credenze religiose

Le credenze religiose degli altri ci disgustano, letteralmente!

Molti studi hanno dimostrato che il disgusto morale si sente anche a livello del corpo. Ad esempio, osservare degli atti considerati tabù può davvero lasciare un senso fisico di disgusto. Ryan Ritter e Jesse Preston hanno esteso questa letteratura, per dimostrare che accade così anche in presenzaLeggi Tutto

Arnold Zweig

Arnold Zweig, Sigmund Freud, l’ebraismo e il genere umano

Nel 1929 Freud era molto popolare all’interno della comunità ebraica e veniva considerato come un eroe. Quell’anno lo scrittore (e amico di Freud) Arnold Zweig scrisse un saggio: “Freud e il genere umano”, nel quale celebrava Freud come liberatore dalle religioni e dal terrore patologico. ArnoldLeggi Tutto

Carl Gustav Jung: incontrare l’inconscio

Quando Jung si allontanò da Freud nel 1913 fu per lui una scelta dolorosa. Era di nuovo solo, un’esperienza che gli ricordava la sua infanzia solitaria. Non a caso soffrì di un lungo esaurimento nervoso durante gli anni della prima guerra mondiale. Fu un’esperienza traumatica. Non si trattava perLeggi Tutto

Quando Freud e Jung ‘scoprirono’ la mitologia

Nell’autunno del 1909, a due settimane dal ritorno dall’America, Jung disse a Freud: “L’archeologia, o piuttosto la mitologia, mi ha assolutamente conquistato”. Al che Freud rispose: “Mi fa proprio piacere che anche Lei si stia interessando alla mitologia” aggiungendo: “Un po’ di solitudine in meLeggi Tutto

pregiudizi razziali

Jung ha dei pregiudizi razziali (Freud dixit)

Secondo quanto Freud comunicò ad Abraham nell’Agosto del 1908, dopo il famoso viaggio in America fatto insieme, il padre della psicoanalisi sospettava che Jung nutrisse dei sentimenti antisemitici (Abraham e Freud, Dialogo Psicoanalitico. Lettere 1965). Freud sembra che non si sia mai confrontaLeggi Tutto

psicoterapia

… E se la psicoterapia diventasse una nuova religione?

Jaan Kaplinski, un filosofo estone, vede nella psicoterapia una nuova religione. “Già all’epoca di Freud si poteva osservare un cambiamento di paradigma. Freud ci ha insegnato a parlare in modo diverso di concetti che rimanevano confinati nella sfera del religioso, come quelli del peccato e dellLeggi Tutto

psichiatri

La religione non ha successo fra gli psichiatri

Nella rivista Psychiatric Services è stato pubblicato oggi un singolare studio il quale ci informa che, fra tutti i medici, gli psichiatri sono quelli meno interessati al culto della religione cattolica e protestante: infatti, nella maggior parte, essi sono di religione ebraica, o non sono affiliatLeggi Tutto

L’amico e collega di Freud, Josef Breuer

Josef Breuer (1842-1925) visse tutta la sua vita a Vienna, dove era nato nel 1842. Il padre, Leopold, era un’autorità in materia di giudaismo: era infatti insegnante di religione nella comunità ebraica ed aveva anche scritto un libro di catechismo, che veniva usato nelle scuole della città. Di luLeggi Tutto

ebraismo

Freudiana La condizione degli ebrei al tempo di Freud

L’ebraismo al tempo di Freud Per la collana Freudiana parliamo della condizione degli ebrei nei paesi europei al tempo della nascita di Freud. Per comprendere a fondo la storia della famiglia Freud, non possiamo prescindere dal raccontare le condizioni degli ebrei che vivevano al tempo in AustriLeggi Tutto