andare d'accordo

Come capire se si può andare d’accordo?

Quando due persone iniziano una conversazione, di solito cominciano a parlare allo stesso modo nel giro di pochi secondi”.

Lo afferma James Pennebaker, professore di psicologia presso l’Università del Texas a Austin e autore del nuovo studio pubblicato sul numero di settembre del Journal of Personality and Social Psychology.

“Questo accade anche quando le persone cominciano a leggere un libro o a guardare un film. Non appena termina il film o sfogliano l’ultima pagina del libro, si trovano a parlare come l’autore o i personaggi principali.” Questo particolare effetto in inglese viene definito: “language style matching” (linguaggio coordinato).

Pennebaker e colleghi hanno monitorato l’uso del linguaggio su 2.000 studenti di college, i quali dovevano svolgere dei compiti scritti che venivano loro assegnati con uno stile di linguaggio differente. I risultati hanno confermato che questo adeguamento allo stile linguistico osservato nel linguaggio parlato si estende anche alla parola scritta. Quando la richiesta veniva infatti inoltrata utilizzando poche e confuse parole, gli studenti rispondevono al quesito con poche e confuse parole. Se la richiesta assumerva un tono casual, gli studenti rispondevano in modo casual, con i termini tipici del linguaggio parlato.

Successivamente, i ricercatori hanno utilizzato dati storici per scoprire se lo stile “coordinato” del linguaggio potesse rivelare incomprensioni nella relazione o, al contrario, essere indice di una vicinanza affettiva fra due persone.

Il loro studio è iniziato con Sigmund Freud e Carl Jung, psicologi che per sette anni si sono scambiati lettere quasi ogni settimana. Utilizzando le statistiche sul loro stile di corrispondenza, i ricercatori sono riusciti a tracciare la relazione professionale fra questi due uomini, partendo dai loro primi giorni di conoscenza, quando c’era ancora ammirazione reciproca, fino agli ultimi giorni di malcelato disprezzo. E’ stato preso in considerazione l’uso dei pronomi, delle preposizioni e di altre parole.

I ricercatori hanno passato al setaccio anche le lettere d’amore fra i poeti Elizabeth Barrett e Robert Browning, oppure quelle fra Sylvia Plath e Ted Hughes. E’ emerso che le produzioni poetiche dei due partners erano molto simili durante il periodo più felice dei loro rapporti e meno sincronizzate verso la fine della relazione.

Il lavoro di ricerca prosegue ora per cercare di comprendere se lo stile linguistico utilizzato durante una conversazione quotidiana fra due persone possa permettere di prevedere il tipo di relazione che si va ad instaurare fra loro.

Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Fonte: Live Science

Immagine: Tallmariah

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.