scappare
Share Button

Il mio quesito è molto difficile da risolvere per me, al punto tale da chiedere aiuto a chi forse mi sa aiutare.é possibile aver paura del divorzio più del sacrificio di stare con una persona ,che sai non ti potrà dare il rispetto che meriti non potrà darti conforto morale nelle avversità perché assente, non potrà non mentirti ,perché le menzogne sono la sua vita. Perchè non ho paura di affrontare tutto ciò, senza pensare che il divorzio sia la libertà . Nel momento di rabbia vorrei scappare via lontano dalla persona che ho accanto, poi arrivano le riflessioni il ricominciare tutto….. mi sarà possibile,non ho un lavoro mio ,lavoro con lui gestiamo un’attività,è fin’ora non ho mai pensato a me stessa, perché non avevo la libertà di farlo, dopo 18 anni di matrimonio sempre nelle liti nella rutin quotidiana. Perchè non riesco a liberare me stessa da lui che mi gestisce in tutto per tutto anche se io non lo voglio. Come dovrò fare, riesce ha spegnere me stessa come se fossi una lampada, succhia tutta la linfa vitale che ho dentro di me, io mi logoro nel pensare che le cose con il tempo mutino ma attendo invano, intanto gli anni passano io divento sempre più succube, sono una donna persa lo so cosa mi consigliate. L’anno scorso ho fatto delle sedute dallo psicologo ma lui non è voluto venire, troppo orgoglioso troppo sicuro che i problemi con il tempo si risolvono da soli non necessitano di risoluzioni, o troppo sicuro che i problemi li crei io. L’unica cosa che fa quando io gli espongo il mio pensiero mi ascolta si mi dice che le cose cambieranno avrà la forza di sistemare tutto, ma aimè non è così ,subito dopo lui ritorna al suo modo di essere ed io mi richiudo sempre più in me stessa ad aspettare fino quando con il tempo il logorio non mi porta ad una scenata ,dove assistono anche i miei figli io non ho la forza di far nulla di più. Grazie di esserci, cordiali saluti tizi

Gentile Tizi,

Se scappasse via lontano, si troverebbe nella stessa situazione, perché potrebbe scappare da suo marito, ma non dalle sue insicurezze. Come lei stessa ammette infatti, ciò che le fa più paura è prendere in mano la situazione, affrontare le sue fragilità, prendere delle decisioni importanti. Facendo la vittima ha il beneficio secondario di scaricare tutte le sue frustrazioni su di lui, evitando di incontrare sé stessa, ma nel lungo periodo, come si vede, questa non è una buona tattica. Ciò che le consiglierei dunque non è tanto una terapia di coppia (che potrebbe eventualmente fare in seguito), ma una psicoterapia individuale, di sostegno. E’ importante che lei possa costruire (o ri-costruire) una immagine positiva di sé stessa, per sentirsi sempre più capace di affrontare la vita, compiendo delle scelte individuali, di cui assumersi la responsabilità: da quelle piccole, apparentemente insignificanti, relative alla gestione della propria persona e del proprio tempo, a quelle più complesse, che riguardano la vostra vita di coppia.
Se suo marito non ha la capacità o la motivazione ad affrontare la vostra crisi, che è ormai divenuta cronica (ma che anche lui non può non avvertire), lei ha il dovere morale di affrontare la situazione (e possibilmente di risolverla!) Partendo da dove? Partendo da lei, da questo momento. Auguri.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Immagine: Ingorr

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.