Calo del desiderio – Consulenza on Line

calo del desiderio

Calo del desiderio

Gentile dottore,il “problema” di cui le parlo non è mio ma del mio ragazzo. Siamo giovani ma stiamo assieme da ormai 5 anni. Quest’ultimo anno ha portato molti cambiamenti perché siamo lontani, io in un altro stato per studiare e lui è andato a studiare in una nuova città. Ed è più o meno da quando sono cominciati questi cambiamenti che lui non sente più il piacere di prima.Questo succede sia nella masturbazione, dice che non ha voglia di farlo perché non lo soddisfa e non pensa neanche a ragazze che vede per strada perché tanto alla fine sarebbe solo piacere fisico ed è quello che gli è diminuito, sia quando sta con me, anche se dice che comunque è la cosa che più gli dà piacere perché è una possibilità realistica e fisicamente e mentalmente più coinvolgente, però prova meno piacere di una volta.Vorrei aggiungere che la nostra intimità spesso non è del tutto serena, ad esempio per la presenza dei genitori in casa, e quindi spesso non ci sono le condizioni ottimali, per questo siamo più tesi e lui ha la sensazione di poter perdere il controllo di quello che fa, e se questo succede non riesce a provarepiacere perché è come se gli sfuggisse…Ultimamente si è fissato su questa cosa perciò parte già preoccupato concentrandosi solo su quanto riesce a controllarsi,se l’è fatto diventare un problema e non vive più serenamente quei momenti.La domanda è: sono tutti i cambiamenti che abbiamo vissuti, sommati alle difficoltà precedenti, che gli hanno fatto diminuire il piacere e di conseguenza il desiderio?? Come possiamo risolvere questo problema?(Ultima nota: quest’estate torneremo a stare nella stessa città) Grazie

Gentilissima,

L’amore non vuole pensieri” dice il detto popolare e non senza un perché. L’eccitazione sessuale infatti non è un processo che riguarda solo il corpo, ma soprattutto la mente.
Le difficoltà oggettive, la stanchezza, magari una leggera depressione, per tutte queste difficoltà e cambiamenti che state vivendo in questo periodo, potrebbero essere la causa di tutto ciò. Per non parlare poi della presenza dei genitori, che sicuramente sono un fattore inibente di un certo rilievo.
Direi che il ‘problema’ dovrebbe essere considerato tale solo se dovesse persistere, anche quando le cose intorno a voi saranno tornate del tutto ‘normali’. Se questo fosse il caso, potrebbe essere indicata una terapia di coppia, dato che sono già cinque anni che state insieme e, forse, potrebbe essere giunto il momento di rivedere un po’ alcune vostre abitudini, per cercare di restituire al vostro rapporto un po’ di freschezza e nuovi entusiasmi.
Cordialmente,

Dr. Walter La Gatta – Ancona
Psicolinea.it
Consulenza Sessuale

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona ,Terni , Fabriano e Civitanova Marche

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram