Sono una ragazza di 31, sposata da più di 5 con un figlio di appena 19 mesi . Da quando mio marito ha cambiato lavoro, tra l’altro in concomitanza con la nascita di nostro figlio, sono cambiate moltissime cose nel nostro rapporto e naturalmente tutte in negativo, a volte non sono neppure più sicura di continuare il nostro matrimonio oppure nò, ed ogni volta ci ripenso perché penso a nostro figlio che in teoria ha bisogno di mamma e papà (insieme e non separati!). Comunque, noi non riusciamo più ad avere rapporti sessuali se non una volta al mese, o anche due mesi, in periodi critici siamo andati anche ben oltre!. Litighiamo per come comunicare o educare nostro figlio, litighiamo continuamente per la sua famiglia, perchè crede che i problemi che nascono tra me e la sua famiglia riguardino solo me personalmente e non a lui tanto da continuare a fare la sua vita tranquilla con i suoi familiari con i quali tra l’altro lavora e infischiandosene se tra di me e loro non ci sono più buoni rapporti. A tutto ciò và aggiunto che lui stà creando da un lato un futuro con me e suo figlio mentre dall’altro si stà creando altre cose a livello lavorativo sempre con la sua famiglia tagliandomi fuori da tutto questo e non facendomi sentire partecipe nei suoi progetti futuri che per me era scontato che sposandoci tutti i nostri progetti sarebbero stati in comune e non separati. Sono molto confusa e delusa, non sò più che pensare, lui dice di amarmi molto e anche io lo amo molto ma da tutte le litigate ed i battibecchi non lo sopporto più!! vorrei scappare ma non posso per mio figlio. Mi aiuti Lei a trovare un barlore di luce in tutto questo buio. Grazie

Gentilissima,

Giustamente lei si sta rendendo conto che non è facile risolvere un problema se si è parte del problema. Infatti, bisognerebbe capire chi di voi due ha iniziato ad allontanarsi (e in che modo) e chi dei due reagisce a questo allontanamento (e in che modo).
Sarebbe opportuno che lei e suo marito provaste a spiegarvi meglio, ascoltando con calma ed interesse le ragioni dell’altro/a, negoziando sulle decisioni da prendere per il vostro presente e per le vostre aspettative future. Il vostro rapporto di coppia non può inoltre prescindere da un cambiamento importante nella vostra vita sessuale, perché continuando come fate ora vi farà allontanare sempre di più. Certo, dirà lei, non è facile, ma proprio per questo esiste la terapia di coppia. Il consiglio dunque è quello di affidare il vostro rapporto ad un terapeuta della coppia, nella speranza che le incomprensioni e le discordanze del momento possano essere superate. Almeno provarci!
Cari saluti e auguri.

Dott.ssa Giuliana Proietti

Immagine
Pixabay

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.