Le parole delle canzoni contano. Infatti, l’ascolto di testi musicali sessualmente espliciti o violenti può influenzare il rendimento scolastico dei ragazzi, le loro interazioni sociali, il loro tono dell’umore e i loro comportamenti.

Lo afferma l’American Academy of Pediatrics, in base a studi specifici, che mostrano come la maggior parte dei ragazzi trascorra due ore al giorno ad ascoltare musica (spesso con lettori MP3, in cuffia).

“Sicuramente c’è una relazione fra musica e comportamenti violenti ed è stata dimostrata”, ha affermato la Dr.ssa Gonzalez di Puerto Rico, autrice della ricerca.I testi delle canzoni potrebbero infatti spingere i ragazzi a comportamenti violenti, antisociali e promiscui. Questo è particolarmente vero per bambini e ragazzi che appaiono vulnerabili a causa del loro ambiente sociale.

A tutto ciò potrebbe porre un freno una sorta di “alfabetizzazione mediatica”, che insegni ai bambini a riflettere criticamente sugli stereotipi presenti nei media, sugli stili di vita sbagliati che vengono rappresentati (come ad esempio il fumo) e sulla stessa industria dei media.

Stabilito che c’è sicuramente una relazione fra comportamenti violenti e testi musicali ascoltati, bisognerebbe ora studiare meglio se sono i ragazzi vissuti in un certo contesto sociale problematico a scegliere questo genere di musica, oppure se è davvero la musica stessa a determinare lo stile di vita dei ragazzi.

L’importante, secondo l’associazione statunitense, è che i genitori controllino non solo ciò che i ragazzi vedono, ma anche quello che ascoltano, in particolare se non legano con i loro compagni, se non vanno bene a scuola, se hanno un atteggiamento depresso.

Fonte: CBC

Immagine: Seo2

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Psicolinea ti consiglia anche...

Quando la figlia ha 'il ragazz...
Ho una figlia di 14 anni che da febbraio ha comini...
Faccio tutto per il mio piccol...
Buona sera dott.ssa, fino a qualche mese fa per 2 ...
La canzone impegnata in Franci...
La canzone impegnata in Francia: Bernard Lavillier...
Il lavoro domestico: a chi l'o...
A chi tocca il lavoro domestico?
Leggi anche:  Si sente sola a 15 anni - Consulenza online
Il numero di o...
Giovani atleti: oltre lo sport...
I bambini che fanno sport competitivi dovrebbero a...
Coco Chanel, creatrice di stil...
Coco Chanel, creatrice di stile e di eleganza femm...
Coelho e la Leggenda Personale
Coelho e la Leggenda Personale Nel romanzo L’Al...
La scelta del nome ed il conte...
La scelta del nome ed il contesto culturale Una...

Dr. Giuliana Proietti

Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE ROMA
CONSULENZA ONLINE VIA SKYPE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.