soldatessa

Vita da soldatessa

Costume e Societa' Sessualità

Il New York Times di lunedì scorso si è occupato del ruolo delle donne-soldato. Le soldatesse stanziate in Iraq ed Afghanistan sembra abbiano fatto di tutto per non essere lasciate in seconda linea ed essere messe a stretto contatto con il nemico, cambiando di fatto il modo in cui gli Stati Uniti conducono una guerra. Certo, si sono presentati problemi nuovi: molestie sessuali, difficoltà relazionali, parzialità, relazioni sessuali, ma gli alti comandi dicono che è solo una questione di disciplina, maturità e professionalità, per cui non c’è motivo di separare i due sessi.

Uno su 20 dei 5.600 soldati stanziati a Warhorse, nei pressi di Baghdad, sono donne ed esse sono completamente integrate nelle operazioni militari. Alcune svolgono ruoli tipicamente femminili, come prestare servizio in cucina o nella amministrazione e fornitura, lavori negli ospedali, ecc., ma altre sono coinvolte in ruoli più impegnativi, come operazioni di intelligence o di guerra psicologica, che sono sempre stati off limits per le donne. Il colonnello Thompson ha dichiarato al riguardo di aver talvolta rimosso un comandante uomo, ma mai una donna, in due anni e mezzo.

Le donne nell’esercito richiedono anche figure mediche specializzate che una volta non vi facevano parte, come i ginecologi, per il controllo delle nascite. Se una donna rimane incinta infatti, viene immeditamente spostata dal suo reparto (nell’arco di due settimane) e questo causa certamente delle difficoltà, ma si tratta di una situazione giudicata “molto rara”.

Sembra che gli stupri e le molestie sessuali siano invece molto frequenti (n.d.b. il che farebbe pensare che vi siano anche moltissimi aborti), anche se poco conosciuti perché le soldatesse evitano di denunciare i loro molestatori, per paura di dover poi subire delle conseguenze negative nella loro carriera.

In ogni caso, sembra che i temuti problemi legati alla sessualità dei soldati non si siano materializzati, grazie ad una buona guida e al rispetto della disciplina, dicono i Comandanti.

Fonte: Medical News Today

(…Oppure grazie a questa ulteriore forma di sopraffazione e sfruttamento, anche sessuale, della donna, potrebbe dire qualcun altro)

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Mix

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
CONSULENZA ONLINE VIA SKYPE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti Psicoterapeuta Sessuologa ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE CONSULENZA ONLINE VIA SKYPE Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype. https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/ Per leggere il CV: https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/ Per vedere dei videofilmati su YouTube https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt Per la pagina Facebook https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia Per il Profilo Facebook https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa
http://www.clinicadellacoppia.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.