l'altra

Lui, lei e l’altra

Salve,sono una ragazza di 30 anni e da 2 ho una relazione! ho conosciuto questo ragazzo di cui mi sono innamorata quas subito,troncando la mia precedente storia durata 12 anni.Anche lui era fidanzato ma non ha lasciato la sua ragazza diventata sua moglie dopo un anno dalla nostra relazione. Il nostro rapporto è fatto di alti e bassi,lui cerca di lasciarmi preso dai sensi di colpa per la moglie che dice di amare ma poco dopo ritorna dichiarando che senza di me diventa tutto triste,privo di energia e si sente solo. Non mi ha mai esplicitamente detto di amarmi ma dice che sono parte di lui,il suo profondo desiderio,la sua aria,il suo respiro e tanto altro.Spesso mi chiede se è possibile amare due donne contemporaneamente e vuole sentire il mio amore per lui! io sono la sua dolcezza e il suo desiderio sublime. Sessualmente è un paradiso ma ultimamente non riesce più a gestire il suo piacere,dopo qualche minuto ha l’orgasmo e questo lo fa impazzire! Dice che il mio piacere e il calore del mio corpo sono troppo eccitanti. Il mio primo orgasmo me lo ha donato lui,ma dopo il sesso si allontana. Mi dice che si sente in colpa! io non gli ho mai chiesto nulla e lui mi ripete che non posso averlo in esclusiva,non vuole perdere nessuna delle 2.Cosa sta succedendo? Perchè ora il suo corpo reagisce a me così? vuole la mia verginità anale,sta diventano una richiesta costante ma per me è importante non rimanere emotivamente sola dopo! come mi devo comportare?

Gentilissima,

Premesso che non esiste una “verginità anale” se non nelle fantasie sessuali del suo uomo, credo che lei dovrebbe considerare i rapporti sessuali come qualcosa di piacevole e non come un modo per gratificare esclusivamente il partner, sentendosi poi “emotivamente sola”. Sembra di capire che lei, per qualche ragione, non si senta pronta o non desideri i rapporti sessuali che il suo uomo insistentemente le chiede e pertanto le consiglierei di soddisfare questa richiesta solo nel caso fosse ANCHE un suo desiderio. Mi permetta però di aggiungere, anche se non me lo chiede esplicitamente, che un maggiore ottimismo nella vita e una migliore autostima dovrebbero/potrebbero spingerla ad aprire gli occhi sulla realtà e a rendersi conto che la vita potrebbe offrirle assai di più di questa squallida e triste relazione clandestina. Ci pensi.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

2 thoughts on “Lui, lei e l’altra Consulenza on Line”

  1. Cara Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona
    mi ha stupido la superficialità che ha dimostrato nel rispondere alla nostra amica. Definire “squallida e triste relazione clandestina” quella che la nostra amica sta vivendo come un profondo e doloroso sentimento d’amore dimostra la scarsa attenzione che ha prestato nel rispondere. Giudicare e salire in cattedra è davvero facile. Vada il consiglio di migliorare l’autostima che condivido, ma farlo con maggior tatto e sensibilità sicuramente avrebbe aiutato la nostra amica a non sentirsi sola. Quando si scrive su un forum il proprio sfogo probabilmente si cerca qualcuno che ci ascolti e non che ci vomiti addosso verità che probabilmente abbiamo già maturato.
    Spero che la vita e non le ore di tirocinio la aiutino in futuro a rispettare e comprendere il malare di quanti si rivolgeranno a lei.

  2. Salve,sono una ragazza di 28 anni con una bambina di due,anche se è circa un anno che vivo sola a casa di mia madre e la bambina.Sono 9 mesi che ho conosciuto un uomo che amo follemente solo che lui è sposato e io nonostante lo sapessi,ho voluto continuare questa storia travagliata perchè lui non può separasi…ci cerchiamo continuamente e anche se è difficile viste le città diverse,lui vuole che io sia solo e per sempre sua,io so che lui non può essere solo mio,e che a casa c’è un’altra donna che dice di amarlo!questa cosa mi infastidisce tantissimo!!litighiamo per questa gelosia,lui mi confida che deve fingere di amarla e certe volte deve dimostrarglielo cosa che non sopporto al solo pensiero!lui vorrebbe un figlio da me,mi vorrebbe sposare subito se potesse,vorrebbe stare con me per sempre perchè dice che è innamorato perso,io sono confusa perchè non mi rendo conto di cosa devo fare e se sarà tutto vero…Datemi un consiglio,Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.