punizioni eccessive

Le punizioni eccessive vengono dimenticate? No, lasceranno un segno indelebile.

Lo affermano i ricercatori della Université de Montréal, i quali stanno appunto studiando come questi genitori violenti possano pregiudicare lo sviluppo emotivo di un bambino, creandogli disturbi d’ansia e fobie sociali, ansia da separazione e attacchi di panico.

Françoise Maheu, professoressa presso il Dipartimento di Psichiatria della Université de Montréal è a capo di un gruppo di ricerca che sta indagando come l‘anatomia e la fisiologia del cervello subiscano l’influenza di questo tipo di genitori. A breve il gruppo recluterà 120 ragazzi dai 12 ai 17 anni, che verranno divisi in quattro gruppi, in base a due variabili: il loro stato ansioso e il tipo di relazione che hanno con i loro genitori. Oltre ai test comportamentali, i ragazzi saranno sottoposti a risonanza magnetica funzionale (fMRI), dove verrà misurata la loro attività cerebrale, in modo da correlare l’attività cerebrale con la paura e l’ansia.

“La mia ipotesi è che due strutture specializzate, l’amigdala e la corteccia anteriore congulata, che costituiscono il circuito neurale della paura, svolgano un ruolo nel gestire l’ansia associata alle genitorialità difficili”, dice la Maheu.

Questa indagine sul legame tra genitorialità difficile e circuiti della paura e dell’ansia nei giovani fornirà spunti preziosi per la neurobiologia dello sviluppo, aggiunge la Maheu, in quanto capire questo legame mentre i ragazzi sono ancora giovani potrebbe portare ad interventi capaci di interrompere precocemente questa traiettoria di sviluppo, prima che la loro ansia diventi cronica.

I disturbi d’ansia
infatti possono portare ad alcolismo, difficoltà a mantenere relazioni, depressione e in alcuni casi, anche al suicidio.

Questo studio è stato finanziato dal Canadian Institutes of Health Research e del Fonds de la Recherche en Santé du Québec.

Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Fonte: University of Montreal (2010, September 21). Spare the rod, spoil the child? Excessive punishment can have lasting psychological impact on children, researchers say via ScienceDaily.

Immagine: HAI Designs

 

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.