situazione economica

Buongiorno dottoressa, mi chiamo Marco 33 anni di …, dopo 5 anni di matrimonio e 6 di fidanzamento, io e mia moglie siamo arrivati forse alla fine?Abbiamo tre figli, di cui uno derivante dal suo precedente matrimonio, ma come se fosse mio conosciuto quando aveva 3 anni e cresciuto fino ad adesso, altri due figli diciamo nostri di 5 anni e di 18 mesi.Il problema nasce dal fatto che la gestione econimica l’ho sempre gestita io,ed è da qualche anno che abbiamo enormi problemi finanziari legati alla routine della vita quotidiana e per andare avanti mi sono rivolto a due finanziarie,senza dirle nulla, come del resto non le ho mai detto nulla sulla gestione economica.Una settimana fa ha scoperto questa situazione, ed è successa una catastrofe,dice di volermi lasciare che non si fida più di me di essere andata da un avvocato per la separazione.Il mondo mi è crollato addosso, certo gli avrei dovuto dire della nostra situazione, ma non l’ho fatto per non farla preoccupare e per tenerla fuori, non sono andato a giocarmi i soldi o a donne, ho cercato di mandare avanti una famiglia.Cosa devo fare?Realmente si è rivolta ad un avvocato?L’idea di perdere la famiglia mi distrugge.Grazie saluti

Gentilissimo,

Sinceramente non saprei dirle se effettivamente sua moglie possa essersi rivolta ad un avvocato: penserei di no, a meno che il quadretto che lei mi ha fatto della situazione non manchi di qualche altro importante particolare, che per qualche ragione lei ha ritenuto di non dover raccontare. Infatti, è molto strano che una donna decida di mettere al mondo tre figli e al tempo stesso non si curi di sapere se vi siano o meno le risorse per mantenerli. Allo stesso modo è strano che lei si sia rivolto a ben due finanziarie senza sentire l’esigenza di condividere un segreto così penoso e preoccupante con la madre dei suoi figli. E’ possibile che il vostro atteggiamento poco prudente sia stato per entrambi ‘a fin di bene’, per non far preoccupare l’altro: in una coppia che funziona tuttavia, tutti gli argomenti più spinosi dovrebbero essere affrontati, in modo da trovare nell’altro/a idee, sostegno e condivisione dei problemi. Forse questa è l’occasione buona per rivedere i vostri comportamenti all’interno della coppia e gettare le basi per un comportamento più responsabile da parte di entrambi.
Cari saluti.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.