A lei piace la violenza?

Salve dottore, le vorrei chiedere una consulenza in merito ad 1 problema che sto vivendo.Ho 40 anni,single e da circa 6 mesi vivo una storia a distanza con una donna single di 43 anni.Man mano che la cosa va avanti,(abbiamo preso un monolocale dove ci vediamo nei weekend visto che stiamo a 200km di distanza) mi rendo conto di alcune sue tendenze perverse.Premetto che lei lavora nelle forze dell’ordine, e avendo vissuto un po di tempo fuori dalla sua città, ha avuto modo di fare tante esperienze non solo di carattere,inerente al suo lavoro,ma anche esperienze artistiche come moda,teatro e scrivere racconti. Durante i nostri momenti intimi, lei, quasi da sempre, ha espresso tendenze come il piacere di farsi mordersi e farsi lasciare segni, farsi tirare i capelli in segno di sottomissione, quasi diventando schiava. Dopo un po di tempo questa perversione l’ha messa in atto sul mio corpo, quindi diventando prima schiava poi padrona…bhèè per me è stato un gioco nuovo, e per un po l’ho retto. Poi scrutando in alcuni suoi racconti,visto che lei scrive continuamente di tutto ,anche testi teatrali di carattere diverso, mi rendo conto che molti suoi racconti sono improntati su scene immaginarie rivolte all’erotismo al sesso e alla violenza, intravedendo motivo di goduria nelle sue parole. Ora le chiedo, cosa io potrei fare in tutta questa situazione, visto anche la possessività e l’attaccamento che lei ha per me. D’altronte mi ritrovo davanti a qualcosa di nuovo, e non saprei neanche che idea farmi di questa donna e del nostro rapporto. Da cosa le può dipendere questo suo modo di essere e scrivere? Si può fare qualcosa in merito? mi aiuti ad identificare meglio il carattere e la psche di questa persona. la ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti. xottocx.

Gentilissimo,

La spiegazione è semplice: questa persona trae il suo godimento sessuale nei modi che lei ha descritto, che non sono una perversione, come la si intendeva una volta, ma una parafilia, ovvero uno dei tanti modi in cui si può raggiungere il piacere sessuale. La domanda che non mi fa esplicitamente, ma che mi sembra di leggere fra le righe, è se tutto ciò può definirsi “normale”.
La risposta è si, se questa cosa piace anche a lei e se il male che vi fate rimane un gioco simbolico e non arriva mai, in nessun caso, ad essere violenza e reale sottomissione.

Cordialmente.

Dr. Walter La Gatta

About

Freud e Minna Bernays

Freud aveva due mogli? Il gossip sulla relazione Freud-Minna Bernays

Freud aveva due mogli? Il gossip sulla relazione Freud-Minna Bernays Da tempo circola, fra gli studiosi di Freud, un piccante ...
Leggi Tutto
cocaina

Cocaina: cosa è, come funziona

Cocaina: che cosa è La cocaina è una sostanza stupefacente. Agisce come stimolante del sistema nervoso centrale, è vasocostrittore ed anestetico, con ...
Leggi Tutto
Casa natale di Freud

Quando Anna Freud visitò la casa natale del padre (1931)

Quando Anna Freud visitò la casa natale del padre (1931) Nel 1931 gli psicoanalisti Nicolaj Osipov, Jaroslav Stuchlik ed Eugen ...
Leggi Tutto
segreti di un'anima

Segreti di un’anima: il primo film sulla psicoanalisi, 1926

E arrivò il momento in cui anche il cinema si accorse di Freud. Nel 1925 il produttore hollywoodiano Samuel Goldwyn ...
Leggi Tutto
analisi laica

L’analisi laica, Freud e il caso Theodor Reik

Theodor Reik (Vienna, 12 maggio 1888 – New York, 31 dicembre 1969) fu uno psicoanalista austriaco, seguace e stretto collaboratore ...
Leggi Tutto
Fritz Wittels

Fritz Wittels e la prima biografia di Sigmund Freud

Fritz Wittels e la prima biografia di Sigmund Freud Fritz Wittels, medico e psicoanalista austriaco (1880-1950), allievo di Freud, membro ...
Leggi Tutto
Francia

La psicoanalisi fu accolta tiepidamente in Francia, Freud dixit

Freud non era soddisfatto della diffusione della pediatria in Francia. Nel 1923 Freud rilasciò una intervista al giornalista francese Raymond ...
Leggi Tutto

Obiezioni alla psicoanalisi

Obiezioni alla psicoanalisi I maggiori obiettori della psicoanalisi sono stati, sin dall'inizio, gli antropologi, i filosofi e gli psichiatri: per ...
Leggi Tutto

I gusti letterari di Sigmund Freud

Di Sigmund Freud si può dire veramente di tutto, tranne che il padre della psicoanalisi non avesse un ottimo livello ...
Leggi Tutto
Freud, la psicoanalisi e il periodo ungherese

Freud, la psicoanalisi e il periodo ungherese

Freud, la psicoanalisi e il periodo ungherese Sopra: Anton Von Freund (1880-1920) Come si può facilmente immaginare, anche Sigmund Freud, ...
Leggi Tutto

Freud e la Grande Guerra

Freud e la Grande Guerra Nel Luglio 1914 Sigmund Freud pensava più alle dimissioni di Carl Gustav Jung che all'imminente ...
Leggi Tutto
Famiglia Freud

Sigmund Freud, le sue sorelle e l’invidia del pene

Sigmund Freud, le sue sorelle e l'invidia del pene Le sorelle Freud furono delle vittime, non solo del nazismo (tutte, ...
Leggi Tutto
Mosè di Michelangelo

1913 Freud studia il Mosè di Michelangelo

1913 Freud studia il Mosè di Michelangelo In genere "l'incomparabile bellezza di Roma" riusciva a ritemprare lo spirito di Freud ...
Leggi Tutto
Jung e Freud

Jung: quando e perché decise di allontanarsi da Freud

"Sotto l'influenza della personalità di Freud avevo - per quanto possibile - rinunciato al mio proprio giudizio, e represse le ...
Leggi Tutto
pregiudizi razziali

Jung ha dei pregiudizi razziali (Freud dixit)

Secondo quanto Freud comunicò ad Abraham nell'Agosto del 1908, dopo il famoso viaggio in America fatto insieme, il padre della psicoanalisi ...
Leggi Tutto
Sorelle Freud

Rosa Freud, la sorella preferita di Sigmund

Rosa Freud, la sorella preferita di Sigmund: una vita davvero sfortunata Sopra: Le sorelle Freud. Da sinistra: Adolfine [Dolfi], Marie ...
Leggi Tutto

Psicolinea ti consiglia anche...

Calo del desiderio sessuale ne...
In Italia, a maggio, arriverà il cerotto transderm...
Entrare nel mondo del lavoro -...
Salve dottoressa, sono una ragazza di 22 anni da p...
Problemi di testa - Consulenza...
Sono un ragazzo etero di 28 anni..ultimamente stò ...
Nuovo sondaggio sulla sessuali...
Un sondaggio online sulla sessualità commissionato...
Disfunzioni sessuali femminili
Quanto è diffusa la disfunzione sessuale femminile...
Ragazzo timido - Consulenza on...
Ragazzo timido.
Leggi anche:  Il ragazzo è sentimentalmente coinvolto? Consulenza online
Gentile dottoressa, a causa del...
L'amnesia globale transitoria ...
L'amnesia globale transitoria e la sessualità ...
Pornodipendenza - Consulenza o...
Pornodipendenza Mi chiamo Marco,ho 30 anni,vorr...

Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona, Terni , Fabriano Roma e Civitanova Marche

Il Dr. Walter La Gatta si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria e membro del consiglio direttivo CIS)
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona, Terni , Fabriano, Civitanova Marche, Roma e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908
w.lagatta@psicolinea.it

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

w.lagatta@psicolinea.it
Tel. 348 3314908

Visita le Pagine Facebook, Twitter e Linkedin

Visita il nostro Canale YouTube "Psicolinea"

Per le collaborazioni con i media visita la pagina di psicolinea "Media e Social Media"

Visita anche www.clinicadellacoppia.it e www.clinicadellatimidezza.it

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.