discussione

sono federica,anni 25,da 3 fidanzata con un coetaneo dolce sensibile e affettuoso..conosciuto dopo due relazioni per me molto dannose(entrambi dieci anni più grandi,uno con famiglia e figli a carico che ha saputo nascondermi tutto abilmente per diversi mesi,l’altro inguaribile playboy alla ricerca di povere ingenuotte..).relazioni probabilmente dovute per lo sfasciarsi del rapporto tra me e mio padre..da quando ho scoperto all’età di 19 anni la o meglio le sue relazioni extraconiugali..Mi sono ancorata al mio attuale ragazzo cantando la canzone “tu che sei diverso…”,non tenendo conto delle notevoli differenze esistenti fra noi..lui è un operaio,ha la licenza media,non abbiamo interessi in comune,ma sò in cuor mio che non mi farebbe mai del male..provo un affetto enorme ma la parola amore mi spaventa..inoltre a livello sessuale le cose non sono mai andate troppo bene..in più dall’infanzia provo attrazione per il mio stesso sesso,ma non mi è mai successo fino ad ora di innamorarmi di una donna..mi è capitato molto spesso di sognare rapporti sessuale con una donna e di “arrivare al dunque” nel sonno…cosa che non è ancora successa nei rapporti sessuali che ho avuto con uomini..La prego di aiutarmi..ho messo in discussione tutto..ho paura di non aver capito di avere preferenze sessuali diverse..mi aiuti

Cara Federica,

Quello che lei ha cercato (e trovato) nel suo attuale ragazzo è un sostituto paterno ed il rapporto che la lega a lui difficilmente potrebbe essere definito ‘amore’, come lei stessa ammette. La ricerca precedente di uomini più grandi di lei e più esperti della vita, conferma questo suo bisogno di vicinanza emotiva con la figura paterna, che ha le sue radici nell’infanzia e che probabilmente non è stato possibile risolvere adeguatamente nel corso del suo sviluppo psicosessuale. Anche le fantasie omosessuali potrebbero avere la stessa origine. Credo che lei potrebbe trovare un sicuro beneficio in un percorso psicoterapeutico di medio termine, che la aiuterebbe a capire due cose: 1. perché ha sentito il bisogno di mettere in discussione tutto 2. come rimettere tutto “a posto”. E soprattutto, che decisioni prendere per il futuro.

Cari saluti.

Dott.ssa Giuliana Proietti

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.