terapia di coppia
Share Button

La terapia di coppia serve, come è facile intuire, per migliorare la qualità della vita all’interno della coppia, per sperare un periodo di forti contrasti, oppure in seguito ad un allontanamento, ad un tradimento, a difficoltà di tipo sessuale. La coppia in terapia può ricevere suggerimenti su come migliorare la comunicazione, ritrovare un linguaggio comune, riportare la tenerezza perduta fra i due partners.

Molte persone, dopo qualche anno di matrimonio o convivenza, possono cominciare a sentirsi profondamente deluse del rapporto coniugale: forse lo si era troppo idealizzato, forse si pensava che lo stato di innamoramento avesse potuto durare tutta la vita, forse i difetti del/della partner non erano così evidenti… Forse, quando le cose andavano bene, non si pensava neanche che, con la routine e la continua condivisione di spazi e tempi, sarebbe insorto il problema della sessualità: calo del desiderio, disfunzioni sessuali, rifiuti, oppure la ricerca di relazioni affettive o sessuali al di fuori della coppia.

Quando andare in terapia?

Non subito dopo la prima litigata, certamente. In qualsiasi rapporto ci sono periodi di alte e basse maree, litigi, divergenze di opinione, specialmente dopo la nascita dei figli.

Questa variabilità è normale nella coppia ed è giusto che i due partners, di fronte alle loro difficoltà, provino anzitutto a risolvere i loro problemi da soli, confidando al/alla partner le proprie insoddisfazioni. Una migliore comunicazione permette anche di verificare se le regole che ci si è dati per la vita in comune siano ancora attuali e se si reggono su solide fondamenta.

Se così non fosse, se ci si accorgesse di qualche ingenuità o superficialità nelle aspettative che ci si è reciprocamente dati, se ci si accorge che, nonostante i tentativi di chiarimento, non si riesce a fare dei cambiamenti, a provare delle soluzioni alternative per risolvere i propri problemi e a ritrovare un nuovo equilibrio, se le liti si fanno sempre più frequenti e sono ormai divenute la regola, se ci si parla sempre di meno, se le parole scambiate sono sempre più taglienti ed offensive e non c’è più intesa, serenità, o allegria fra i due partners, inutile aspettare che la crisi si aggravi, è necessario cominciare a pensare ad un aiuto esterno.

Il campanello d’allarme più significativo riguarda tuttavia i rapporti sessuali: se questi vengono sospesi per più di due-tre mesi, è il caso di cominciare a preoccuparsi, perché un conflitto fra i partners può essere risolto anche a distanza di mesi, mentre tornare a desiderarsi dopo un periodo troppo lungo di allontanamento è molto più difficile.

Dr. Walter la Gatta

Immagine:
Flickr 

Come vivere bene anche se in coppia

Error: View fd059daadq may not exist

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona ,Terni e Civitanova Marche

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.