Share Button

CERCHI UNO PSICOLOGO/PSICOLOGA?

Psicoterapia Breve a:

ANCONA – TERNI – CIVITANOVA MARCHE 

psicoterapie brevi

La psicoterapia

Il termine ‘psicoterapia’ viene dal greco “psiché” (anima, soffio vitale) e “therapeia” (cura), per cui in termini letterali il suo significato è ‘prendersi cura dell’anima’. La psicoterapia consiste principalmente in uno scambio verbale tra due persone, il terapeuta e il paziente (Freud la definì, su suggerimento di una sua paziente, la “talking cure”, o cura delle parole, in quanto lo psicoterapeuta non somministra farmaci). 

Le psicoterapie brevi

In genere una “psicoterapia breve”  è qualsiasi forma di psicoterapia in cui il tempo assume un elemento esplicito nella pianificazione del percorso terapeutico. Non esiste una linea di divisione uniforme fra terapie brevi e non brevi: in genere tuttavia le terapie brevi durano da 10 a 20 sedute.

La brevità è relativa alla durata del trattamento e agli obiettivi concordati con il terapeuta, che riguardano in genere uno specifico sintomo, o disagio.

Perché sono nate le terapie brevi

Le terapie brevi sono nate dall’osservazione che non tutti i pazienti hanno le risorse per impegnarsi in lunghissimi percorsi psicoterapeutici (un trattamento psicoanalitico può durare anche dieci anni) e inoltre, strada facendo, può venire a mancare la motivazione iniziale.

La terapia breve si propone dunque, fin dall’inizio, di semplificare i processi di cambiamento, abbreviandone la durata. La terapia breve non appartiene ad una scuola di psicoterapia specifica, ma è un approccio applicabile a qualsiasi scuola di pensiero: ciò che cambia è la durata dell’intervento.

psicoterapiaLe terapie brevi si distinguono per queste particolarità:

• Focus sul sintomo: le terapie brevi si concentrano unicamente sul sintomo portato in terapia, e non tentano di modificare in senso più ampio la personalità del paziente. Tale attenzione è esplicitamente affrontata nella pianificazione del percorso terapeutico e generalmente fa parte di un accordo esplicito tra terapeuta e paziente/cliente.

Livello di attività del terapeuta: il terapeuta si applica in modo attivo per mantenere l’attenzione sul trattamento del sintomo promuovendo comportamenti che vanno verso un rapido cambiamento. Il ruolo del terapeuta nelle psicoterapie brevi è più simile a quello di un catalizzatore, piuttosto che allo “schermo vuoto” descritto da Freud.

• Livello di attività del paziente: l’utilizzo efficiente del tempo richiede che i pazienti svolgano un lavoro attivo anche fra una seduta e l’altra, con dei compiti da svolgere a casa, per applicare le competenze e gli approfondimenti emersi in seduta.

• Selezione del cliente: la grande maggioranza dei terapeuti brevi riconosce che questo genere di terapie non sono adatte a curare malattie mentali croniche e gravi, anche se le tecniche applicate possono essere di valore. Di conseguenza, la terapia breve in genere inizia con una valutazione del caso, per determinare l’opportunità di un trattamento breve per il paziente che ne fa richiesta.

• Metodi utilizzati: Nelle terapie brevi si applicano tecniche di rilassamento, ipnosi, esercizi di introspezione, confronto, esposizione, desensibilizzazione, giochi di ruolo. Queste tecniche consentono ai pazienti di sperimentarsi in modi nuovi, che vanno nella direzione del cambiamento auspicato.

• Accento sulla disponibilità al cambiamento: i pazienti che entrano in questo tipo di psicoterapie devono essere consapevoli dei loro problemi e del fatto che la guarigione implica un cambiamento dei propri comportamenti e dello stile del pensiero. Non è infatti possibile, dato il breve tempo, affrontare le resistenze del paziente.

• Accento sull’impatto dell’intervento nel qui e ora: piuttosto che affrontare i conflitti e le esperienze traumatiche del passato, l’accento viene posto sulla promozione di esperienze emotive correttive rispetto alla situazione attuale. Lo sforzo viene rivolto al cambiamento rapido, dato il poco tempo che si ha a disposizione.

Controindicazioni. Ci sono persone e problemi per i quali la brevità del trattamento non è applicabile e, anzi, può anche aggravare i problemi. Questi soggetti potrebbero infatti aver bisogno di molti mesi di incontri prima di potersi sentire a proprio agio col terapeuta e aprirsi, raccontando le loro reali preoccupazioni. Questo aspetto estende notevolmente il tempo necessario per effettuare il cambiamento e di conseguenza non è consigliabile, in questi casi, intraprendere una psicoterapia breve.

La psicoterapia breve è dunque sconsigliabile per :

  • pazienti gravemente depressi;
  • psicotici;
  • dipendenti da sostanze o da alcol;
  •  soggetti che hanno tentato il suicidio;
  •  soggetti con sintomi ossessivi gravi;
  •  soggetti autolesionisti

La psicoterapia breve è particolarmente indicata per:

  • Persone consapevoli di avere un problema, disposte al cambiamento, che hanno l’unico problema di non sapere come fare, da che parte iniziare, o che vivono indecisioni e ambivalenze che li bloccano;
  • Persone capaci di tollerare il disagio: i compiti assegnati dal terapeuta possono essere avvertiti come minacciosi e creare stati ansiosi. E’ importante dunque che vi sia una certa solidità del carattere e un discreto controllo emotivo, in modo da trarre il massimo vantaggio dagli sforzi accelerati al cambiamento.

La domanda che ci si potrebbe fare, in conclusione, potrebbe essere questa: una psicoterapia breve è una psicoterapia seria, o non lo è?

La risposta è si, le psicoterapie brevi sono ugualmente ‘serie’, capaci di dare dei risultati abbastanza stabili nel tempo, anche se hanno tempi di risoluzione molto più brevi rispetto alle psicoterapie classiche.

La psicoterapia classica evita di concentrarsi esclusivamente sul sintomo, prediligendo l’analisi della intera storia del paziente, in quanto ritiene che, curando solo il sintomo, si otterrebbe solo un suo spostamento (ad esempio, se si cura con successo la fobia dei ragni, poco tempo dopo potrebbe insorgere un altro sintomo, come la fobia per gli spazi aperti) e non la guarigione definitiva.

terapeutaI metodi della psicoterapia breve sono invece centrati sulla comprensione del problema nella sua forma attuale, cioè sui sintomi che comportano i maggiori disagi nel paziente. E per questo che questo tipo di psicoterapie suggerisce soluzioni pratiche e comporta sempre la verifica dei risultati ottenuti dopo la messa in atto delle soluzioni individuate.

Le tecniche di psicoterapia breve appartengono in genere alla famiglia delle terapie cognitivo-comportamentali (che mirano cioè a cambiare non solo i comportamenti del paziente, ma anche gli aspetti cognitivi, il suo modo di percepire la realtà). Ultimamente tuttavia, per le richieste provenienti dai pazienti stessi, anche le psicoterapie dinamiche hanno messo a punto dei trattamenti di psicoterapia breve, rispetto ai sette-otto anni richiesti nel passato.

Tipi di psicoterapie brevi

  • Psicoterapia Intensiva Dinamica Breve: pur mantenendo fermi alcuni principi della psicodinamica classica, come per esempio i fattori sommersi e l’inconscio, punta molto sulla brevità degli incontri.
  • Psicoterapia Breve Sistemica, un approccio psicoterapeutico di tipo pragmatico, anch’esso centrato sul problema vissuto dal paziente e volto ad ottenere dei cambiamenti nel tempo più breve possibile. Il disagio psicologico viene studiato qui dal punto di vista sistemico e costruttivista: l’individuo, la coppia, la famiglia sono parte del sistema che li circonda e delle relazioni che hanno stabilito gli uni con gli altri, ciascuno secondo la propria visione del mondo. Il punto di vista di questa psicoterapia è basato su questo concetto: non si può conoscere la realtà se non conosciamo prima noi stessi. Ciascuno infatti costruisce ciò che chiama la ‘realtà’, senza avere consapevolezza del fatto che si tratta di una costruzione personale, basata sulle proprie esperienze e conoscenze: pertanto non esiste una costruzione della realtà ‘giusta’ e una ‘sbagliata’, ma esistono visioni della realtà che ‘funzionano’ ed altre che ‘non funzionano’, in vista del raggiungimento degli obiettivi che ci si è dati.
  • Psicoterapia Breve Strategica (TBS) è un intervento breve, con un numero contenuto di sedute, che agisce su due livelli: da una parte elimina i comportamenti disfunzionali per i quali la persona ha cercato assistenza e dall’altra produce un cambiamento nelle modalità attraverso cui la persona percepisce e costruisce la propria realtà.Da un punto di vista strategico, per determinare un cambiamento non è necessario individuare le cause originarie del problema, ma scoprire come funziona il problema nel momento attuale, grazie all’osservazione delle tentate soluzioni adottate.Il terapeuta strategico si interessa a tutte e tre le seguenti aree della persona: funionalità del comportamento, vissuto emotivo, modo di costruire la propria realtà (cognizioni e percezioni).L’intervento strategico si focalizza fin dall’inizio sul rompere il circolo vizioso che si è stabilito fra tentate soluzioni e persistenza del problema, lavorando sul presente piuttosto che sul passato, su come funziona il problema piuttosto che sul perché esiste, sulla ricerca delle soluzioni piuttosto che delle cause.
  • Terapie Sessuali. Le terapie sessuali rientrano nella famiglia delle terapie brevi e costituiscono la strategia terapeutica più utilizzata nel trattamento di quelle disfunzioni sessuali che non affondano le proprie radici in più gravi problemi psichici e relazionali, in cui il sintomo sessuale è semplicemente quello manifesto e più evidente.

Fine della Terapia Breve e Risultati

Quando si parla di risultati ottenuti con una psicoterapia breve si intende sempre la percezione del risultato dal punto di vista del paziente, sia per il livello dei risultati raggiunti, sia per la loro stabilità nel tempo. Una terapia breve termina quando c’è il riconoscimento, sia da parte del terapeuta, sia da parte del cliente, della scomparsa della manifestazione disfunzionale che aveva motivato la richiesta di consulenza.

La psicoterapia insomma non è più un trattamento che si fa una sola volta nella vita: è diventata come l’aspirina, la si prende quando serve.

IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE

Ellepi Associati Ancona Terni

psicoterapia breve

Nel nostro studio professionale è possibile ricevere terapie brevi; la durata del trattamento viene stabilita al momento del primo colloquio, ed in genere vengono pianificate dieci o venti sedute, a seconda della gravità o della complessità del problema.

In particolare ci occupiamo di trattamenti per l’ansia e la timidezza e di terapie sessuali.

Grazie all’esperienza maturata negli anni, il nostro studio di psicologia è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza del paziente, offrendo un servizio professionale e sicuro, garantendo discrezione e rispetto per i suoi valori, le sue caratteristiche, il suo orientamento sessuale.

I terapeuti utilizzano prevalentemente tecniche di tipo cognitivo comportamentale e si tengono costantemente aggiornati sulle ultimissime ricerche pubblicate in campo scientifico. Le terapie sono rivolte a persone di tutte le età, sia a livello individuale, sia familiare, sia di coppia. I punti di forza dello Studio ELLEPI ASSOCIATI sono principalmente cinque:

– esperienza clinica,

– contatto diretto con i pazienti sin dalla prima telefonata, senza filtri, né segreterie,

– possibilità di rapportarsi con uno psicologo del proprio o dell’altro sesso,

– possibilità di parcheggio libero in prossimità dello studio,

– discrezione

– prezzi contenuti.

Lo studio si occupa in particolare di:

– Trattamento di timidezza, ansia, fobie sociali e attacchi di panico

– Crisi di coppia, tradimenti, matrimoni bianchi

– Disfunzioni sessuali: vaginismo, disfunzione erettile, eiaculazione precoce, anorgasmia, calo del desiderio

– Tecniche di rilassamento e ipnosi

– Consulenza per Omosessualità (LGBT)

RICEVIMENTO PAZIENTI: ANCONA – TERNI – CIVITANOVA MARCHE E VIA SKYPE in qualsiasi città, italiana o estera.

Si riceve dal Lunedì al Venerdi

Cell: (+39) Dott. Walter La Gatta 3483314908

Cell: (+39) Dott. Giuliana Proietti 3470375949

 

FACEBOOK: SEGUI IL NOSTRO LAVORO ISCRIVENDOTI ALLE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

Dr. Giuliana Proietti Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa 

Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta Sessuologo

CHI SIAMO, COSA FACCIAMO

psicoterapie brevi

Le psicoterapia breve: cosa è e come funziona

CERCHI UNO PSICOLOGO/PSICOLOGA? Psicoterapia Breve a: ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE  La psicoterapia Il termine ‘psicoterapia’ viene dal greco ...
Leggi Tutto
adolescenti e adolescenza

Adolescenza e problemi adolescenziali: come e quando intervenire

CERCHI UNO PSICOLOGO / UNA PSICOLOGA per problemi legati all'adolescenza? Siamo a Ancona, Terni, Civitanova e ovunque, via Skype L'Adolescenza: ...
Leggi Tutto

Psicologo e Psicologa: significato, definizione, professione

CERCHI UNO PSICOLOGO / UNA PSICOLOGA? Siamo a Ancona, Terni, Civitanova e ovunque, via Skype  ETIMOLOGIA Per comprendere il significato ...
Leggi Tutto

Dr.ssa Giuliana Proietti psicoterapeuta sessuologa

Psicologa, psicoterapeuta, sessuologa. Riceve a Ancona Terni e Civitanova M. Per appuntamenti: 3470375949 Terapie Individuali e di Coppia. Per maggiori ...
Leggi Tutto
Foto Dr. Walter La Gatta

Dott. Walter La Gatta psicoterapeuta sessuologo

Psicologo, psicoterapeuta, sessuologo. Riceve a Ancona e Terni. Per appuntamenti con il Dr. Walter La Gatta:  348 3314908 ♦♦♦ Terapie ...
Leggi Tutto

Immagine:
Pixabay

Facebook Comments

Psicolinea è uno dei primi siti di psicologia in Rete, nato ufficialmente il 13 Ottobre 2001.
Fondatori e Curatori del Sito sono gli psicoterapeuti sessuologi Dr. Giuliana Proietti, la quale cura la rubrica di Consulenza online Dentro e fuori di Te e il Dr. Walter La Gatta, , il quale cura la rubrica di posta per la Consulenza online Questioni di Sex.

Il sito si avvale di numerosi collaboratori, che pubblicano anche in inglese e francese.

Psicolinea ha come slogan  “la psicologia amica”, perché il suo intento è quello di diffondere il sapere psicologico, rendendolo accessibile a tutti.

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @psicolinea

Visita il nostro Canale
YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché scegliere i Terapeuti di Psicolinea: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

ARTICOLI CORRELATI:

Religione, spiritualità e psicoterapia
Freud non amava la religione: ne aveva parlato, con grande scandalo, come di una forma di patologia. Per il fondatore della psicoanalisi la religione ...
Death Studies: conversazione con Ines Testoni
  di Giuliana Proietti DEATH STUDIES & THE END OF LIFE: STUDI SULLA MORTE E IL MORIRE PER IL SOSTEGNO E L’ACCOMPAGNAMENTO In Italia, per ragioni storiche ...
Interventi psicoterapeutici via Internet
Negli ultimi anni sono molto aumentati i trattamenti psicoterapeutici condotti via Internet ed è stata effettuata anche molta ricerca, per cercare di capire se queste ...
Perché i depressi non parlano dei loro sintomi al medico di famiglia
In uno studio che ha riguardato più di 1.000 adulti in California, i ricercatori hanno scoperto che il 43 per cento delle persone ha ...
Terapeuti scorretti – Consulenza online
Nel 1985 andai da uno psichiatra per ragioni di anoressia e problemi con il cibo. Avevo 22 anni. Purtroppo io ho vissuto una storia ...
Approccio zooantropologico alla pet therapy
  Prof. Roberto Marchesini Da molti anni ormai si parla del significato terapeutico del rapporto con l’animale nelle diverse applicazioni assistenziali che hanno dimostrato evidenze scientifiche, ...
Conoscersi a fondo con il mandala
  di Giuliana Proietti Mandala è un termine sanscrito indicante un’immagine simbolica fondata sulle figure geometriche del cerchio e del quadrato, intesa a rappresentare le ...
Quando la psicoterapia è più un male che un bene
In un articolo apparso sul New York Times, si parla di quei pazienti che intraprendono una psicoterapia e che, invece di sentirsi meglio, vanno ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *