pornografia e sesso online

Chi guarda spesso materiale ‘pronografico’ non fa altro che informarsi su “come lavorano le prositute”. Non è un nuovo eufemismo per togliere lo stigma sociale alla pornodipendenza, ma solo un richiamo etimologico all’origine della parola ‘pornografia’. Essa deriva infatti dal greco pornè (prostituta) e graphein (scrivere). Pornografia è dunque tutto quel materiale che parla di un tipo di attività sessuale che ha come scopo il piacere e non la riproduzione.

Più in generale, la/il ‘pornè’ potrebbe essere anche una persona con la quale vivere del sesso occasionale, ludico, senza sentirsi legati a necessità di tipo biologico, psicologico, affettivo e sociale, come avviene nel sesso praticato con il/la partner stabile.

Quanto al ‘graphein’, la pornografia è senz’altro antecedente la scrittura: basti pensare alle pitture rupestri, che risalgono a ben trentamila anni fa.

La moderna pornografia è nata con la fotografia, all’inizio del secolo scorso. Molti pittori avevano fino ad allora dipinto soggetti pornografici, ma lo spettatore poteva rimanere nel dubbio se certe scene rappresentassero o meno una realtà vissuta o osservata direttamente dall’artista, o magari facevano semplicemente parte del suo immaginario sessuale.

Con la fotografia si ha una testimonianza di una realtà sicuramente accaduta e per questo maggiormente erogena. Il cinema comincia ad interessarsi di pornografia negli anni settanta: escono i primi film, che però vengono proiettati in cinema ‘per adulti’, in un’atmosefra di semi-clandestinità. Il boom lo si osserva negli anni Ottanta, con la diffusione degli Home Video, che fanno diventare la pornografia un fatto privato. In quello stesso periodo anche molte televisioni, specialmente nelle ore notturne, cominciano a trasmettere film e spettacoli porno.

Più cresce l’offerta di pornografia, più cresce il consumo, più crescono i profitti di chi fa affari con questo genere di materiale.

Poi arriva Internet e c’è l’esplosione su larga scala del fenomeno. (Digitando la parola ‘porno’ su Google oggi ho trovato 168.000.000 di voci, ma sicuramente la prossima settimana saranno senz’altro di più). Ogni sito contiene centinaia, migliaia di immagini e di filmati ed esistono anche siti che raccolgono filmati prodotti dagli utenti stessi.

In una recente ricerca (Radenti M. e Tampelli A., 2007) si è voluto raccogliere i dati relativi al materiale pornografico attuale (soggetti, abbigliamento, tecniche utilizzate ecc.) e metterli a confronto con quelli di uno studio condotto da Calendi e Rifelli nel 1989, relativo a pornografia stampata su materiale cartaceo (vedi Rifelli G., Calendi M.C., I contenuti della rappresentazione oscena in alcune riviste italiane, Rivista di Sessuologia, CLUEB, Bologna, 1989).

Risultati della Ricerca:

Formato più utilizzato: Medio (49,31%). Impossibile mettere a confronto cartaceo e immagini di Internet.

Inquadratura soggetti: Persona intera (60,71%) Viso femminile e genitali maschili (26,13%). Non si riscontrano differenze con la versione cartacea.

Tipo dei soggetti: Coppia eterosessuale (67,39%) Due donne e un uomo (14,93%)
La coppia eterosessuale raddoppia la sua presenza rispetto al cartaceo

Tecnica erotica: Rapporto genitale (31,04% Rapporto orale (23,77%)
Il rapporto orale nel cartaceo occupava la prima posizione

Tipologia dei rapporti Eterosessualità (71,32%)
La sessualità di coppia torna protagonista, a scapito della sessualità di gruppo del cartaceo

Scenari: Comuni (non esotici, improbabili, ecc.) (95,09%)
Scompaiono gli scenari esotici o perversi del cartaceo

Conclusioni della Ricerca:

– La pornografia su Internet ha smesso di rappresentare il sesso ed ha cominciato a rappresentare sé stessa (“metapornografia”);

– La qualità delle immagini è molto migliore di quella del cartaceo; inoltre, si tende a magnificare gli organi genitali con riprese che hanno lo scopo di ingrandire gli attributi sessuali;

– Appare preoccupante il potenziale rischio di una disinformazione sul sesso, che colpisce soprattutto le fasce più giovani, più vicine allo strumento informatico

Fonte: Radenti M., Tampelli A., Pornografia e immaginario sessuale, Rivista di Sessuologia Vol. 31 n. 3 2007

Video consigliato: Internet Porn, The Lucrative Business of Online Sex
Video By Max Joseph, Jon Miller, Cameron Cohen
Music By Don C

Un altro modo per conoscere tutti i dati del porno su Internet è guardarli in questo particolare filmato, realizzato da Max Joseph per la rivista Good Magazine
Per la cronaca, al di là della presentazione ‘originale’, i dati riportati sono esatti.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Mix

Foto Dr. Walter La Gatta

Dott. Walter La Gatta psicoterapeuta sessuologo

Psicologo, psicoterapeuta, sessuologo. Riceve a Ancona, Terni e Fabriano.  Per appuntamenti con il Dr. Walter La Gatta: 348 3314908 ♦♦♦ ...
Leggi Tutto
Giuliana Proietti

Dr.ssa Giuliana Proietti psicoterapeuta sessuologa

Dr. Giuliana Proietti Psicologa, psicoterapeuta, sessuologa. Riceve a Ancona Terni Fabriano e Civitanova Marche Per appuntamenti: 347 0375949 Terapie Individuali ...
Leggi Tutto
la bellezza

Bellezza: la percezione di un’armonia

Che cosa è la bellezza Si tratta soprattutto della percezione di un'armonia, di sensazioni piacevoli che provengono da uno stimolo ...
Leggi Tutto
desiderio sessuale femminile

Il desiderio sessuale femminile e cosa fare quando non c’è

In genere quando si parla di desiderio sessuale femminile non ci si riferisce a uno standard condiviso, che potrebbe riguardare ...
Leggi Tutto
la gioia

La gioia: l’emozione più bella

La gioia: definizione La gioia è un’emozione piacevole di alta intensità che proviamo quando crediamo, con certezza, che uno scopo ...
Leggi Tutto
sogni erotici

I sogni erotici

Sogni e polluzioni notturne in adolescenza Tra i ragazzi sono molto comuni i "sogni bagnati", dovuti a un orgasmo spontaneo ...
Leggi Tutto
emozioni

Sai riconoscere e gestire le tue emozioni? Test

Sai riconoscere e gestire al meglio le tue emozioni?  Scoprilo con questo test. 1. Un collega d’ufficio ti mette in ...
Leggi Tutto
persona coraggiosa

Sei una persona coraggiosa? Test

Scopri, con questo test,  se sei una persona coraggiosa. Metti una spunta su ogni singola affermazione, se sei d'accordo, se ...
Leggi Tutto
casa natale

Quando Anna Freud visitò la casa natale del padre (1931)

Casa natale di Freud: festeggiamenti nel 1931 con la figlia Anna Nel 1931 gli psicoanalisti Nicolaj Osipov, Jaroslav Stuchlik ed ...
Leggi Tutto
il sesso non va

Lui è la mia vita, ma il sesso non va – Consulenza online

Gentile dottoressa, da 11 mesi sono fidanzata con un ragazzo che amo tantissimo, come mai ho amato nella mia vita ...
Leggi Tutto
3 figli

3 figli e vita di coppia cambiata – Consulenza online

salve sono monica di 33 anni ho 3 figli, da 10 mesi l'ultima,ecco inizia tutto da qui !da quando ho ...
Leggi Tutto
Consulenza psicologica

Chiedi una Consulenza Psicologica su Psicolinea!

Come fare richiesta di Consulenza psicologica - sessuologica gratuita su Psicolinea? Devi semplicemente inserire la tua richiesta nei commenti a ...
Leggi Tutto

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

One thought on “Pornografia e sesso online”

  1. Gentilissima Dott.ssa
    ritengo una fortunata coincidenza essermi imbattuto nel suo sito. Da tempo sono convinto che la pornografia, a causa della sua strutturale assenza di interdetti di castrazione sia un’ottima lente per comprendere mutamenti culturali assai più profondi. Da semplice e “stupido” consumatore che ben presto diviene alienato nel consumare un desiderio inattingibile, mi sono via via spostato verso gli aspetti “condizionanti” del concept di un film porno. La ricerca di cui parlate è molto interessante ma ancora più impressionante è confrontare il porno contemporaneo con il porno anni ’70-’80, a detta di molti “amatori” incomparabilmente più realistico dei film odierni. L’attenzione al contesto, all’atmosfera, all’ambiente è molto più ricercata sui set di una trentina di anni fa rispetto al presente, così come la texture della pelle dei/delle modelle è molto più levigata, scultorea e fitnessoriented rispetto al passato. L’ipotesi è che dall’osservazione dei caratteri “semiotici” dei film porno sia possibile ricavare alcune indicazioni sulle trasformazioni psico-culturali delle società avanzate.
    Cari saluti
    Sergio Picchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.