uomo

Spiegare in poche parole come mi sento da alcuni giorni è impossibile. MI chiamo Michele ed ho 53 anni. Da poco ho scoperto che mia moglie (51 anni) aveva una relazione con un’altro iniziata da alcuni mesi. Siamo sposati da circa 30 anni e solo in un’occasione (sette anni fa) anch’io ho avuto una storia con una ragazza che aveva circa 20 anni in meno rispetto alla mia età. Stavo per abbandonare la famiglia (abbiamo due figli adulti), ma poi ho capito che per me era più importante la mia famiglia e che comunque ero innamorato di mia moglie. L’avere scoperto che ora mia moglie ha avuto anche lei una relazione con un altro (credo che abbia 35 anni) mi ha letteralmente distrutto!!!!. Ciononostante, dopo la rabbia, il forte dolore (che ancora provo) e le più varie intenzioni, l’unica cosa che adesso desidero è riavere mia moglie, riavere la mia famiglia. Anche lei credo che voglia riacquisire la serenità perduta (viviamo ancora assieme e cerchiamo di fare le stesse cose che facevamo prima, ma con meno facilità), ma è a volte insofferente, si sente controllata, a volte si avvicina ed a volte no. Mi dia un aiuto, un consiglio su come comportarmi con mia moglie per farle capire che si è vero abbiamo fatto gli stessi errori (e magari ora lei non se ne rende conto perchè è ancora confusa) ma che io voglio solo riconquistarla e vivire i miei giorni con lei. La ringrazio di quanto mi potrà dire. Michele

Caro Michele,
Ci sono coppie che tradiscono il/la partner non una volta nella vita, come è successo a voi, ma una volta alla settimana! Dunque non fate un dramma di quello che è invece un semplice incidente di percorso di una coppia che, per altri versi, si è sempre mostrata unita e solidale. La ricerca di una persona molto più giovane, in entrambi i casi, potrebbe essere del tutto casuale, ma potrebbe anche essere il segnale di un certo bisogno di ‘leggerezza’ che evidentemente il vostro ménage familiare non prevede. Nel ricostruire il vostro futuro di coppia dunque, cercate di imparare da queste esperienze che, seppure dolorose, vi hanno senz’altro fatto crescere come persone e capire molto, di voi stessi e della persona che vi è accanto.
Ed ora il consiglio che mi chiede: lei non deve dire a sua moglie che la vuole riconquistare, che vuole vivere i suoi giorni con lei, ecc. ecc.: glielo deve semplicemente dimostrare, con le sue azioni, le sue attenzioni, le sue premure ed anche con rispetto e fiducia. Non sia opprimente: oltre tutto va contro i suoi interessi!

Cari saluti.
Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.