Ancona, Marche, Italy
0039 347 0375949
psicolinea@psicolinea.it

Marguerite Yourcenar

Sito di psicologia, online dal 2001

Created with Sketch.

Marguerite Yourcenar

Marguerite Yourcenar

Quest’anno ricorrono i venti anni dalla morte di Marguerite Antoinette Jeanne Marie Ghislaine Cleenewerck de Crayencour, meglio nota come Marguerite Yourcenar, una delle più famose scrittrici francesi. Nacque a Bruxelles, da una famiglia nobile: il padre, Michel de Cleenewerck de Crayencour era un ricco proprietario terriero francese, la madre, Fernande de Cartier de Marchienne, anche lei nobile, era belga. Il padre era un tipo anticonformista, grande viaggiatore e di ottima cultura.

Marguerite aveva solo dieci giorni di vita, quando la madre Fernande morì per le complicanze dovute al parto (setticemia e peritonite). La bambina fu dunque cresciuta ed educata solamente dal padre e dalla nonna paterna (della quale, in Archivi del Nord la scrittrice tracciò un ritratto molto aspro), in Francia: precisamente nella Francia del Nord, a Lille nei mesi invernali e, nei mesi estivi, nei pressi del Mont Noir, nel comune di Saint-Jans-Cappel, dove si trovava un antico castello di famiglia, costruito nel 1824 da un trisavolo. Marguerite amava la lettura e a 12 anni aveva già imparato il greco e il latino. A 17 anni, a Nizza, Marguerite de Crayencour pubblicò, a sue spese, un libro di poesie, firmato “Marg Yourcenar” : Le jardin des Chimères. Yourcenar è l’anagramma, inesatto, del suo cognome, scelto insieme al padre. A Nizza Marguerite si era diplomata, pur senza aver frequentato mai un solo giorno di scuola.

Con il padre, Marguerite compì numerosi viaggi di istruzione in Europa, accrescendo così il suo interesse ed il suo amore per la storia antica. Fu a Londra durante la prima guerra mondiale, poi visse nel sud della Francia, in Svizzera e in Italia.
Nel 1924 visitò per la prima volta Villa Adriana, nei pressi di Tivoli, dimora dell’imperatore romano Adriano, vissuto nel secondo secolo d.C. Questa visita le ispirò la stesura di alcuni Carnet des Notes che poi furono riutilizzati più tardi per scrivere il suo più famoso romanzo, quello che le dette la fama mondiale: Memorie di Adriano. Nel 1931 scrisse il suo primo romanzo: “Alexis o il trattato della lotta vana”.

E’ la lunga lettera di un uomo, musicista rinomato, che confessa a sua moglie la sua omosessualità e la sua decisione di lasciarla. La protagonista del romanzo è ispirata a Jeanne, il grande amore di suo padre.

Nel 1929 morì suo padre, lasciandole una cospicua fortuna economica e una grande libertà. Marguerite visse in quel periodo a Parigi, Losanna, Atene, le isole greche, Istanbul, Bruxelles. Era bisessuale: amava le donne, ma questo non le evitò di innamorarsi profondamente di un uomo, seppure omosessuale, André Fraigneau, scrittore. Eco dei suoi viaggi furono Le Novelle Orientali e Feux, composizione di ‘prose liriche’ di ispirazione mitologica o religiosa in cui l’autrice si concentra sui temi della disperazione amorosa e delle sofferenze sentimentali, ispirandosi all’amore non corrisposto per André Fraigneau.

Nel 1937 Marguerite conobbe Grace Frick, un’intellettuale americana, e con lei iniziò una relazione sentimentale, condividendo vita privata e lavoro, durata fino alla morte di Grace, nel 1979. La Frick, inoltre, le faceva da segretaria e traduttrice in inglese delle sue opere, scritte in lingua francese. Nel 1939, allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale la coppia si trasferì negli Stati Uniti. Subito dopo la fine del conflitto, nel 1947, la Yourcenar, pur continuando sempre a scrivere in francese, decise di diventare cittadina americana. Nel 1950 le due amiche andarono a vivere nella Mount Desert Island, sul Maine e chiamarono la loro casa Petite-Plaisance. Per vivere, la Yourcenar, che nel frattempo era rimasta a corto di denaro, insegnava francese e storia dell’arte.

Nel 1951 uscì Memorie di Adriano, libro nel quale, oltre che la crisi personale di un imperatore illuminato, giunto alla fine della sua vita, l’autrice descrive il crepuscolo dell’Impero romano, avviato verso ormai verso la sua fine. La Yourcenar provava empatia per la figura di Adriano, con la quale sentiva di avere delle affinità. Attraverso una felice combinazione di ricerca storica e vivida immaginazione, il carattere di Adriano che esce dalla sua ‘autobiografia’ è molto profondo: un uomo di azione, ma anche di sentimenti, un amministratore illuminato, colto, grande conoscitore degli insegnamenti filosofici.

Nel 1968 Yourcenar pubblicò quello che forse è il suo vero capolavoro, l’Ooeuvre au Noir (L’opera al nero), un romanzo ambientato nell’Europa rinascimentale, basato sulla figura di Zenone, scienziato-alchimista. Storia e personaggi sono di fantasia, ma ricostruiti con grande rigore storico e filologico, da risultare ampiamente credibile.

Quest’opera le valse la nomina a membro della prestigiosa Académie royale de langue et de littérature françaises de Belgique nel 1970. Nel 1980 la Yourcenar venne nominata Accademico di Francia: è la prima volta che una donna entra a far parte dell’Académie Française, un’istituzione letteraria che impone un numero massimo di 40 soci.

Dopo la morte dell’amica la scrittrice conobbe Jerry Wilson, che diventò presto una delle più intense passioni della sua vita. Con lui viaggiò in tutto il mondo, ma anche questo compagno di vita non le sopravvisse. Lo stesso anno in cui si ammalò Wilson, Marguerite Yourcenar dovette subire un’operazione a cuore aperto con impianto di cinque by-pass coronarici. Quando, l’8 febbraio 1986 morì Jerry Wilson a Parigi, la Yourcenar non poté andare, a causa del cattivo stato della sua salute. Marguerite Yourcenar morì per un’emorragia cerebrale presso l’ospedale Bar Harbor di Mount Desert nel 1987, a 84 anni. e fu sepolta presso il cimitero Brookside di Somesville (Maine).

Psicolinea.it © Dic. 2007

Imm. Wikimedia

Margaret Fuller

Margaret Fuller: la prima inviata di guerra

Se passeggiate a Roma per Piazza Barberini, lato Via Sistina, vedrete una targa che ricorda una straordinaria donna, che visse ...
Leggi Tutto
Gustav Klimt

Gustav Klimt: l’artista più amato dalle donne

Gustav Klimt è uno degli artisti ancor oggi più amati dalle donne, probabilmente perché seppe esaltare la figura femminile, impreziosendola ...
Leggi Tutto
Jane Austen

Jane Austen, una delle autrici più lette nel mondo

La scrittrice inglese Jane Austen è una delle autrici più lette nel mondo, sebbene abbia vissuto solo quarantuno anni e ...
Leggi Tutto
Cesare Musatti

Cesare Musatti: una biografia

Cesare Lodovico Musatti è stato il fondatore della psicoanalisi italiana. Nacque a Dolo, in una casa sulla riviera del Brenta, ...
Leggi Tutto
James Joyce

James Joyce

James Augustine Aloysius Joyce è una delle figure letterarie più significative del Ventesimo Secolo, anche se nella sua carriera faticò ...
Leggi Tutto
Marguerite Yourcenar

Marguerite Yourcenar

Quest’anno ricorrono i venti anni dalla morte di Marguerite Antoinette Jeanne Marie Ghislaine Cleenewerck de Crayencour, meglio nota come Marguerite ...
Leggi Tutto
Arthur Schopenhauer

Arthur Schopenhauer

Arthur Schopenhauer è un filosofo molto amato dagli artisti, dai musicisti, dai letterati, che nei suoi scritti, intrisi di pessimismo, ...
Leggi Tutto
Charles Darwin

Charles Darwin

Charles Robert Darwin nacque a Sherewsbury, nel Shropshire, vicino Birmingham, il 12 febbraio del 1809. Era il secondogenito di Robert ...
Leggi Tutto
Paul Gauguin

Paul Gauguin

Eugène Henri Paul Gauguin nacque il 7 giugno 1848 a Parigi da Clovis Gauguin, redattore de "Le National", giornale di ...
Leggi Tutto
Consulenza psicologica

Chiedi una Consulenza Psicologica su Psicolinea!

Come fare richiesta di Consulenza psicologica - sessuologica gratuita su Psicolinea? Devi semplicemente inserire la tua richiesta nei commenti a ...
Leggi Tutto
Fausto Coppi

Fausto Coppi

Origini Fausto Angelo Coppi era di Castellania, un paese in provincia di Alessandria, dove era nato il 15 settembre del ...
Leggi Tutto
Karl Popper

Karl Popper

Karl Raimund Popper è considerato il più grande filosofo del secolo scorso. Si oppose a tutte le forme di scetticismo, ...
Leggi Tutto
Marie Curie

Marie Curie

Maria Sklodowska Curie, polacca, è una delle più famose scienziate del Novecento, dal momento che è stata la prima donna ...
Leggi Tutto
Anais Nin

Anais Nin

Anais Nin è molto conosciuta come scrittrice di letteratura erotica, ma pochi sanno che fu soprattutto una grande esploratrice dell'animo ...
Leggi Tutto
Sibilla Aleramo

Sibilla Aleramo

Vita di Sibilla Aleramo Sibilla Aleramo, all'anagrafe Rina Faccio, è una vera leggenda del femminismo italiano. Prima di quattro figli, ...
Leggi Tutto
Frida Khalo

Frida Khalo

Vita di Frida Khalo Frida Kahlo, all'anagrafe Magdalena Carmen Frieda Kahlo y Calderòn, è una pittrice messicana, nata a Coyoacán, ...
Leggi Tutto
Anna Kuliscioff

Anna Kuliscioff

Chi ha detto che le donne del passato non si interessavano di politica? Anja Rosenstein, conosciuta come Anna Kuliscioff, fu ...
Leggi Tutto
Alfred Kinsey

Alfred Kinsey

Alfred Kinsey Alfred Charles Kinsey nacque a Hoboken, New Jersey, nel 1894 da Alfred Seguine Kinsey e Sarah Anne Kinsey ...
Leggi Tutto
Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram