12 anni

Buongiorno sono una ragazza di 23 anni che in questi mesi sta attraversando un periodo aabbstanza negativo. All’origine di questo c’è la fine di un rapporto con un ragazzo di 12 anni più grande di me,che dura da 4 anni e mezzo. In realtà siamo stati una coppia effettiva per 2 anni, ma a causa delle pressioni che ho ricevuto in famiglia per la nostra differenza d’età, pressioni che mi hanno convinto che stavo facendo qualcosa di sbagliato,abbiamo deciso di chiudere, seppur innamorati l’uno dell’altra.In realtà il rapporto è continuato ad andare avanti, abbiamo continuato a sentirci e a vederci anche se poco spesso, ma comunque di nascosto dalla mia famiglia,perchè non volevo creare ulteriori dispiaceri.Premetto che sia che lui non siamo mai stati convinti della nostra differenza d’età,ma la voglia di stare insieme era troppo forte,in quanto avevamo un’intesa speciale,ma non abbiamo mai fatto il passo di diventare una coppia normale.Un anno fa mi sono resa conto che io non potevo correre il rischio di perderlo,perchè è lui l’ uomoche voglio a prescindere dagl’anni che ci separano, perciò gli ho proposto di buttarci nella nostra storia ed essere felici insieme, ma lui ha tentennato, fino a quando tre mesi fa ho deciso di chiudere, perchè ho intuito che lui era sofferente, indeciso e confuso, e comunque non ha fatto niente per tornare insieme.Più avanti però l’ho risentito dicendogli a cuore aperto che nonostante la decisione presa insieme io volevo stare con lui perchè ne sono innamorata,ma lui ha deciso cheè finito tutto.Forse non è più innamorato di me,e anche se gli e lo chiesto in tutti i modi non ha voluto dirmi se è cambiato quello che prova per me.Io purtroppo ne sono molto innamorata, piango spesso, ho un umore pessimo,ho perso entusiasmo per le cose, non riesco a dare gli esami all’università,e questo stato d’animo dura da almeno tre mesi,ovvero da quando sono consapevole che non c’è nessuna speranza che lui voglia ritornare insieme a me,l’ho perso.Vorrei chiedere come posso fare ad uscire da questa situazione.

Gentilissima,

In un momento storico come questo, in cui ci sono coppie veramente di tutti i tipi, considerare ‘impossibile’ una coppia come la vostra, a causa di 12 banalissimi anni di differenza, mi sembra davvero eccessivo. Penso però che quando i genitori sconsigliano la prosecuzione di un rapporto non lo facciano con spirito sadico, ma perché intravedono dei problemi, magari di altro genere, che i figli non vedono: un po’ per inesperienza, un po’ perché, appunto, sono innamorati.
Con questo non voglio dire che i genitori abbiano sempre ragione (anzi!), però vanno prese seriamente in considerazione le loro obiezioni, perché nel tempo si potrebbero anche rivelare esatte. Mi sembra che la decisione presa, quella di vedersi poco e di nascosto, sia stata una decisione sbagliata, che non solo non ha soddisfatto né i suoi/vostri desideri, ma neanche quelli dei suoi genitori; oltre tutto questa discontinuità e questi continui dubbi hanno contribuito a logorare il vostro rapporto, fino a portarlo alla situazione che mi descrive.
Non si può sapere se lui sia ancora innamorato o se si finga distaccato per ragioni di opportunità, allo scopo di aiutarla a troncare la relazione: certamente è facile prevedere che lei, se lui continuerà nel suo atteggiamento, prima o poi smetterà di piangere e comincerà a guardarsi di nuovo intorno, con curiosità e serenità.
Visti la sua giovane età dunque e considerando il consiglio dei suoi genitori, il logoramento del vostro rapporto, l’atteggiamento di lui, il suo bisogno di concentrazione per superare gli esami universitari, non credo sia il caso di provare a salvare il salvabile, ma di andare avanti nella strada, ormai abbastanza segnata, del cambiamento, magari auto-imponendosi pensieri ed interessi per il mondo esterno che al momento non sente di avere.
Cari saluti.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

One thought on “12 anni di differenza – Consulenza on Line”

  1. ciao. da 3 mesi sto insieme ad una ragazza di 29 anna e io ne ho 52 e ti posso assicurare che stiamo vivendo un bellissimo rapporto d’amore. purtroppo lei è sposata da poco tempo e non ama suo marito. vuole unfiglio da me ed io ne sarei felice. temo in una reazione negativa nei suoi confronti dei genitori. del marito e della gente. ma ti assicuro che noi 2 ci amiamo immensamente. dateci un consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.