Pensieri fastidiosi – Consulenza online

pensieri fastidiosi

Spesso mi vengono dei pensieri fastidiosi come la paura di tumori e malattie o pure una paura incondizionata di farmi o di fare del male.Essi durano pochi minuti ed io non credo ad essi ma mi agitano.Tuttavia non eseguo nessun rituale per eliminarli.Vengono quasi sempre la sera.Ci sono periodi in cui non vengono che possono essere anche lunghi.Come posso eliminarli?

Gentissimo/a,

Il fatto che lei parli di rituali fa pensare che si sia documentato/a bene sui disturbi ossessivi-compulsivi e dunque sappia che questo genere di pensieri produce, quasi automaticamente, delle risposte auto-protettive, come sono appunto i rituali, che sevono per scacciare i pensieri negativi. Ne è un esempio, nella comune scaramanzia, toccare ferro quando si pensa o si dice qualcosa che non si desidera che si verifichi.

E’ una cosa abbastanza normale avere ogni tanto dei pensieri di questo genere, che sono generati da ansia, insicurezza, paure. La cosa da fare è non dare loro troppa importanza: sono pensieri automatici che si collegano fra loro, contro la nostra volontà e che, come i sogni, producono scenari che talvolta ci piacciono e talvolta ci spaventano (come nel suo caso).
Per stare meglio, può essere utile apprendere una tecnica di rilassamento, come il training autogeno, oppure imparare a scacciare i pensieri negativi con parole che si conoscono a memoria, come in un mantra. Può servire pregare, se si crede, così come contare (ad esempio fino a mille) o recitare poesie a memoria (Ei fu, siccome immobile…) o canticchiare delle canzoni dall’inizio alla fine. La mente non si può occupare contemporaneamente di due cose: se non vogliamo che si occupi di quello che non ci va, diamole altro da fare!

Leggi anche:  Confessioni di un gigolò - Consulenza online

Cordialmente,

Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Immagine:

Wikimedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *