Ansia da prestazione – Consulenza on Line

ansia da prestazione

Gentile dottore, trovo finalmente il coraggio di esprimere il mio problema. Sono un ragazzo di 20 anni e credo di soffrire di ansia da prestazione. Finora i miei rapporti sessuali non sono andati bene perchè non riesco a mantenere l’erezione (praticamente non sono mai arrivato alla penetrazione). Con questo non voglio dire che non la raggiungo ma non riesco a mantenerla nel momento che precede la penetrazione. Inoltre, diciamo nel periodo dei preliminari, ho delle perdite anomale che non riesco a controllare e che non so come definire perchè se fosse un’eiaculazione dovrei almeno sentire un po di piacere (o sbaglio?). Cmq mi ritengo un tipo abbastanza insicuro (almeno in ambito sessuale) e mi è sorta quasi una paura nei confronti dell’atto per via di questi problemi esposti. Spero di risolvere al piu presto questo mio problema e la ringrazio anticipatamente per la consulenza

 

Gentile Ventenne,

L’ansia da prestazione riguarda un particolare stato di agitazione, psicologico e fisiologico, in cui una persona perde il controllo sui propri pensieri e comportamenti, in particolare quando si trova ad affrontare alcune situazioni in cui si sente giudicata, maldestra, inesperta, inadeguata.
Cosa fare? 1. provare ad avere un maggiore controllo sulle proprie emozioni (es. training autogeno) 2. Cercare di rimenere concentrati sul compito, non lasciarsi condizionare da pensieri interferenti 3. Non sentire la prestazione come un esame, in cui si deve essere giudicati, valutati, confrontati con altri: lasciarsi andare completamente, lasciando fare alla natura. (In questo senso, più si è ‘naturali’ negli atteggiamenti, più si asseconda e si facilita l’atto sessuale, la cui competenza in proposito è giù scritta nel nostro corredo genetico). 4. Essere inesperti fa ovviamente sentire anche inadeguati: dunque, fare esperienza migliora le competenze e infonde sicurezza. (E’ un po’ come guidare la macchina: il primo giorno non è facile coordinare i movimenti per muovere allo stesso tempo i pedali con i piedi e il cambio con la mano destra. Dopo un certo periodo, questi movimenti vengono in modo spontaneo e non rappresentano più il minimo problema). E’ così anche nella sessualità. Quanto alle perdite che lei nota, anche queste sono naturali, ‘fisiologiche’ ed hanno lo scopo di facilitare la penetrazione.
Non mi ha parlato dell’uso del preservativo… Può contare sul fatto che la sua ragazza non abbia mai avuto rapporti a rischio? Capisco che, data la sua situazione del momento, le suggerisco una ‘aggravante’, ma la salute conta più di ogni altra cosa. Ai preliminari si potrebbe aggiungere anche il ‘gioco’ del preservativo.
Cordiali saluti.

Dott. Walter La Gatta
Ancona
www.psicolinea.it

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona ,Terni , Fabriano e Civitanova Marche

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

1 commento su “Ansia da prestazione – Consulenza on Line”

  1. salve dottore la mia diagnosi e che sono affetto da ansia da prestazine.
    Sono un uomo di 43 anni e fino a 2 anni fà nessun problema con le donne,anzi molti successi,sino a quando una mia partner, lamentandosi di non raggiungere l’orgasmo mi ha talmente condizionato a tal punto da avere problemi di erezione anche con le ragazze successive.
    La prego mi dia un consiglio, visto che ultimamente mi sono anche allontanato dalle donne e i miei orgasmi avvengono solo guardando i siti porno su internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram