Scelte alimentari e controllo del peso vengono meglio se sei ricco

scelte alimentari

Un nuovo studio, condotto dalla Dr.ssa Wendy Wills dell’University of Hertfordshire’s Centre for Research in Primary and Community Care (CRIPACC) e dai ricercatori della University of Edinburgh ha scoperto una cosa mai ipotizzata prima d’ora… Lo diciamo in senso ironico naturalmente: infatti, lo studio ha scoperto che appartenere ad una classe sociale più o meno elevata fa la differenza, nelle abitudini alimentari, nel peso, nello stato complessivo di salute.

Sembra che le classi popolari siano più propense a godersi il presente, mentre le classi medie siano più capaci di darsi delle proprità e di comportarsi in modo da prevedere situazioni future. Ad esempio questo succede nelle scelte alimentari, nel mantenimento del peso corporeo e della salute in generale. Ciò è dovuto al fatto che vivono vite familiari più sicure, sia dal punto di vista sociale che economico.

Per questo studio sono stati intervistati dei ragazzi, di età compresa fra i 13 ed i 15 anni: la metà erano sovrappeso o obesi. Anche i loro genitori sono stati ascoltati, poi i risultati sono stati messi a confronto con i dati di una precedente ricerca condotta su famiglie di bassa estrazione sociale.

I ricercatori hanno così scoperto che nelle classi medie vi sono meno preoccupazioni per la vita quotidiana, meno affanni per la disponibilità di denaro e per questo le persone sono maggiormente in grado di compiere delle scelte e soddisfare le loro aspirazioni di vita.

Nello studio precedente emergeva invece che nelle classi popolari le persone sentivano di correre dei rischi, si sentivano insicure, per cui tendevano a scegliere sulla base del “qui e ora”, anche per quanto riguarda la dieta e il peso.

Fonte: University of Hertfordshire (2009, May 6). Social Class Has Major Influence On Teenagers’ Diet And Weight. ScienceDaily. Retrieved May 6, 2009, via Science Daily

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Immagine
Pexels

About

Freud e Minna Bernays

Freud aveva due mogli? Il gossip sulla relazione Freud-Minna Bernays

Freud aveva due mogli? Il gossip sulla relazione Freud-Minna Bernays Da tempo circola, fra gli studiosi di Freud, un piccante ...
Leggi Tutto
cocaina

Cocaina: cosa è, come funziona

Cocaina: che cosa è La cocaina è una sostanza stupefacente. Agisce come stimolante del sistema nervoso centrale, è vasocostrittore ed anestetico, con ...
Leggi Tutto
Casa natale di Freud

Quando Anna Freud visitò la casa natale del padre (1931)

Quando Anna Freud visitò la casa natale del padre (1931) Nel 1931 gli psicoanalisti Nicolaj Osipov, Jaroslav Stuchlik ed Eugen ...
Leggi Tutto
segreti di un'anima

Segreti di un’anima: il primo film sulla psicoanalisi, 1926

E arrivò il momento in cui anche il cinema si accorse di Freud. Nel 1925 il produttore hollywoodiano Samuel Goldwyn ...
Leggi Tutto
analisi laica

L’analisi laica, Freud e il caso Theodor Reik

Theodor Reik (Vienna, 12 maggio 1888 – New York, 31 dicembre 1969) fu uno psicoanalista austriaco, seguace e stretto collaboratore ...
Leggi Tutto
Fritz Wittels

Fritz Wittels e la prima biografia di Sigmund Freud

Fritz Wittels e la prima biografia di Sigmund Freud Fritz Wittels, medico e psicoanalista austriaco (1880-1950), allievo di Freud, membro ...
Leggi Tutto
La psicoanalisi fu accolta freddamente in Francia

La psicoanalisi fu accolta tiepidamente in Francia, Freud dixit

La psicoanalisi fu accolta tiepidamente in Francia, Freud dixit Nel 1923 Freud rilasciò una intervista al giornalista francese Raymond Recouly ...
Leggi Tutto

Obiezioni alla psicoanalisi

Obiezioni alla psicoanalisi I maggiori obiettori della psicoanalisi sono stati, sin dall'inizio, gli antropologi, i filosofi e gli psichiatri: per ...
Leggi Tutto

I gusti letterari di Sigmund Freud

Di Sigmund Freud si può dire veramente di tutto, tranne che il padre della psicoanalisi non avesse un ottimo livello ...
Leggi Tutto
Freud, la psicoanalisi e il periodo ungherese

Freud, la psicoanalisi e il periodo ungherese

Freud, la psicoanalisi e il periodo ungherese Sopra: Anton Von Freund (1880-1920) Come si può facilmente immaginare, anche Sigmund Freud, ...
Leggi Tutto

Freud e la Grande Guerra

Freud e la Grande Guerra Nel Luglio 1914 Sigmund Freud pensava più alle dimissioni di Carl Gustav Jung che all'imminente ...
Leggi Tutto
Famiglia Freud

Sigmund Freud, le sue sorelle e l’invidia del pene

Sigmund Freud, le sue sorelle e l'invidia del pene Le sorelle Freud furono delle vittime, non solo del nazismo (tutte, ...
Leggi Tutto
Mosè di Michelangelo

1913 Freud studia il Mosè di Michelangelo

1913 Freud studia il Mosè di Michelangelo In genere "l'incomparabile bellezza di Roma" riusciva a ritemprare lo spirito di Freud ...
Leggi Tutto
Jung e Freud

Jung: quando e perché decise di allontanarsi da Freud

"Sotto l'influenza della personalità di Freud avevo - per quanto possibile - rinunciato al mio proprio giudizio, e represse le ...
Leggi Tutto
pregiudizi razziali

Jung ha dei pregiudizi razziali (Freud dixit)

Secondo quanto Freud comunicò ad Abraham nell'Agosto del 1908, dopo il famoso viaggio in America fatto insieme, il padre della psicoanalisi ...
Leggi Tutto
Sorelle Freud

Rosa Freud, la sorella preferita di Sigmund

Rosa Freud, la sorella preferita di Sigmund: una vita davvero sfortunata Sopra: Le sorelle Freud. Da sinistra: Adolfine [Dolfi], Marie ...
Leggi Tutto

Psicolinea ti consiglia anche...

L'amore rende sciocchi e l'alc...
L'amore rende sciocchi e l'alcol fa innamorare
Leggi anche:  Combattere la pedofilia in Rete al tempo della pandemia
...
Un matrimonio felice migliora ...
Una nuova ricerca ha scoperto che gli adulti felic...
Avere un Blog migliora la vita
Avere un Blog permette di sentirsi meno isolati, m...
Una donna molto infelice - Con...
Una donna molto infelice - Consulenza online Bu...
Gay sposati più in salute di a...
Gli uomini gay che si sono sposati fra loro appaio...
Il pensiero positivo aiuta i p...
Oltre ai farmaci, come curare chi soffre di malatt...
Eccessi terapeutici
Anche se a prima vista la denuncia di Richard Sull...
Ripensare alla schizofrenia, a...
Ripensare alla schizofrenia, a partire dal nome ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *