un altro terapeuta.

Dr. Walter La Gatta

Adattato da:
J’ai envie de comprendre… Ma sexualité (femme), di Ellen Weigand, in collaborazione con il Dr Francesco Bianchi-Demicheli, Ed. Planète Santé, 2013.

Immagine:
Pexels

Facebook Comments


Libero professionista ad Ancona e Terni

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *