La psicoanalisi fu accolta tiepidamente in Francia, Freud dixit

La psicoanalisi fu accolta freddamente in Francia

La psicoanalisi fu accolta tiepidamente in Francia, Freud dixit

Freudiana

GUARDA I VIDEO DI FREUDIANA SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Ultimo aggiornamento: Giu 5, 2022 @ 21:17

Nel 1923 Freud rilasciò una intervista al giornalista francese Raymond Recouly.

“La Francia è il Paese dove ho il minor numero di seguaci” osservò Freud, “eppure le mie teorie sono state studiate e rese pubbliche in Francia”.

A29

Quando il giornalista gli chiese se sapeva spiegarsi la ragione di questa accoglienza tiepida che i francesi avevano riservato alla psicoanalisi, Freud risponde:

Leggi anche:  "Ti amo": dirlo e scriverlo

“Non lo so. Credo ci siano varie ragioni. Forse ci sono aspetti politici in tutto ciò”. Il giornalista a questo punto lo rassicurò sul fatto che non poteva essere questo il problema, visto che “non c’è alcun Paese al mondo, come la Francia, capace di accogliere idee che vengono dall’estero, non importa da dove vengano” ed aggiungendo che, oltre a questo, all’epoca erano stati pubblicati davvero molti libri in francese sulla psicoanalisi, se ne era molto discusso.

“Posso immaginare un’altra spiegazione” rispose Freud: “Poiché le mie teorie, almeno all’inizio, erano collegate con quelle del vostro grande Charcot, i francesi si sono mostrati poco desiderosi di seguire il loro sviluppo in uno spirito ed in una terra straniera. A loro bastava conoscere lo sviluppo che queste idee avevano avuto nel vostro Paese”.

[Dall’intervista di Raymond Recouly , apparsa in lingua inglese nel giornale Outlook.]

Dr. Giuliana Proietti,

Giuliana Proietti psicologa


Fonte: Freud Museum

Immagine: Parigi, prima del 1921, Wikimedia

Dr. Giuliana Proietti
Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa

Dr. Giuliana Proietti
In presenza:  ANCONA ROMA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
TERAPIE ONLINE VIA SKYPE
Tel. 347 0375949
g.proietti@psicolinea.it
LGBT Friendly Psicolinea
Ultimo aggiornamento: Giu 5, 2022 @ 21:17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *