La circoncisione diminuisce le probabilità di contrarre l’AIDS

I risultati di due importanti studi confermano che la circoncisione riduce i rischi di infezione al virus HIV tra gli uomini eterosessuali. Gli Istituti Nazionali della Sanità del Canada e degli Stati Uniti hanno condotto congiuntamente delle ricerche in Kenia ed Uganda, le quali mostrano che la circoncisione può ridurre della metà i rischi di propagazione dell’AIDS nei rapporti eterosessuali.
Le autorità sanitarie conoscevano il legame fra HIV e circoncisione dagli anni ottanta. Nel 2005 un altro studio condotto in Africa del Sud su 3000 uomini aveva già mostrato che la circoncisione diminuisce il rischio del 60%. Erano in molti però ad attendere una ulteriore conferma scientifica, che ora sembra arrivata. Questi dati sono importanti per promuovere azioni di prevenzione ad esempio nell’africa sub-sahariana, dove quest’anno ci sono stati 3 milioni di nuovi casi di infezione. Per il momento le conferme riguardano solamente i rapporti eterosessuali e non è possibile estendere questi risultati ai rapporti omosessuali.

Fonte: Radio Canada

Dott.ssa Giuliana Proietti

Mix

I Social

Un commento

  1. Completamente d’accordo con la circoncisione! Fanno benissimo in Africa a praticarla e incoraggiarla per prevenire malattie, andrebbe fatto anche in Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *