Freud la psicoanalisi e le donne

Freud, la psicoanalisi e le donne

Freud, la psicoanalisi e le donne Cosa vogliono le donne? Freud non può essere sicuramente considerato un teorico femminista perché, come è noto, per sua stessa ammissione, delle donne comprese ben poco. Il padre della psicoanalisi ebbe infatti a dire che: “La grande domanda, alla qualeLeggi Tutto

Famiglie Italiane

Le famiglie italiane: come sono, come si comportano

LE FAMIGLIE ITALIANE: COME SONO, COME SI COMPORTANO Introduzione L’aspetto della famiglia italiana si è radicalmente trasformato a partire dalla seconda metà del secolo scorso: i legami, sia verticali, sia orizzontali, si sono allentati, a causa di importanti cambiamenti nell’istituzLeggi Tutto

Il piccolo Hans

Freud, il piccolo Hans e l’analisi infantile

FREUD, IL PICCOLO HANS E L’ANALISI INFANTILE Introduzione Questo caso clinico è il secondo pubblicato da Freud dopo gli Studi sull’isteria (il primo era stato quello di Dora, del 1901. Il caso riguarda un paziente particolare di Freud, di soli cinque anni, ma si tratta anche di un casLeggi Tutto

sessualità per anziani

Sessualità per anziani – Consulenza online

Dr. Giuliana Proietti Psicoterapeuta Sessuologa Ancona, Fabriano, Civitanova Marche Consulenza via Skype Tel. 347 0375949 Buongiorno, vi scrivo a proposito di mio padre, che ha da pochi mesi compiuto 80 anni. I suoi problemi di salute (diabete e bypass) non compromettono in nessun modo la suLeggi Tutto

Ragazzo tranquillo

Un ragazzo tranquillo – Consulenza online

 Buongiorno sono una mamma di 42 anni di un 14enne un ragazzo tutto sommato tranquillo,molto bravo a scuola si impegna sempre in tutto ed è molto sensibile,e siamo una famiglia molto unita mi ritengo una mamma presente ,anche se non è mai abbastanza. Lui gioca a basket quest’anno si è iscrittoLeggi Tutto

cosa possono fare i genitori

Adolescenti violenti: cosa possono fare i genitori

Cosa possono fare i genitori di un adolescente violento? Essere genitori di un adolescente non è mai facile, ma quando il proprio figlio è violento, fa uso di alcol o droghe, mette in atto comportamenti vandalici o spericolati, ci si può sentire impotenti e inadeguati per la funzione genitoriale.Leggi Tutto

Videogames: pro e contro

Videogames: pro e contro

Videogames: pro e contro Dr. Walter La Gatta Psicoterapeuta Sessuologo Ancona Terni Civitanova Marche Fabriano Tel. 348 3314908 w.lagatta@psicolinea.it Consulenza Via Skype  Sui videogames si è detto tutto e il contrario di tutto. Per alcuni gruppi di persone essi rappresentano un pericLeggi Tutto

disturbi alimentari

Figli con disturbi alimentari: che fare?

I genitori di figli con disturbi alimentari debbono in primis documentarsi sulla malattia che interessa i propri figli e seguire dei suggerimenti che possano migliorare la condizione medica e psicologica dei propri congiunti. Quella che segue è una breve guida, in cui sono presenti molte informazioLeggi Tutto

separazioni e divorzi

Separazioni e Divorzi: considerazioni e dati statistici

Prima del ventesimo secolo in Europa e, in minor misura, anche negli Stati Uniti, i tassi di separazione legale e di divorzio erano relativamente modesti: del resto a quel tempo non ci si sposava per amore, ma per un alleanza fra famiglie, per interesse ecc., per cui motivi per divorziare dal coniugLeggi Tutto

Bulimia

Disturbi alimentari : la Bulimia

Cosa significa “Bulimia”? Il termine “bulimia” deriva dal greco boulimia (lett. “fame da bue”) e definisce una fame enorme, smisurata, un sentimento soggettivo di coazione invincibile all’alimentazione, con perdita di controllo. Cosa si intende per bulimia in senso psicopatologico? La bulLeggi Tutto

anoressia

Disturbi alimentari: l’anoressia

Cosa significa “anoressia”? “Anoressia” deriva dalle parole greche “an” “òrexis” e significa “perdita dell’appetito”. In realtà la perdita vera e propria dell’appetito arriva solo nella fase avanzata della malattia, quando la persona è largamente sotto peso, l’organismo è fortemente indebLeggi Tutto

figli gay

Figli gay: cosa fare in caso di coming out

Chi viene a sapere per primo dell’omosessualità di un ragazzo/una ragazza? Di solito, la prima rivelazione dell’omosessualità avviene al di fuori della famiglia: il primo ad esserne informato è un amico eterosessuale, poi un fratello o una sorella e infine i genitori. Gli amici rappresentano iLeggi Tutto