Gli stereotipi positivi sull’età e gli anziani

stereotipi positivi

L’esposizione a rappresentazioni positive dell’invecchiamento si traduce in un miglioramento della funzionalità fisica nelle persone anziane, secondo un nuovo studio della Yale School of Public Health a New Haven, negli USA.

I partecipanti allo studio che sono stati esposti a dei messaggi positivi hanno mostrato un migliore equilibrio fisico per almeno tre settimane e hanno riportato dei miglioramenti nella percezione dell’invecchiamento. In precedenza, questi stessi ricercatori (che hanno pubblicato il nuovo studio sulla rivista Psychological Science) avevano dimostrato che gli stereotipi negativi sull’età possono avere un effetto di indebolimento sul funzionamento fisico degli anziani.

Tuttavia, questa è la prima volta che si dimostra che la funzionalità fisica può essere migliorata mediante esposizione a stereotipi positivi, tramite messaggi subliminali.

Per verificare se l’esposizione a stereotipi positivi sull’età anziana potesse attenuare gli effetti degli stereotipi negativi sull’età, il team di Yale ha sviluppato un metodo di intervento unico nel suo genere. Il team ha reclutato 100 anziani, con un’età media di 81 anni, tutti residenti nella zona di New Haven.  Ad un gruppo casuale di partecipanti seduti di fronte ad un computer, sono state mostrate delle parole che lampeggiavano sullo schermo ad una velocità troppo veloce per essere consapevolmente comprese. (Ad es. parole come “arzillo”, “creativo”, ecc.)

I ricercatori riferiscono che i soggetti che sono stati esposti a questi messaggi subliminali hanno mostrato dei miglioramenti nelle loro condizioni fisiche e psicologiche.

Ad esempio, questi partecipanti hanno mostrato un migliore equilibrio fisico, che è continuato fino a 3 settimane dopo l’intervento. Becca Levy, professore associato e direttrice della Social and Behavioral Science Division a Yale, descrive così lo studio:

“La sfida che abbiamo affrontato in questo studio è stata quello di consentire ai partecipanti di superare gli stereotipi negativi sull’età che si acquisiscono dalla società, come nelle conversazioni di tutti i giorni e nei programmi televisivi”.

Il buon esito dello studio suggerisce quanto potrebbe essere utile orientare i processi subliminali verso il miglioramento della funzionalità fisica. Levy e i suoi colleghi concludono che l’intervento ha funzionato avviando un effetto a cascata di benefici. In primo luogo, gli stereotipi positivi dei partecipanti sull’età sono stati rafforzati, così come la loro auto-percezione positiva, il che poi ha contribuito a migliorare la funzionalità fisica.

Gli attuali risultati sono però in contrasto con una ricerca precedente finanziata dal Wellcome Trust e condotta dall’University College London (UCL) nel Regno Unito, la quale aveva scoperto che i messaggi subliminali sono più efficaci quando il messaggio veicolato è negativo. Per questo studio, pubblicato nella rivista Emotion,  i ricercatori inglesi, come i ricercatori di Yale, facevano apparire per pochi istanti delle parole sullo schermo di un computer a un ritmo quasi impercettibile di un 50° di secondo. In questo caso però, oltre alle parole positive (come “allegro”, “fiore” ,”pace”), vi erano anche parole negative (come “agonia”, “disperazione” e “omicidio“).

Ai partecipanti venne chiesto di valutare se le parole erano “neutre” o “emozionali”, e votare quanta fiducia riponevano nella precisione di questa valutazione. Risultato: i partecipanti hanno attribuito una maggiore precisione nel rispondere alle parole negative, anche quando pensavano di buttarsi semplicemente ad indovinare la risposta. (Forse perché le parole negative hanno un impatto più rapido, in quanto costituiscono un segnale d’allarme: per questo si notano e si ricordano meglio).

Dr. Walter La Gatta

Fonte:

Subliminal strengthening: improving older individuals’ physical function over time with an implicit-age-stereotype intervention, Nilli Lavie, et al., Psychological Science, doi: 10.1177/0956797614551970, via Subliminal positive messages ‘have physical benefits for the elderly’, Medical News Today

Immagine:
Free Digital Photos

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona ,Terni , Fabriano e Civitanova Marche

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram