comunismo

Il lavoro e la fine del comunismo

Sono stati condotti degli studi sugli ex Paesi Comunisti dell’Unione Sovietica, Russia inclusa, che a partire dagli anni Novanta furono sottoposti a programmi di privatizzazione, a seguito del crollo dei regimi comunisti. Questi studi hanno rivelato che il drammatico cambiamento epocale in quella zona dell’Europa, ha causato un grande aumento nella mortalità maschile, soprattutto in alcuni di questi Paesi.

La scoperta è stata pubblicata su Lancet Online First. Gli autori, della London School of Hygiene & Tropical Medicine e delle Università di Oxford e Cambridge, hanno analizzato i tassi di mortalità negli uomini in età lavorativa (15-69 anni) nei Paesi dell’Est europeo e nell’ex Unione Sovietica fra il 1989 ed il 2002.

Risultato: Si è scoperto che i programmi di privatizzazione di massa sono stati associati con una crescita nella mortalità maschile di breve periodo, con un tasso del 12.8%. La disoccupazione seguita al crollo del comunismo, salita al 56%, è forse il fattore che ha avuto più influenza in questa situazione.

I cinque Paesi che hanno sperimentato il tasso più alto di crescita della mortalità sono stati: Russia, Kazakhistan, Lettonia, Lituania ed Estonia. In questi Paesi la disoccupazione si è triplicata (del 305%) e il tasso di mortalità è cresciuto del 42%.

Per questi cinque Paesi il cambiamento di regime ha dunque causato uno shock incredibile, diversamente da altri Paesi che hanno adottato, in quella circostanza, dei cambiamenti più graduali, come l’Albania, la Croazia, la Repubblica Ceca, la Polonia e la Slovenia, che sono nell’ordine i Paesi che hanno risentito di meno dei cambiamenti e che hanno visto anzi scendere la mortalità maschile del 10%, con una crescita della disoccupazione del 2%.

Oltre alla disoccupazione, altri fattori che sono stati considerati dai ricercatori associati ad una crescita della mortalità sono: lo stress, la diminuzione della qualità delle cure mediche (che in precedenza si potevano ottenere nei luoghi di lavoro), le ineguaglianze sociali, la disorganizzazione sociale e la maggiore corruzione.

Martin McKee della London School of Hygiene & Tropical Medicine, co-autore dello studio, commenta: “Questo studio si riferisce anche a Paesi come la Cina e l’India, che si stanno aprendo al capitalismo in modo graduale e che stanno mettendo a punto delle apposite istituzioni che si preoccupano di aiutare i lavoratori ad adattarsi ai nuovi sistemi sociali: essi non hanno visto questo grande aumento della mortalità. Abbiamo scoperto che quando il 45% della popolazione era in contatto con almeno una di queste organizzazioni sociali, non c’era più un legame così forte fra privatizzazioni e aumento della mortalità’.

David Stuckler, direttore della ricerca, della Oxford University, ha invece commentato: “Questo studio ci aiuta a capire le conseguenze cruciali per la salute, delle scelte economiche fatte dai governi”.

Links:

London School of Hygiene & Tropical Medicine (LSHTM), via AlphaGalileo.

Fonte:

London School of Hygiene & Tropical Medicine (LSHTM) (2009, January 17). Huge Rise In Male Mortality Coincided With Move From Communism To Capitalism. ScienceDaily. Retrieved January 18, 2009, from http://www.sciencedaily.com­ /releases/2009/01/090115081743.htm

Dott.ssa Giuliana Proietti

Mix

ciclotimia

Ciclotimia e disturbo bipolare

La ciclotimia e il disturbo bipolare: di cosa si tratta? Il disturbo bipolare consiste nell'oscillazione fra due polarità. Ad oscillare ...
Leggi Tutto
complesso edipico

Il Complesso edipico: di cosa si tratta?

Complesso edipico: di cosa si tratta? Nella teoria psicoanalitica il complesso di Edipo riguarda un desiderio infantile di coinvolgimento sessuale ...
Leggi Tutto
Matilde di Canossa

Matilde di Canossa: la donna più potente del Medioevo

Matilde di Canossa è senz'altro una delle figure femminili più interessanti dell'alto medioevo; basti pensare che questa donna cominciò a ...
Leggi Tutto

Psicoterapia: istruzioni per l’uso

Non tutti quelli che decidono di voler iniziare una psicoterapia hanno chiaro in mente cosa li attende. Non tutti sanno ...
Leggi Tutto
l'abbraccio

L’abbraccio come forma di comunicazione

L'abbraccio: una definizione Abbracciare significa cingere, afferrare, serrare con le braccia una persona, per lo più in segno di affetto ...
Leggi Tutto
infertilità

Infertilità: aspetti psicologici

Differenza fra sterilità e infertilità La sterilità è l'incapacità assoluta di concepire, mentre l'infertilità riguarda l'impossibilità di concepire, o portare a termine la ...
Leggi Tutto
cocaina

Cocaina: cosa è, come funziona

Cocaina: che cosa è La cocaina è una sostanza stupefacente. Agisce come stimolante del sistema nervoso centrale, è vasocostrittore ed anestetico, con ...
Leggi Tutto
disturbi dell'ansia

I disturbi dell’ansia

Perché i disturbi dell'ansia Dalla notte dei tempi e ben prima che nascesse la disciplina psicologica, l'ansia viene considerata una ...
Leggi Tutto
disturbo bipolare

Disturbo bipolare: come aiutare chi ne soffre

Disturbo bipolare: di cosa si tratta Il disturbo bipolare è una patologia psichiatrica, caratterizzata dall’alternanza, talvolta anche repentina, di depressione, euforia o ...
Leggi Tutto
Colette

Colette: una vita da film

Colette scrisse una ottantina di libri, ma non solo per questo è un vero e proprio mito letterario, soprattutto in ...
Leggi Tutto
disturbo ossessivo compulsivo

Potresti soffrire di disturbo ossessivo compulsivo? Test

Potresti soffrire di disturbo ossessivo-compulsivo? Ti presentiamo questo test, per aiutarti a capirlo e come punto di riferimento. Si    No  ...
Leggi Tutto
sua madre

Io, lui e sua madre – Consulenza on Line

Il problema: sua madre Gentile Dottoressa, sono sposata da 1 anno e qualche mese, dopo 2 di convivenza e 6 ...
Leggi Tutto
Presidente Schreber

Freud, il caso del presidente Schreber, la paranoia

Il Presidente Schreber, alias Daniel Paul Schreber (sopra), Presidente della Corte di Appello di Dresda, pubblicò un libro – nell'anno ...
Leggi Tutto
Consulenza psicologica

Chiedi una Consulenza Psicologica su Psicolinea!

Come fare richiesta di Consulenza psicologica - sessuologica gratuita su Psicolinea? Devi semplicemente inserire la tua richiesta nei commenti a ...
Leggi Tutto

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.