stoviglie

Quante decisioni prendete sull’argomento ‘cibo’ ogni giorno? Brian Wansink e Jeffery Sobal della Cornell University hanno posto questa domanda a 139 partecipanti ad una ricerca: in media, essi hanno risposto di prendere 14 decisioni al giorno. Ma quando è stato chiesto loro di entrare di più nei dettagli, di valutare il ‘quando’, il ‘cosa’, il ‘quanto’, il ‘dove’, il ‘con chi’ ecc., si è visto che la media delle decisioni da prendere sul cibo saliva a 226 al giorno, 59 delle quali si riferivano specificamente a quale tipo di cibo mangiare.

In altri quattro studi, i ricercatori hanno misurato la quantità di cibo mangiata da 379 partecipanti, la metà della quale è stata servita su un piatto o un contenitore per cibo particolarmente grande. I partecipanti che avevano queste porzioni più grandi del normale, hanno mangiato una media del 31 per cento in più, di ciascun alimento, rispetto ai partecipanti del gruppo di controllo. Ma la cosa sorprendente è che appena l’8 per cento di loro ha dichiarato di essersi accorto di aver mangiato più del normale. Una volta comunicata loro la notizia, relativa alla quantità di cibo ingerita in più, il 21 per cento ha continuato a negare che aveva mangiato più di quanto era abituato a fare. Tra coloro che hanno ammesso di aver mangiato di più, solo il 4% ha pensato che la ragione poteva essere nel piatto, più grande del normale. Tutti erano rano convinti di aver mangiato di più semplicemente perché avevano più fame del solito.

Avere una maggiore consapevolezza dunque sulle decisioni che prendiamo quotidianamente sul cibo e sui fattori che influenzano la nostra dieta potrebbe essere d’aiuto per la nostra salute.
Infatti, non solo non ci rendiamo conto di quante decisioni prendiamo quotidianamente sulla nostra alimentazione, ma tendiamo a sottovalutare completamente anche gli stimoli che ci vengono dall’esterno.

Fonte: Wansink, B. & Sobal, J. (2007). Mindless eating. The 200 daily food decisions we overlook. Environment and Behaviour, 39, 106-123.Related Digest items: The ‘power of one’: why larger portions cause us to eat more; Beware short wide glasses.
via BPS

n.d.b. Il consiglio dunque non può che essere, per chi deve perdere peso, di utilizzare piatti più piccoli: mangerà di meno, ma non se ne accorgerà!

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.