Share Button

Alfred AdlerAlfred Adler, uno dei primi allievi di Freud (ed anche uno dei primi ad abbandonare il Maestro), fondatore della “psicologia individuale”, a  cui si deve la definizione del “complesso di inferiorità” torna a Vienna con tutti gli onori. O meglio, tornano a Vienna le sue ceneri, dopo una scomparsa durata settanta anni.

In realtà i suoi resti sono sempre stati nel cimitero di Warriston, presso Edimburgo e sono stati ritrovati dopo una ricerca condotta nel 2007.

Adler morì probabilmente a causa di un infarto, durante una visita di tre settimane ad Aberdeen, nel 1937. Fu cremato, ma del suo scrigno per molti anni non rimase traccia.

Le ceneri ritrovate sono ora destinate a tornare in Austria, dove saranno nuovamente seppellite in una tomba degna della personalità che accoglie, presso il cimitero centrale di Vienna.

Al ricevimento funebre saranno presenti i rappresentanti della Società austriaca per la Psicologia Individuale, i membri dello Scottish Institute of Human Relations e della Società Psicoanalitica Britannica.

Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Fonte:

Lost ashes of Alfred Adler return to Vienna, BBC News

Immagine: Wikimedia

Facebook Comments

● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull’Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube

Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

ARTICOLI CORRELATI:

Freud: nascita del concetto di ‘transfert’
A differenza di Breuer, Freud non fuggì di fronte all'attrazione sessuale che le pazienti manifestavano nei suoi confronti: con sorprendente rigore empirico considerò questi ...
Quando Freud scoraggiò la figlia Anna dall’essere corteggiata dall’allievo Jones
Nel 1914 Freud era giunto a fidarsi della lealtà di pochissimi collaboratori, fra cui Ernst Jones. Ciò nonostante non lo avrebbe certo voluto come ...
La libido
A sinistra: squalo tigre Libido è un termine latino, che significa 'desiderio'. Fu impiegato da Sigmund Freud per designare l'energia corrispondente all'aspetto psichico della pulsione ...
1911 Terzo Congresso di Psicoanalisi
A sinistra: foto-ricordo del Congresso L’avvenimento più significativo del 1911 fu il Terzo Congresso di Psicoanalisi, che ebbe luogo il 21 e 22 settembre nel ...
Arnold Zweig, Sigmund Freud, l’ebraismo e il genere umano
Nel 1929 Freud era molto popolare all'interno della comunità ebraica e veniva considerato come un eroe. Quell'anno lo scrittore (e amico di Freud) Arnold ...
Obiezioni alla psicoanalisi
I maggiori obiettori della psicoanalisi sono stati, sin dall'inizio, gli antropologi, i filosofi e gli psichiatri: per loro la teoria freudiana era del tutto ...
Tutto ciò che non interessava a Freud: la coscienza e l’ipercoscienza
Questo mese è uscito, in lingua francese, un nuovo libro che sembra davvero molto interessante e speriamo pertanto che venga pubblicato presto in italiano. ...
Quando la libreria scricchiolò e Freud e Jung ebbero paura degli spiriti
A sinistra: la libreria di Freud. Nel Marzo 1909 Carl Jung, insieme alla moglie Emma andarono a trovare i Freud presso la casa di Berggasse ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *