Nuova macchina della verità che ti studia ‘a distanza’

macchina della verità

C’è un nuovo modo per monitorare a distanza la pressione del sangue, la frequenza cardiaca e la sudorazione: il problema è che questo metodo potrebbe essere utilizzato non solo per controllare lo stato di salute di una persona, ma anche per capire se dice la verità, senza che l’interessato lo sappia o abbia dato il suo consenso.

Di questo apparecchio, creato nell’ambito della ricerca scientifica, potrebbe infatti esserne costruita a breve una versione commerciale.

Lo strumento, che utilizza le onde a bassa frequenza terahertz, teoricamente potrebbe aiutare il monitoraggio a distanza della salute dei pazienti, valutarne le prestazioni atletiche, diagnosticare malattie e perfino rilevare se la persona sta dicendo o meno la verità.

La chiave di tutto ciò è nella sorprendente forma dei minuscoli condotti del sudore umano. I recenti progressi nella tecnologia di imaging, rivelano che i condotti del sudore, ovvero dei minuscoli tubi che collegano le ghiandole sudoripare alla parte esterna della pelle, sono a forma di elica, cioè di cavatappi.

“Non è chiaro perché la natura abbia scelto di creare questi condotti a forma di antenna” dice il Professor Aharon Agranat della Hebrew University of Jerusalem, co-autore dello studio pubblicato su Physical Review Letters. Intanto, dice il ricercatore, gli scienziati possono comunque sfruttarne la forma.

Infatti, quando il collega e co-autore dello studio, Professor Yuri Feldman ha visto queste immagini delle ghiandole sudoripare, si è ricordato che la forma ad elica viene spesso utilizzata nei corsi di ingegneria di base. Misurando alcuni fattori come il numero di curve, ogni studente di ingegneria elettrica è in grado di calcolare la lunghezza d’onda di energia con la quale l’antenna potrebbe interagire. La lunghezza d’onda delle ghiandole sudoripare umane rientra nella gamma dei raggi a bassa frequenza, o sub T-ray. I raggi-T vengono utilizzati in una varietà di altre applicazioni: ad esempio, negli ultimi tempi sono stati utilizzati per scoprire delle opere d’arte nascoste dal tempo o delle armi opportunamente occultate agli sguardi indiscreti. I raggi-T, a differenza dei loro cugini raggi X, sono innocui.

Con la creazione di una macchina che genera e rileva questi sub T-rays, gli scienziati affermano di poter osservare le lunghezze d’onda che interagiscono con i milioni di piccole ‘antenne’ contenute all’interno dell’organo più esteso del corpo, la pelle. La produzione di sudore cambia la lunghezza d’onda che viene rimbalzata indietro dall’antenna del dotto del sudore: misurando queste lunghezze d’onda, gli scienziati possono, a loro volta, calcolare quanto e dove una persona sta sudando.

Si suda per diversi motivi. Mangiare un peperoncino piccante produce le note perline di sudore sulla fronte; prendere il sole attiva le ghiandole sudoripare sul petto e sulla schiena, ecc. Varie malattie e condizioni mediche attivano altre ghiandole sudoripare, così come modificano la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Con lo sviluppo di una mappa accurata del sudore ed altri studi collegati, gli scienziati sperano di creare uno strumento in grado di diagnosticare le malattie a distanza, basandosi sul sudore della persona.

In esperimenti successivi, i ricercatori potranno anche misurare la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca a distanza, attraverso il monitoraggio dei tipi di sudorazione direttamente collegati alle modificazioni rilevate nei parametri fisiologici.

Al momento, l’unico modo di misurare la pressione arteriosa è attraverso l’utilizzo di un bracciale gonfiabile; il sudore si misura invece tramite un complesso processo che utilizza elettrodi su una piccola porzione della pelle. Il nuovo metodo può misurare entrambi questi valori in modo costante e a distanza.

James Wolff, medico presso l’Emerson Hospital di Concord, Massachusetts, non coinvolto nello studio, ha affermato: “questo studio potrebbe aprire una nuova era di ricerca scientifica”.
Poiché non è mai stato possibile monitorare il sudore, la frequenza cardiaca e la pressione del sangue a distanza, non si capisce ancora bene come potrebbe essere usata questa tecnica, per quali scopi, dice Wolff.

Lo strumento potrebbe infatti essere utilizzato come macchina della verità, senza che i diretti interessati lo sappiano o abbiano dato il loro consenso. Quando una persona dice una bugia infatti, si attivano automaticamente delle risposte fisiologiche; la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa aumentano, così come il sudore. Il poligrafo misura già tutte queste risposte, ma deve essere direttamente collegato alla persona.

Il poligrafo inoltre non funziona su delle persone addestrate, o consapevoli delle misurazioni che vengono effettuate: a distanza questo metodo può essere molto più efficace.

Jonathan Marks, professore di bioetica presso la Pennsylvania State University, dice che una macchina della verità di questo tipo potrebbe comunque rilevare dati poco accurati: una persona già molto ansiosa per altri motivi, se viene monitorata a distanza potrebbe produrre un falso positivo. Ci sono poi problemi sulla privacy delle persone: a cosa potrebbe portare tutto ciò?

Fonte: ABC net

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram