giovani atleti

I bambini che fanno sport competitivi dovrebbero avere del tempo libero per occuparsi anche di altre cose, in modo da superare sia lo stress psicologico che i traumi, grandi e piccoli, che questi sport causano a livello fisico. Lo dice l’American Academy of Pediatrics nella rivista “Pediatrics.” . Il superallenamento, lo stress e i traumi fisici causati dall’uso eccessivo della muscolatura “rappresentano un problema sempre più sentito negli Stati Uniti” Anche se ci si lamenta spesso del fatto che i bambini sono sovrappeso o addirittura obesi, si legge nello studio, bisogna riconoscere che c’è anche una vasta partecipazione dei giovani a corsi di ‘atletica ricreazionale’, che interessa un gruppo di ragazzi stimato dai 30 ai 45 milioni di bambini di età compresa fra i 6 ed i 18 anni, negli States.
Avere uno o meglio due, giorni di riposo alla settimana va benissimo: in quei giorni niente palestra, niente allenamenti, niente gioco competitivo, in modo che i ragazzi possano recuperare energie, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Anche l’allenamento deve essere graduale: mai introdurre settimanalmente una quantità di esercizi che supera il 10% del totale. Inoltre, i giovani atleti dovrebbero essere incoraggiati a sospendere gli allenamenti di uno specifico sport per due o tre mesi. I ragazzi, consigliano i pediatri americani, dovrebbero essere inseriti in una sola squadra, evitando di fare tornei, nello stesso periodo, per sport diversi. Infine, un richiamo ai genitori: non tutti i bambini sono portati per diventare degli atleti, non tutti possono andare alle Olimpiadi.

Fonte: Reuters

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.