Maria Montessori

Maria Montessori

Maria Montessori

Maria Montessori era di Chiaravalle, un paese della provincia Ancona, dove nacque il 31 Agosto 1870 da Alessandro Montessori, ufficiale, e Renilde Stoppani. I suoi genitori erano di buona cultura, ma non particolarmente benestanti. Maria studió presso l’Università di Roma, dove ottenne la laurea in medicina (prima donna italiana a farlo).

Nel 1986 le fu affidato il reparto psichiatrico dei bambini subnormali, che normalmente venivano tenuti chiusi in delle stanze, senza attenzione o stimolazioni. Con la Montessori le regole cambiarono: si doveva parlare a questi bambini con rispetto, organizzare per loro delle attività didattiche, fra cui quella di prendersi cura di sé stessi ed altre nozioni di cultura generale.

Attraverso l’osservazione di questi bambini subnormali la Montessori fu in grado di valutare cosa funzionasse meglio con loro e quando; vide che i livelli di sviluppo erano diversi per ogni bambino e che l’apprendimento migliore avveniva quando il bambino era pronto per apprendere. Per questo anche l’insegnante, con il suo metodo, doveva essere pronto a sua volta, sempre attento ai segnali che riceveva, per presentare nuovi materiali didattici.

Nel 1898 nacque il figlio Mario, dal rapporto con Giuseppe Montesano. Nel 1907 fondò a Roma la ” Casa dei Bambini ” ed iniziò l’attività educativa, destinata non più ai bambini ritardati, ma ai figli delle famiglie operaie del quartiere di san Lorenzo a Roma. Nel 1909, all’età di 39 anni, pubblicò il suo primo libro: Il metodo della pedagogia scientifica applicato all’educazione infantile nelle Case dei Bambini; da quel momento cominciò a tenere corsi che ebbero un grande successo internazionale, cui seguirono altri libri: L’autoeducazione nelle scuole elementari, del 1916, I bambini viventi nella Chiesa, del 1922, La vita in Cristo, del 1931 e La santa Messa spiegata ai bambini, del 1932.

Nel 1933, in pieno fascismo, Maria Montessori si dimise dall’Opera nazionale e se ne andò prima in Spagna, poi in Inghilterra e infine in Olanda, dove già vi erano oltre duecento scuole montessoriane, sia cattoliche che “laiche”; qui si stabilì definitivamente l’Associazione Montessori Internazionale (Ami), con la direzione effettiva del figlio e l’appoggio di personalità come Freud, Piaget, Marconi, Tagore, ecc.

Invitata dal teosofo George Sidney Arundale in India alla vigilia della seconda guerra mondiale, vi passò alcuni anni durante i quali collaborò con le Missionarie della Scuola e con la loro fondatrice, madre Luigia Tincani.

Nel 1946 tornò in Europa, dove ebbe riconoscimenti prestigiosi; fu ricevuta a Montecitorio, dall’Assemblea Costituente nel 1947. Nel 1950, a 80 anni, ricevette il Premio Nobel della Pace e due anni dopo morì in Olanda, dove riposano ancora le sue spoglie, nel cimitero di Noordwijk.

Pedagogia montessoriana

L’idea centrale della pedagogia della Montessori è quella di riconoscere al bambino energie creative e disposizioni morali che l’adulto ha ormai compresso dentro di sé, rendendole inattive; di qui la tendenza dell’adulto a reprimere il bambino e a costringerlo fin dalla tenera età a ritmi di vita innaturali. Caratteristica della scuola montessoriana è un ambiente fatto su misura del bambino, anche nei particolari dell’arredamento, e l’impiego di adeguati materiali di sviluppo. E’ più importante educare prima i sensi e poi l’intelletto del bambino. Maria Montessori sviluppò del materiale con cui i bambini potevano imparare a scrivere e a leggere solo con l’aiuto dei sensi. Il bambino deve avere la libertà di scegliere che cosa vuole fare. Condizione necessaria è un ambiente preparato per lui, giochi sufficienti ed adulti che lo aiutino.

Critiche ricevute: alla Montessori sono state mosse delle accuse sul piano ideologico per la contrapposizione troppo rigida del “fanciullo buono” all’adulto sclerotizzato e corrotto; sul piano didattico è stato messo in discussione il carattere artificioso dei materiali e l’uso troppo rigido del loro impiego. Ciò nonostante il metodo montessoriano è tuttora largamente molto diffuso, in particolare all’estero.


Libertà per l’allievo

Il principio fondamentale deve essere la libertà dell’allievo, poiché solo la libertà consente uno sviluppo di manifestazioni spontanee, già presenti nella natura del bambino. Il bambino deve capire la differenza fra bene e male e compito dell’insegnante è che il bambino non confonda essere buono con l’immobilità e il male con l’attività. L’intento deve essere quello di creare una disciplina per l’attività, il lavoro, il bene, non per l’immobilità, la passività, l’obbedienza. La disciplina deve emergere a partire dalla libertà; noi non consideriamo disciplinato un individuo reso silenzioso come un muto ed immobile come un paralitico: se è così egli è un individuo annichilito, non disciplinato. Noi crediamo che un individuo disciplinato è padrone di se stesso e capace di regolarsi da solo quando sarà necessario seguire delle regole di vita. Non possiamo conoscere le conseguenze che avrà l’aver soffocato l’azione al momento in cui il bambino sta appena cominciando ad essere attivo: forse gli soffochiamo la vita stessa. L’umanità si mostra in tutto il suo splendore durante l’età infantile come il sole si mostra all’alba ed il fiore nel momento in cui dispiega i suoi petali: e noi dobbiamo rispettare religiosamente, con riverenza, queste prime indicazioni di personalità.

Da: Il metodo Montessori – 1912

Psicolinea.it © 2001-2012

Imm. Wikimedia

Florence Nightingale

Florence Nightingale, la signora con la lanterna

Florence Nightingale nacque a Firenze il 12 maggio 1920 da genitori inglesi benestanti. Il padre, William Edward, era infatti proprietario ...
Leggi Tutto
Ernesto Che Guevara

Ernesto Che Guevara e il fascino dell’eroe

Tanti sono stati i miti, le passioni, gli ideali che scossero i giovani negli anni '60: “Che” Guevara fu uno ...
Leggi Tutto
Charlie Chaplin

Charlie Chaplin, un genio senza tempo

Charlie Chaplin, al secolo Charles Spencer Chaplin nacque il 16 aprile 1889 a Walworth  Londra, e visse, con il fratellastro ...
Leggi Tutto
Amelia

Amelia Earhart, una leggenda dell’aviazione mondiale

Amelia Earhart: una biografia Può il coraggio essere il prezzo che la vita esige per assicurarsi la pace? A questa ...
Leggi Tutto
Charles Schultz

Charles Schultz, l’inventore di Charlie Brown

Charles Monroe Schulz nasce a St.Paul, nel Middle West, il 26 novembre 1922. Il padre, Carl, è barbiere (come il ...
Leggi Tutto
Martin Luther King

Martin Luther King, l’uomo che aveva un sogno

Michael King, conosciuto più tardi con il nome di Martin Luther King, nacque ad Atlanta il 15 gennaio 1929, da ...
Leggi Tutto
Don Lorenzo Milani

Don Lorenzo Milani: uno dei sacerdoti più discussi

Don Lorenzo Milani è senz’altro uno dei sacerdoti più discussi e significativi del dopoguerra. Nacque a Firenze nel 1923, figlio ...
Leggi Tutto
Freddie Mercury

Freddie Mercury

Farrokh Bulsara, meglio conosciuto come Freddie Mercury, nacque nell’isoletta di Zanzibar, il 5 Settembre del 1946, da Bomi, e Jer, ...
Leggi Tutto
Janis Joplin

Janis Joplin, una star creata dal pubblico

Janis Joplin è morta di droga pochi mesi prima di Jim Morrison e pochi mesi dopo Jim Hendrix: come loro ...
Leggi Tutto

Jim Morrison, il Re Lucertola

Jim Morrison IL RE LUCERTOLA CHE VOLLE CAVALCARE LA TEMPESTA (1943-1971?) James Douglas “Jim” Morrison nacque da Steve e Clara ...
Leggi Tutto
Franco Basaglia

Franco Basaglia

Franco Basaglia: una biografia La conquista della libertà del malato deve coincidere con la conquista della libertà dell' intera comunità: ...
Leggi Tutto
William James

William James

La famiglia di origine William James nacque in una ricca e molto numerosa famiglia di immigrati irlandesi in America. Il ...
Leggi Tutto
Maria Montessori

Maria Montessori

Maria Montessori Maria Montessori era di Chiaravalle, un paese della provincia Ancona, dove nacque il 31 Agosto 1870 da Alessandro ...
Leggi Tutto
Chiedi una Consulenza online

Chiedi una Consulenza Psicologica su Psicolinea!

Come fare richiesta di Consulenza psicologica - sessuologica gratuita su Psicolinea? Devi semplicemente inserire la tua richiesta nei commenti a ...
Leggi Tutto
Federico Garcia Lorca

Federico Garcia Lorca

Federico Garcia Lorca è un poeta universale, ma è anche un simbolo della Spagna ed in particolare dell’Andalusia, entrambe descritte ...
Leggi Tutto
Giacomo Puccini

Giacomo Puccini

Giacomo Puccini, a cura di Daniela Di Raimondo * “Ho sempre portato con me un gran sacco di malinconia, non ne ...
Leggi Tutto
Geronimo

Geronimo

Goyathly, meglio conosciuto come Geronimo, era il capo spirituale e guerriero degli Apache Chiricahua, un popolo nomade che viveva di ...
Leggi Tutto
Agostino d'Ippona

Agostino d’Ippona

Per molti Agostino fu un genio del pensiero cristiano, tanto che lo conosciamo come Santo, uno dei più eminenti dottori ...
Leggi Tutto
Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram