Quebec

In Quebec, gli uomini sono vittime della violenza coniugale più spesso delle donne: così conclude uno studio dell’Istituto di Statistica del Quebec. Un uomo su 66 e una donna su 70 sono stati vittime di violenza domestica nei 12 mesi precedenti lo studio del 2004, scrive il ricercatore Denis Laroche, il quale si basa sulle risposte date ad un questionario da un campione di canadesi.
Tra le domande: ‘Il vostro coniuge ha già minacciato di farvi del male? Vi ha picchiato? Ha tentato di strangolarvi? Ha utilizzato un’arma da fuoco contro di voi?’

I risultati dell’inchiesta denominata ESG del 2004 sulla quale si basano i dati forniti da Laroche devono essere presi con prudenza, dal momento che sono in controtendenza con tutti gli altri studi, avvertono le autorità canadesi. Nel Quebec, ad esempio, nel 2003, secondo l’Institut national de santé publique, 13.840 donne sono state oggetto di violenza coniugale, contro soli 2.618 uomini.

Come si spiegano allora i dati di questa ricerca? Come mai c’è una totale disparità con i rapporti stilati dalla polizia? Può essere che gli uomini che hanno subito violenza esitino a rivolgersi alle autorità?

Dominique Damant, professoressa presso l’École de service social presso l’Université Laval, dice che ciò che manca a questi studi è la definizione del livello di gravità ed il contesto. Succede spesso? Da quanto tempo? La vittima ha dovuto ricorrere al pronto soccorso? Ha dovuto assentarsi dal lavoro? Del resto, se si domanda ad un uomo come ha reagito quando sua moglie gli ha tirato qualcosa in testa, la risposta sarà che l’ha presa a ridere: la forza fisica non è la stessa e neanche l’impatto psicologico. Manon Monastesse, direttrice della Fédération des ressources d’hébergement pour femmes violentées et en difficulté, crede che non sia il caso di attribuire alla notizia troppa importanza, seppure non vada minimizzata: le donne sono oggetto di violenza, secondo i rapporti della polizia, in più dell’80 % dei casi e comunuque la violenza delle donne non potrà mai essere paragonata a quella degli uomini. Ca va sans dire, è una questione di forza!

Fonte: Cyberpresse

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.