Natale

Il Dr. Ofer Zur dell’Istituto Zur ha attivato un breve quanto originale corso per i professionisti della salute mentale, sull’argomento “Regali di Natale allo Psicoterapeuta: considerazioni etiche e cliniche”. Il Corso si fa online e costa 19 dollari.

Il Corso si propone di :

. Dimostrare importanza, significato, periodo, cultura e contesto in cui il paziente fa il regalo;
. Valutare quando è il caso di fare un dono al paziente;
. Come comportarsi di fronte ai doni dei pazienti;
. Discutere la complessità etica e clinica dello scambio di regali fra paziente e terapeuta;
. Riassumere le linee guida per il regalo da fare in psicoterapia.

Fare un regalo è un modo antico e universale per esprimere gratitudine, apprezzamento, altruismo e affetto. Infatti, la tradizione dello scambio dei doni c’era già nella Roma antica, e probabilmente anche prima, quando era tradizione lo scambio di omaggi durante le cerimonie spirituali importanti.

Nel caso del rapporto con lo psicoterapeuta tuttavia lo scambio dei doni potrebbe non essere corretto, vista la natura professionale della relazione. Probabilmente molti colleghi in questo periodo saranno alle prese con questo dilemma etico: accettare o non accettare un dono di Natale del paziente?Riportiamo cosa ne pensa questo Dr. Zur, visto che si è autoproclamato “esperto” in materia:

• I regali adatti in terapia sono etici se tendono a valorizzare autentiche alleanze terapeutiche, le quali sono, a loro volta, il miglior predittore di un risultato terapeutico;
• Il rifiuto di doni “clinicamente appropriati” da parte del terapeuta rischia di essere percepito dal paziente come un rifiuto personale, o anche come insulto, il che può danneggiare l’alleanza terapeutica e porre fine alla terapia.
• La politica “niente regali” non risolve l’impatto negativo del rifiuto del regalo su un paziente in psicoterapia, il quale, anche dopo questa dichiarazione di intenti, potrebbe comunque vivere l’esperienza come un rifiuto o come un insulto;
• Sono da considerarsi accettabili quei doni che vengono elargiti dal paziente in prossimità di una festività o di altre occasioni importanti e che sono economici, oltre che clinicamente appropriati.
• Tuttavia, i regali a troppo basso costo possono essere talvolta inopportuni ed offensivi, come quelli con connotazioni sessuali.
• I regali simbolici dei bambini ai terapeuti (e viceversa) sono invece molto comuni e molto spesso sono clinicamente appropriati.

Il Dr. Zur nota anche che il significato di un dono dato da un paziente al terapeuta può variare notevolmente e si comprende meglio nel contesto della terapia. Mentre un bigliettino può essere una semplice espressione di apprezzamento e di gratitudine, o un modo per migliorare o cementare il rapporto tra terapeuta e cliente, esso può essere utilizzato anche come un modo per livellare il campo di gioco tra i due (accorciando le distanze), o anche come un tentativo del paziente di “comprare” l’amore del terapeuta. I terapeuti non necessariamente devono commentare il significato dei doni con i pazienti: a volte basta un semplice ‘grazie mille’, dice il Dott. Zur.

I regali adeguati da parte del terapeuta ai suoi pazienti, secondo il dottor Zur, comprendono:

• Un regalo simbolico (ad esempio, una biglietto d’auguri che abbia un significato particolare per il paziente)
• Un dono che serva come un oggetto transizionale (ad esempio, una pezzo di una qualche collezione che il terapeuta tiene in ufficio, come una pietra, una conchiglia, ecc.)
• Un aiuto clinico (ad esempio una nota da parte del terapeuta con una frase ad effetto, che possa servire da supporto al paziente ansioso)
• Materiali legati alla psicoterapia (per esempio, un CD sugli sbalzi di umore per un paziente bipolare);
• Un “attestato” dei progressi raggiunti;
• Un regalo rassicurante (per esempio, una torcia ad un paziente-bambino che sta andando al suo primo campo scout)
• Un piccolo ricordo simbolico da un viaggio all’estero.

Va fatta particolare attenzione alla cultura del cliente, il periodo, la storia del paziente, i modelli per quanto riguarda i regali e la natura della relazione terapeutica.

Esempi di regali non etici e clinicamente inappropriati:

. Regali al paziente che invia un nuovo paziente;
. Consigli su investimenti economici;
. Crediti finanziari e altri regali che mostrino un conflitto di interesse.

Chi fa un regalo ad uno psicoterapeuta deve sapere che esso può essere aggiunto alla documentazione clinica, anzi, così dovrebbe essere. Il Dr. Zur osserva: “Se possibile, biglietti di auguri, i dipinti, le poesie, ecc dovrebbero essere parte integrante della documentazione clinica. Va registrato, in breve, chi ha fatto il dono, descrizione esatta del dono, risposta data al dono, eventuali relative discussioni con il paziente a proposito del regalo. Aggiungere inoltre i propri pensieri e l’interpretazione del significato del dono. ”

Forse, per il paziente, la cosa migliore è, prima di fare il regalo, quella di sondare il terreno, per capire come la pensa in proposito il terapeuta.

Personalmente, sebbene non sia un’esperta in materia, riterrei che una buona stretta di mano sia più che sufficiente per augurarsi Buon Natale, semplificando sia la vita del paziente che quella del terapeuta 😉

Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Fonte: PsychCentral

Immagine: Wikimedia

PLAYLIST RADIO LINEA

Mix

Foto Dr. Walter La Gatta

Dott. Walter La Gatta psicoterapeuta sessuologo

Psicologo, psicoterapeuta, sessuologo. Riceve a Ancona, Terni e Fabriano.  Per appuntamenti con il Dr. Walter La Gatta: 348 3314908 ♦♦♦ ...
Leggi Tutto
Giuliana Proietti

Dr.ssa Giuliana Proietti psicoterapeuta sessuologa

Dr. Giuliana Proietti Psicologa, psicoterapeuta, sessuologa. Riceve a Ancona Terni Fabriano e Civitanova Marche Per appuntamenti: 347 0375949 Terapie Individuali ...
Leggi Tutto
la bellezza

Bellezza: la percezione di un’armonia

Che cosa è la bellezza Si tratta soprattutto della percezione di un'armonia, di sensazioni piacevoli che provengono da uno stimolo ...
Leggi Tutto
desiderio sessuale femminile

Il desiderio sessuale femminile e cosa fare quando non c’è

In genere quando si parla di desiderio sessuale femminile non ci si riferisce a uno standard condiviso, che potrebbe riguardare ...
Leggi Tutto
la gioia

La gioia: l’emozione più bella

La gioia: definizione La gioia è un’emozione piacevole di alta intensità che proviamo quando crediamo, con certezza, che uno scopo ...
Leggi Tutto
sogni erotici

I sogni erotici

Sogni e polluzioni notturne in adolescenza Tra i ragazzi sono molto comuni i "sogni bagnati", dovuti a un orgasmo spontaneo ...
Leggi Tutto
emozioni

Sai riconoscere e gestire le tue emozioni? Test

Sai riconoscere e gestire al meglio le tue emozioni?  Scoprilo con questo test. 1. Un collega d’ufficio ti mette in ...
Leggi Tutto
persona coraggiosa

Sei una persona coraggiosa? Test

Scopri, con questo test,  se sei una persona coraggiosa. Metti una spunta su ogni singola affermazione, se sei d'accordo, se ...
Leggi Tutto
casa natale

Quando Anna Freud visitò la casa natale del padre (1931)

Casa natale di Freud: festeggiamenti nel 1931 con la figlia Anna Nel 1931 gli psicoanalisti Nicolaj Osipov, Jaroslav Stuchlik ed ...
Leggi Tutto
il sesso non va

Lui è la mia vita, ma il sesso non va – Consulenza online

Gentile dottoressa, da 11 mesi sono fidanzata con un ragazzo che amo tantissimo, come mai ho amato nella mia vita ...
Leggi Tutto
3 figli

3 figli e vita di coppia cambiata – Consulenza online

salve sono monica di 33 anni ho 3 figli, da 10 mesi l'ultima,ecco inizia tutto da qui !da quando ho ...
Leggi Tutto
Consulenza psicologica

Chiedi una Consulenza Psicologica su Psicolinea!

Come fare richiesta di Consulenza psicologica - sessuologica gratuita su Psicolinea? Devi semplicemente inserire la tua richiesta nei commenti a ...
Leggi Tutto

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.