ragazzo timido
Share Button

Ragazzo timido.

Gentile dottoressa, a causa della mia timidezza non riesco ad aprirmi con gli altri ed è difficile, per me, instaurare delle amicizie profonde e durature. Così risulto antipatico a molti e non riesco mai a reagire agli insulti. Coi pochi amici che ho il rapporto è molto superficiale e non ho un migliore amico con cui potermi confidare. Quando vedo delle belle amicizie mi si distrugge l’anima, non per invidia ma per il fatto che non riesco a costruire delle amicizie solide. Quando poi vedo una certa ragazza che mi piace, vado in panico e non riesco a comportarmi come vorrei. Siamo abbastanza amici e ci vediamo relativamente spesso, ma credo che una normale chiacchierata con lei sia impossibile; a meno che non siamo soli io e lei. Mi considera come un amico di ” seconda categoria” e questo mi fa soffrire molto. Vorrei riuscire ad aprirmi con lei, ma ogni tentativo che faccio finisce con una sconfitta. Mi potrebbe dare qualche consiglio utile per sconfiggere la timidezza e per riuscire ad avere un bel rapporto con questa ragazza? Grazie, Federico da Torino

Gentile Federico,

Per prima cosa vorrei farla riflettere su questo punto del suo discorso: “Quando vedo delle belle amicizie mi si distrugge l’anima, non per invidia ma per il fatto che non riesco a costruire delle amicizie solide”
Perché non è sicuramente per “invidia”? Io credo invece che lei sia molto invidioso delle persone più socievoli, che senza difficoltà riescono a stringere relazioni e sono piene di amici e conoscenti… L’importante non è vergognarsi di avere questo sentimento così doloroso, ma anche così umano, quanto trasformare l’invidia in emulazione. Provi a considerare queste persone da lei così invidiate come i suoi maestri di vita: cerchi di copiarne il tono della voce, le battute, le posture, i gesti, le espressioni facciali, il modo di vestire e via dicendo. Poi però, piano piano, è importante che lei personalizzi questo suo nuovo modo di essere, cercando di metterci del suo, arricchendolo con i tanti aspetti della sua personalità che finora non sono emersi. Questo dunque è il primo consiglio.
Seconda cosa: cosa le fa pensare che lei sia un “amico di seconda categoria”? Quali sono gli amici di “prima categoria”? Cosa hanno di speciale? Su che basi viene stilata questa classifica? Invece di riempirsi la testa con questi cattivi pensieri, che oltre tutto sono alquanto aleatori, provi a capire bene che cosa intenda questa ragazza per amicizia, cosa si aspetta da un vero amico, chi sono stati fin qui i suoi veri amici e che sentimenti prova verso di loro… Se non lo è già, potrà così più facilmente trasformarsi in “prima categoria”. Quando siete soli, ma anche quando siete in compagnia, cerchi di saperne di più su questi argomenti.  Se qualcuno si mostrerà sorpreso dalle sue domande, dica che sta leggendo un libro di psicologia (e magari se lo legga davvero…) Questo, oltre tutto, fa sempre colpo sulle ragazze 😉
Buone cose.

Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Immagine: Jody McNary

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.