Crisi di coppia – Consulenza online

crisi di coppia consulenza

CRISI DI COPPIA – CONSULENZA ONLINE
Dr. Walter La Gatta
ANCONA FABRIANO TERNI CIVITANOVA MARCHE
Consulenza Via Skype
Tel. 348 3314908

Buonasera, ho trovato il vostro sito perché sono arrivata al limite. Stiamo assieme da 8 anni io ho 35 anni lui Domenica ne ha compiuti 39. Lui ha avuto una sola storia seria prima di me con una ragazza che a quanto dicono aveva dei problemi psicologici e non era propriamente una donna ma si comportava come una bambina immatura e a sua madre questa cosa andava più che bene per spadroneggiare.

Premetto che ha un fratello più grande che a sua volta conviveva con una donna da cui dopo un anno ha avuto una figlia, la madre li ha fatti separare, purtroppo alla base c’è una questione di casa di famiglia grande da dividere dove la madre il ha sempre cresciuti promettendogli che da grandi avrebbero vissuto lì con le rispettive famiglie.

Mia suocera ( la chiamo così anche se non lo è perchè lui non mi vuole sposare per non fare un torto a lei ormai credo sia questa la questione) si è separata da suo marito quando il mio lui aveva 12 anni e lui si è creato una nuova famiglia con un’altra donna da cui ha avuto una figlia. Mia suocera manipola i figli con la storia di essere da sola e loro dimenticano tutto e tutti pur di assecondarla.

Due anni fa ho fatto una guerra dopo 6 anni di fidanzamento per andare a convivere poiché non ne potevo più di un rapporto che non evolveva e ogni sera di dover stare lì a guardare un film senza intimità con sua madre, finalmente prendiamo casa assieme. Lei ha sempre viziato il mio compagno che non è in grado nemmeno di stirarsi una camicia o di farsi un uovo.

Da due anni conviviamo a 30 km d distanza da questa famigerata casa, le cose sono migliorate fino a quando io sono rimasta incinta ad Agosto di quest’anno, purtroppo al terzo mese di gravidanza mi hanno diagnosticato un aborto in utero , per 10 giorni ho dovuto tenere il mio bimbo morto dentro di me per poi fare un vero e proprio parto non indotto da farmaci e ripulirmi, per me , nonostante sia una persona forte è stata una vera batosta , di solito non chiedo mai aiuto a nessuno ma questa volta gli ho chiesto di starmi accanto perché emotivamente era pesante, è sparito, ha passato tutti i weekend dalla madre , le sere cena da lei cosa che non aveva mai fatto, io ne sto facendo una malattia e sono giunta alla conclusione di non volere più figli da un uomo del genere.

Lui ogni giorno non dimentica di ricordarmi che dobbiamo andare a vivere lì e lasciare la casa in affitto ma io non ci penso minimamente a farlo, io voglio la nostra indipendenza. 10 giorni fa la resa dei conti dove gli ho spiegato che sto male perché lui non mi è stato accanto , dopo una lite furibonda mi ha chiesto scusa e mi ha promesso che nei weekend avremmo fatto qualcosa di bello, perché io avevo bisogno di qualcosa di bello da fare con lui per superare questo momento e dato che non intende assolutamente sposarsi ( per me era qualcosa di bello un traguardo da costruire assieme da condividere con amici e parenti ) gli ho detto di fare qualche viaggio fare dei weekend, lui a parole mi ha assecondata e poi ?

questo weekend era il suo 39 compleanno mi ha detto che avremmo pranzato dalla madre ma che poi saremmo stati assieme, cos’ io avevo programmato una giornata in un borgo medievale qui vicino e avevo prenotato il ristorate, alla fine mi ha costretta a stare da sua madre dalle 13 alle 19 ovviamente ho dato di matto usciti da quella casa, non contento la sera dopo cioè ieri sera a festeggiare con le amiche di sua madre e sua madre come da tradizione.

Io di questo uomo ero innamoratissima ma mi sta passando qualsiasi fantasia perché mi sembra di stare con un idiota depennaste, nonostante sia un uomo di successo , premetto che lui aveva il terrore di dire alla madre che ero incinta pertanto ha preferito non dirglielo fino a quando non si sarebbe vista la pancia, quando abbiamo scoperto del bambino che per altro era voluto non capitato per caso lui è andato in crisi poi appena ha capito che poteva anche non dirlo subito alla madre è entrato nell’ottica di diventare papa ed era felicissimo. Quest’uomo per tutta la sua vita prima di convivere con me andava sempre e solo con la madre in vacanza, consumava rapporti promiscui con ragazze di diverso tipo , da quando poi si è fidanzato con me ha iniziato a non andare più in vacanza con la madre, a non andare più solo nei soliti posti ma a mettere il naso anche fuori dall’Italia.

Io però non riesco più a trovare una via d’uscita, questa donna ora si è inventata la depressione ” grave” perché il figlio l’ha lascata da sola a vivere lì io ovviamente ho scoperchiato l’inganno perché dopo un aborto meno di un mese fa francamente non ci sto ad essere messa da parte e non perché io necessiti di fare la vittima ma perché è un dolore che riguarda la coppia.

La situazione sta degenerando perché io ho deciso di prendere un cane, sono appassionata di una razza di grossa taglia ed è la mia unica passione ,  ho perso la mia cagnone a cui ero affezionatissima ed è stato un dolore per me molto forte, pochi mesi dopo ho perso il figlio , inn una conversazione con la madre prima di rimanere incinta quest’estate era venuto fuori il discorso che prima o poi avrei ripreso un cane della medesima razza e lei si è messa a gridare violentemente dandomi della viziata perché era un cane di grossa taglia, ma la verità era un’altra ossia che loro hanno un cane grosso in giardino che non va d’accorso con quella tipologia di cane che ho io e siccome la loro convinzione è di vivere tutti assieme in una comune anni 70 perchè tanto ” la casa è grande” il mio cane avrebbe creato dei problemi a questo progetto, ignorando completamente il fatto che SIA IO AD AVERE UN PROBLEMA CON QUESTO PROGETTO.

Sta di fatto che perso l mio bambino ho deciso di andare a Milano a prendere un cucciolo perché mi interessava quell’allevamento , io potevo benissimo andare in aereo come ho sempre fatto per altre situazioni ma lui si è offerto di andare in macchina con me per fare un weekend assieme, da quel momento mia suocera se la è legata al dito e distrugge suo figlio quotidianamente al telefono urlando come una dannata.

Io onestamente ora sono da mia madre perché non riesco più a tornare a casa, non riesco più a non insultarlo sto molto male e il tunnel dell’aborto in cui ero caduta e da cui grazie a questo cucciolo meraviglioso che ho preso sto superando sta aprendo le porte ad un nuovo tunnel , ma io cos’ho fatto di male per meritare una vita simile? Noi andavamo d’accordo eravamo felici, questa donna perché ha deciso di distruggere anche questa di unione? c’è un modo per affrontare la cosa? perchè io vedo solo una rottura da parte mia . Scusate la lungaggine.

Gentilissima,

Se ci si mette insieme con un uomo completamente distaccato dalla famiglia, si può anche fare a meno di prendere in considerazione i personaggi che popolano il suo gruppo familiare, le loro credenze, le loro abitudini, i loro valori. Se però il proprio uomo si mostra legatissimo alla famiglia d’origine, non si può pensare di non dover entrare, prima o poi, in relazione con queste persone, e stabilire con loro un legame che risulti dalla paziente mediazione fra le proprie esigenze e le loro.

Leggendo la sua lettera, sembra che sua suocera sia una folle e malefica anziana che non vuole accettare di aver ormai perso il potere di gestire a bacchetta i suoi figli, il suo compagno appare infantile, insensibile, immaturo, persino ridicolo nei suoi comportamenti, mentre lei appare come una povera martire, che si è imbattuta in una famiglia maltrattante, che non solo non riesce a darle nulla in termini affettivi, ma che addirittura vorrebbe perfino impedirle di consolare i suoi dolori attraverso l’affetto di questo cucciolo che ha fortemente voluto e che naturalmente va a riempire lo spazio vuoto lasciato dal suo bambino perduto.

E’ sicura che anche lei non abbia qualche responsabilità in tutto questo, che magari abbia qualche volta mancato di tatto nell’entrare in questa famiglia, che non abbia preteso dal suo compagno cose che lui non avrebbe potuto darle? Le faccio queste domande perché nella sua lettera non appare nessuna autocritica, neanche velata, e dunque questo potrebbe far pensare che la sua sia una visione di parte, non sufficientemente approfondita, non completa.

La invito dunque a riflettere maggiormente su tutto questo, magari anche attraverso l’aiuto di uno psicologo.

Se, da queste riflessioni, ne uscisse fuori che lei si è sempre comportata correttamente verso tutti, in particolare verso il suo compagno, credo sia molto saggio allontanarsi presto da queste persone e cercare di farsi una vita propria, così come la sogna e la desidera. In fondo ha solo 35 anni e non è certamente nella condizione, per avere un figlio, di doverlo fare con una persona di cui ha perso il rispetto e la stima. Il suo obiettivo finale non deve essere avere un figlio, ma avere un figlio con una persona che possa renderla felice.

Stia bene.

Dr. Walter La Gatta

Dr. Walter La Gatta
ANCONA FABRIANO TERNI CIVITANOVA MARCHE
Consulenza Via Skype
Tel. 348 3314908

YouTube

Immagine
Freepik

WLG Art


Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona ,Terni , Fabriano e Civitanova Marche

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram