Ancona, Marche, Italy
0039 347 0375949
psicolinea@psicolinea.it

La dispareunia: il dolore delle donne durante il rapporto sessuale

Sito di psicologia, online dal 2001

Created with Sketch.

La dispareunia: il dolore delle donne durante il rapporto sessuale

dispareunia

La dispareunia: di cosa si tratta?

La dispareunia è un dolore genitale persistente o ricorrente che la donna prova durante i tentativi di penetrazione o durante la penetrazione completa vaginale (Basson ed al. 2004). Il termine deriva dalle parole greche δυσ (difficoltà) παρά (vicino) εÙνή (letto): la parola è stata coniata per indicare la condizione dolorosa avvertita dalla donna “quando è a letto”, cioè quando ha un rapporto sessuale.

Da cosa dipende questo disturbo?

L’eziologia di questo disturbo ha una forte componente organica, variamente intrecciata con fattori dinamici e psicorelazionali, che devono essere diagnosticati facendo riferimento ad un’accurata mappa del dolore. In genere si ipotizza un’origine psicologica quando il dolore insorge all’inizio della penetrazione e un’eziologia organica quando il dolore compare col progredire della penetrazione.

Quali sono i fattori organici che possono causare la dispareunia?

  • Infezioni o infiammazioni vaginali;
  • Disturbi ormonali;
  • Malformazioni anatomiche;
  • Disturbi muscolari;
  • Infezioni del tratto urinario;
  • Herpes o Condilomi genitali
  • Endometriosi
  • Cause iatrogene: (esiti di interventi chirurgici, assunzione di farmaci antistaminici, ecc.).

Quali sono i fattori psicologici che predispongono alla dispareunia?

La dispareunia si può manifestare anche come conseguenza di problemi psicologici. In particolare:

  • esperienze sessuali traumatiche;
  • educazione familiare e/o religiosa rigida e sessuofobica;
  • informazioni sessuali errate;
  • incapacità di rilassarsi durante il rapporto;
  • ansia, fobie sessuali.

Quante donne soffrono di questo disturbo?

Statisticamente, la dispareunia colpisce il 12-15% delle donne in età fertile e circa il 45% delle donne nel periodo post menopausa.

Quali tipi di dispareunia esistono?

Vi sono diverse classificazioni:

Rispetto al periodo in cui si manifesta:

  • dispareunia primaria: è presente dall’inizio dell’attività sessuale;
  • dispareunia secondaria:  si manifesta dopo un periodo di normale attività sessuale durante la quale non si è provato dolore.

Rispetto alla situazione in cui si manifesta:

  • dispareunia generalizzata: il dolore è presente anche se si cambia partner;
  • dispareunia situazionale: si manifesta solo con un certo tipo di stimolazione o solo con determinati partners.

Rispetto alla localizzazione del dolore:

  • dispareunia superficiale:  il dolore è localizzato  nel primo tratto della vagina;
  • dispareunia profonda: il dolore si manifesta solo a penetrazione completa.

Quali sono i sintomi della dispareunia?

  • dolore durante la penetrazione;
  • dolore dopo il rapporto sessuale.

Come viene classificata la dispareunia nel DSM-5?

La dispareunia è stata inserita tra i Disturbi Sessuali Femminili (Female Sexual Dysfunctions, FDS) insieme al vaginismo e ad altri disturbi sessuali non coitali.

Quando si sente il dolore durante il rapporto?

Il dolore può essere avvertito durante la penetrazione, nella penetrazione profonda, in fase post-coitale.

Perché le giovani donne soffrono di questo problema?

Nelle più giovani il problema può essere causato da inesperienza, ansia, disagio, insicurezza, luoghi che non permettono un completo rilassamento.

Perché le donne più anziane soffrono di questo problema?

In menopausa  il problema deriva dalla minore lubrificazione della vagina, causata dalla diminuzione di estrogeni.

Quale è la differenza fra dispareunia e vulvodinia?

La vulvodinia consiste in una sensazione di dolore e di bruciore nell’area vulvare,  in assenza di lesioni, infezioni o stati infiammatori che ne giustifichino la presenza.  Il disturbo compare come conseguenza ad una stimolazione meccanica dei tessuti vulvari. La donna che soffre di vulvodinia riporta in genere anche dispareunia, dolore correlato alla penetrazione vaginale da parte del pene, di oggetti o delle dita.

Quale è la differenza fra dispareunia e vaginismo?

Il vaginismo rappresenta un disturbo che si manifesta generalmente prima di un rapporto sessuale e consiste nella fobia della penetrazione, mentre nella dispareunia il dolore coincide con l’atto sessuale.

La terapia

Per una buona terapia è assolutamente indispensabile comprendere le cause del sintomo, in particolare stabilire se si tratta di problematiche di origine organica o psicologica. In ogni caso, prima di rivolgersi ad un terapeuta, è sempre consigliabile fare una visita medica presso un ginecologo e assicurarsi che non ci siano infezioni, infiammazioni, malformazioni ecc.

Escluso il sintomo organico, si deve tentare di risolvere il problema con una psicoterapia sessuale, preferibilmente di coppia.

Rimedi

Per attenuare il sintomo si possono utilizzare;

  • Lubrificanti, utili soprattutto quando il disturbo è originato dalla scarsa lubrificazione delle pareti vaginali (ad esempio durante la menopausa);
  • Cambiamenti nella posizione utilizzata durante l’atto sessuale;
  • Cambiamenti nella profondità della penetrazione;
  • Training Autogeno, per ottenere il rilassamento muscolare dell’area interessata;
  • Uso dei preliminari, per ottenere una migliore lubrificazione vaginale.

Dr. Giuliana Proietti

Immagine
Pexels

GP

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram