Un incidente può causare disfunzione erettile? – Consulenza online

un incidente

Abbiamo 25 anni, viviamo insieme da circa sei mesi, il mio ragazzo circa un anno fa ha avuto un incidente in macchina, l’hanno trovato svenuto, la macchina distrutta. Ha fratturato delle coste e contuso e lacerato un polmone per questo, è rimasto qualche giorno in ospedale, ma la mia domanda riguarda la possibilità che questo abbia potuto influire sulla vita sessuale. mi spiego: io collego questo incidente alle prime volte in cui durante il rapporto l’erezione è sparita (ad oggi succede una volta su 5/6, questo anche prima che andassimo a vivere insieme quindi escluderei che si tratti di quello), non mi sembra di aver fatto nulla di sbagliato, non credo sia colpa mia. L’unica cosa visibile rimasta dall’incidente sono le due cicatrici sui fianchi a livello della cintura, a destra e sinistra, circolari, di circa 4 cm l’una. mi chiedevo se in questo punto passa qualche nervo che potrebbe essere stato lesionato? o se il problema è prettamente psicologico? lui dice che se succede è un caso, e non vuole mai parlare dell’incidente, risponde a monosillabi. che consigli mi date?

Gentilissima,

La cosa migliore, in questi casi, è consultare anzitutto un andrologo, per constatare che non vi siano problemi di tipo organico. Una volta rassicurati dal medico che l’apparato genitale è perfettamente funzionante, occorre pensare a qualche problematica di tipo psicologico.

Nella lettera non dice da quanto tempo siete insieme: si potrebbe semplicemente trattare di una stanchezza del rapporto, dovuta ai diversi anni vissuti insieme e, forse, dal fatto di esservi messi insieme da piccoli, in un momento in cui la vostra vita e il vostro carattere erano probabilmente molto diversi. Se questo fosse il caso ci si dovrebbe chiedere se quello che vi unisce è ancora maggiore di quello che vi divide: solo in questo caso consiglierei una terapia di coppia.

Un altro problema potrebbe essere dovuto allo shock: chi ha visto la morte da vicino non può essere più la stessa persona di prima; cambiano infatti i valori, gli interessi, le priorità. E’ probabile che il suo ragazzo abbia perso interesse per il sesso, oppure abbia sviluppato delle fobie, degli attacchi di panico, con conseguente ansia da prestazione. In questo caso consiglierei una terapia sessuologica individuale, prima che di coppia.

Infine, come succede oggi abbastanza spesso, il calo del desiderio potrebbe essere dovuto all’uso compulsivo di pornografia. In questo caso vale la pena parlarne e confrontarsi sulle motivazioni che spingono a questo.

Con molti auguri.

Dr. Walter La Gatta

Immagine

Pexels

WLG

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona ,Terni , Fabriano e Civitanova Marche

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram