Share Button

sessuologo

Salve, mi chiamo Andrea ho 21 anni. Sto insieme da 18 mesi con G. 19 anni.Allora…. è la prima volta che chiedo una consulenza in internet, spero mipossiate rispondere. Il fatto è che presentarsi da un sessuologo a 20 anni è un po difficile sia per questioni finanziarie che per questioni di carattere,comunque non sono scusati se c’è un problema va affrontato, ed è questo chevoglio capire se quello che vi sto per raccontare è un problema o no.Allora , i primi rapporti con G. sono arrivati quasi subito e la nostravita sessuale era molto attiva, capitava di farlo anche più di una volta algiorno.avevamo un intesa sessuale perfetta. Lei fin dal principio si èdimostrata un po scettica nell’essere fantasionsi a letto, ed io giustamentel’ho sempre rispettata non facendogli mai pesare le sue scelte. Dopo circa 8-9mesi si ha contratto la candida, una cosa sconosciuta per tutti e due, magiustamente curata dopo una visita accurata dal suo ginecologo. dopo circa unmese, sente ancora dolori, un altra visita le diagnostica una vaginite. Presi igiusti farmaci anche questa è passata, ma ora, a distanza di mesi non riusciamopiù a fare l’amore. Il fatto è che il numero di volte che facevamo l’amore èdiminuito poco a poco , ed io accorgendome gliel’ho fatto notare ( sbagliato!!), lei essendo una ragazza molto sensibile molto e molto sensibile, ci rimanevamale quando non riuscivamo a farlo, continuava a sentire dei dolri, pur nonavendo infiammazioni o piccole piaghe, alle pareti della vagina. Un’altravisita ginecologica la trova in ottima forma, ma il problema persiste ancoraoggi, non facciamo più l’amore da un bel po.ci tengoa precisare che io amo moltissimo la mia ragazza e non ho nessunaintenzione di lasciarla solo perhce non riusciamo a fare l’amore, ma voglioaiutarla fino in fondo. Il problema più grande è che ormai ha quasi paura diprovare a farlo, ogni volta che siamo in intimità ed io comincio adaccarezzarla in certi punti, comincia ad agitarsi, e non riesce a rilassarsi.Lei prendeva la pillola, il ginecologo proprio per questo motivo gli ha dettodi bloccarla e smettere, accousando la pillola di essere un diserbante.Ora chiedo a voi, cosa devo fare, che decisione dobiamo prendere. ??Lei non ha mai avuto problemi con l’orgasmo , andava tutto meravigliosamente, einvece ora il solo pensiero la agita e la blocca ……Siamo un po’ disperati , la situazione è frustrante per lei quanto per me.chiedo un piccolo consiglio non una diagnosi e una cura. solo un piccoloconsiglio sulla strada da imboccare.un grazie particolare a chi risponderà a questa mail.Buon lavoro
Andrea

Salve Andrea. Hai perfettamente ragione: si può già andare dal sessuologo a venti anni? Però, come si fa a risolvere questa situazione se non avete la possibilità di parlarne con una persona esperta?
Un consiglio potrebbe essere quello di rivolgersi ad un ginecologo-sessuologo, in modo da fare insieme sia la visita ginecologica, sia la consulenza sessuale.
Come fare? Telefonare a diversi ginecologi e chiedere loro se sono anche sessuologi.
Le soluzioni potrebbero essere tante.
Potrebbe ad esempio essere utile una crema lubrificante, il cambiare posizione e dare alla sua ragazza la possibilità di scegliere lei l’intensità della penetrazione ed il ritmo, oppure cercare di evitare rapporti con penetrazione per qualche tempo, tornando al petting, almeno fino a quando la tua ragazza non si sarà tranquillizzata. Occorre capire la motivazione che la spinge a non volere più rapporti sessuali. E’ cambiato qualcosa fra voi? L’orgasmo lo provava realmente? Insomma, una serie di domande che bisognerebbe approfondire insieme ad uno specialista.
Cari saluti e auguri.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Visita
anche il Blog Clinica della Timidezza

Facebook Comments

● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull’Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

ARTICOLI CORRELATI:

Femidom, il preservativo per le donne
Da domani, sabato 3 marzo, in molte città italiane la LILA sarà nelle strade e nelle piazze italiane per parlare direttamente alle donne. L’iniziativa, ...
Adolescenti con comportamenti sessuali ad alto rischio
Gli adolescenti che hanno degli atteggiamenti sessuali ad alto rischio si attraggono fra loro. Queste sono le conclusioni di uno studio condotto dai ricercatori ...
Una bella cirrosi: riflessioni sulle terapie sessuali
  Prof. Giorgio Rifelli ll camice sul cappotto per il freddo, non dovuto alle necessità del luogo ma alla reale mancanza di riscaldamento, le mani dietro ...
Non sono un eiaculatore precoce, ma un po’ si – Consulenza on Line
Buongiorno dottoressa, per 9 hanni ho avuto una fidanzata che poi è stata per un anno mia moglie con la quale non sono mai ...
Isterectomia e Ovariectomia – Consulenza on Line
Ho subito un intervento di isterectomia e ovariectomia, pertanto, pur avendo 33 anni, non posso avere figli. Ora sto affrontando cicli di chemioterapia con ...
Essere transessuali in Malesia
Cambiare sesso può essere 'normale' in molti Paesi del mondo, ma non ancora in Malesia, almeno per i musulmani. La regola non si applica ...
Andersen e l’allegoria pessimista della vita
Il racconto quasi-autobiografico della Sirenetta dal 19° secolo è ancora fonte di ispirazione per migliaia di bambini che si trovano ad affrontare lo stesso ...
La mia vagina è troppo piccola per il suo pene? Consulenza on Line
Gentile dottore, Le scrivo perchè da qualche mese sto frequentando un ragazzo con il quale inizialmente avevo stretto un rapporto di amicizia che si ...

10 thoughts on “Dal sessuologo a venti anni? Consulenza on line”

  1. Buongiorno Dott.ssa
    le scrivo per un problema che rischia di guastare la relazione molto bella che sto vivendo con il mio fidanzato.Abbiamo entrambi 37 anni e stiamo insieme da 7 mesi.Essendoci casi di alcolismo patologico nella storia recente della mia famiglia(sia nella linea paterna che materna) e essendomi resa conta di essere consumatrice abituale di alcol anche nell’ordine delle 2\3 consumazioni per occasione di consumo, capitandomi di bere anche a pranzo durante i week-end, 2 mesi fa ho deciso di diventare astemia, per precauzione.
    La soddisfazione di esserci riuscita senza grossi contraccolpi è stata guastata dalla constazione immediata che nello stesso momento in cui ho smesso di consumare alcolici , il mio desiderio sessuale ha avuto un crollo vertiginoso fino a scomparire del tutto nelle ultime settimane.Io e lui abitiamo in due città diverse e ci vediamo solo il week end quindi mi invento scuse o organizzo mille attività di modo da evitare di restare da soli. In 2 mesi abbiamo avuto solo 3 rapporti e mi sono sforzata ad averli perchè non sapevo più cosa inventarmi.Debbo anche dire che negli ultimi due week end lui non ha neppure più cercato di approcciarmi forse già immaginando di non trovare corrispondenza da parte mia.Il che se da un lato mi ha fatto tirare un sospiro di sollievo dall’altro ha aumentato la mia preoccupazione che fra noi, nell’intimità, si alzi un muro destinato a durare finchè lui non comincerà a cercare in qualcun’altra quello che non gli sto dando.
    Non ho dubbi nel ricondurre questo stato di apatia sessuale all’astinenza da alcol ( di cui tra l’altro non sento la mancanza!) perchè sono iniziati praticamente insieme.Cosa ne pensa? C’è qualcosa che posso fare? Aggiungo che godo di salute, sono in buona forma fisica e non soffro di alcuna patologia.
    La prego mi aiuti…sono davvero preoccupata e mi vergogno molto.

  2. Ciao sono Luca ho 20 anni e ho sempre avuto un erezione vedendo video di tipo schiaffi sculacciate e non ho un erezione normale e vorrei risovere questo problema cosa posso fare aspetto la vostra risposta grazie
    Sono dipendente su quei video

  3. Salve,
    è da circa una settimana che sto notando diversi problemi di erezione sia mattutina che durante il rapporto con la mia compagna, premetto ho un ‘età di soli 23 anni, questa cosa mi sta iniziando a preoccupare, anche perchè ho paura che possa intaccare il bellissimo rapporto che fin ora abbiamo. Cosa posso fare…per capire se il problema può essere legato ad uno stress( a cui sono sottoposto ultimamente causa lavoro) e quindi ad una cosa puramente psicologica…o ad una cosa del mio corpo che nn và? attendo vostre notizie al più presto grz

  4. Salve mi chiamo L… ho 25 anni e da più di un anno sono fidanzato con una ragazza di 22 anni…il nostro rapporto è bellissimo…scherziamo ci capiamo ci divertiamo siamo veramente legati l’uno per l’altro, però l’unico problema è che ancora non c’è una grandissima intesa sessuale da parte sua…le prime volte che lo facevamo ero molto ansioso e spesso soffrivo di eiaculazione precoce che poi con il tempo e la pratica e quasi sparita…il problema è che la mia ragazza malgrado lo facciamo tante volte in tutto questo arco di tempomi ha confessato che raggiunto l’orgasmo si e no 7 volte…più di una volta lei si è convinta di non essere compatibile sessualmente con me, sono venute fuori dei litigi però non si è mai arresa perchè ci amiamo…
    Praticamente lei si eccita e dopo poco che la penetro il suo desiderio svanisce e il rapporto diventa impossibile…poi lei come dico qualcosa di strano(intendo magari di cambiare posizione) oppure pensa di vedermi nel momento del mio orgasmo rinuncia e decide di nn fare niente…ho provato a parlarne più di una volta,ma adesso questa situazione stà diventando frustrante xchè lei evita di dirmi tutto ed io nn riesco a capire più niente…sono molto confuso….non so quando viene quando non viene ,forse avrà avuto esperienze negative con gli ex, ma le diceva che si adeguava aloro e non aveva problemi…io non so più cosa fare se lei non conosce il suo corpo. non so cosa vuole lei……cosa posso fare?anche perchè ho paura che con il tempo la relazione possa rompersi, gli ho proprosto di andare da un sessuologo,ma non vuole….praticamente non capisco perchè non sia ingrado di provare passione…cioè mi dice che io nel campo sessuale non gli do sicurezza…che fare?grazie in anticipo per la risposta

  5. Sono SIlvio,ho 29 anni e sono fidanzato da ben 10 con Clara di 27 anni. Essendo cresciuti insieme anche sessualmente nel corso degli anni e non avendo mai avuto altre esperieze sessuali con atri partner prima ad ora siamo ora ad un crocevia. Nonostante l’amore vero che ci unisce parlando serenamente della situazione ci rendiamo conto che ad entrambi ci piacerebbe provare almeno un altra esperienza sessuale con un altra persona per poi proseguire la nostra storia come abbiamo fatto finora e sposarci. Un “tradimento organizzato” può fare bene a una giovane coppia incuriosita al fine di evitare tradimenti futuri causati dal soddisfare della nostra curiosità oppure inclinerebbe definitivamente il nostro rapporto esssendo comunque un tradimento? grazie, Silvio

  6. Salve, ho una storia con una ragazza che và avanti da 14 anni , abbiamo avuto credo come la maggior parte delle coppie momenti di alti e bassi ma siamo comunque molto legati, da un pò di tempo io non desidero più avere rapporti con lei, mi sembra addirittura un corpo estraneo le dò dolcezza ma non desidero altro e sono dispiaciuto perché percepisco la sua tristezza e la mia vorrei tornare a desiderarla come prima

  7. quante possibilità ci sono che dopo il primo orgasmo maschile rimangano residui di spermatozoi(nonostante non ci siano resoconti visivi) e quindi nel rapporto immediatamente successivo ci sono dei rischi d fecondazione?

  8. Salve sono una ragazza fidanzata da pochi mesi vorrei iniziare un rapporto con lui ma la mia ansia di rimanere incinta, l’ansia è talmente forte da farmi chiudere in me stessa e deviare il problema. Mi può dire come posso fare a cambiare atteggiamento e conoscere meglio il mio corpo per superare questo problema? Aspetto una sua risposta Grazia anticipatamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *