Jane Austen
Share Button

La scrittrice inglese Jane Austen è una delle autrici più lette nel mondo, sebbene abbia vissuto solo quarantuno anni e nel diciannovesimo secolo.

Dal momento della loro pubblicazione, circa due secoli fa, i suoi libri non conoscono momenti di crisi e vengono continuamente ristampati e utilizzati per il cinema, le fiction televisive e il teatro, anche se durante la sua vita Jane Austen non fu celebrata come grandissima scrittrice.

Del resto, il suo modo di scrivere non è ascrivibile ad alcuna corrente letteraria del suo tempo (la scrittrice non è sicuramente ‘illuminista’, ma neanche ‘neoclassica’, e ancor meno ‘romantica’): Jane Austen rappresenta semplicemente se stessa e nei suoi romanzi riporta personaggi, storie, gioie e preoccupazioni tipiche della sua vita e del suo ambiente borghese.

A causa dell’ignoranza nella quale venivano mantenute le donne in quel periodo, l’istruzione di Jane non è paragonabile rispetto agli standard moderni. Si ritiene che Jane abbia potuto migliorare la sua istruzione di base ascoltando le ripetizioni che suo padre dava ad alcuni allievi, per integrare il suo stipendio.  In compenso Jane aveva appreso tutte le discipline che le donne della classe agiata dovevano conoscere: ricamo, danza, francese, disegno e ortografia.

La Austen visse durante il periodo di due grandi rivoluzioni: quella americana e quella francese e fu anche contemporanea della guerra che contrapponeva l’Inghilterra alle armate di Napoleone. Nei suoi libri tuttavia non si parla di politica o di temi sociali, non ci sono riferimenti ai fatti del tempo, si parla solo di gente del suo ambiente che si muove, come lei, negli agi di una vita agreste. Forse è proprio per questo che i suoi romanzi non perdono di attualità.

All’epoca della Austen le donne non scrivevano libri, anche se molte di loro lo facevano, quasi di nascosto. (Mary Ann Travers prese il nome di George Eliot le tre sorelle Bronte scrissero sotto gli pseudonimi di Acton, Currer, e Ellis Bell e Madame Dudevant prese il nome di George Sand).

Jane nacque il 16 Dicembre 1775 a Steventon, nell’Hampshire, vicino Basingstoke. Era la settima degli otto figli (sei maschi e due femmine) di un uomo di chiesa  il Reverendo George Austen, vicario di Steventon, e di sua moglie Cassandra. La sua esistenza e la sua vita somiglia molto a quella dei suoi romanzi: trascorsa in luoghi ameni e tranquilli, frequentati dalle classi agiate del periodo vittoriano.

Jane cominciò giovanissima a scrivere ed a rappresentare le sue novelle insieme con la sorella maggiore Cassandra, che fu anche la sua migliore amica, per tutta la vita. La sua prima opera,  Amore e Amicizia Love and Freindship (sic!) fu scritta a 14 anni.

Nel 1801 George Austen andò in pensione e dunque lasciò Steventon per andare, insieme alla moglie e alle due figlie rimaste nubili a Bath. Jane, 26 anni, non amava affatto la nuova località nella quale si erano trasferiti e soffriva di nostalgia per il suo Hampshire.

In questo periodo Jane ebbe diversi dispiaceri, fra cui quello della morte del suo innamorato. Accettò quindi di sposare il facoltoso Harris Bigg-Wither, per rompere poi il fidanzamento il mattino seguente.

Fisicamente era una bella ragazza: di lei ci rimane un ritratto casalingo fattole, senza troppa perizia, dalla sorella Cassandra, che dunque non le rende merito. Il nipote, James-Edward Austen, la descrive tuttavia come una persona attraente, alta e slanciata, dal passo leggero e fermo, piena di energia e di salute. La nipote Caroline Austen ce la descrive come bruna, dai capelli ondulati disposti intorno al viso, viso rotondo, carnagione chiara, bocca e naso piccoli e regolari. Sulla base del ritratto e di queste descrizioni, molti autori hanno cercato di ‘ritoccare’ l’acquarello di Cassandra, per farne un ritratto più verosimile, che è quello che si può vedere più in alto, su questa pagina.

Dei suoi fratelli, due divennero uomini di Chiesa ed uno di loro ereditò delle grandi proprietà terriere nel Kent e nell’ Hampshire, da un parente alla lontana. I due maschi più giovani scelsero invece la carriera militare nella Royal Navy; la sua unica sorella, Cassandra, come Jane non si sposò mai.

Dopo la morte del padre, nel 1805 Jane, sua sorella Cassandra e la madre risentirono di difficoltà economiche e dovettero contare sull’aiuto dei fratelli. Andarono a vivere, per un periodo, a Southempton, presso il fratello di Jane, Frank (ufficiale di marina) e di sua moglie Mary.

In questo periodo Jane  scrisse pochissimo. Nel 1809 un altro fratello, Edward, mise a loro disposizione una casa a Chawton, vicino Steventon, nell’amata campagna dell’Hampshire.

Fu a Chawtown che Jane Austen trovò il modo di ricominciare a scrivere. Suo fratello Henry, che viveva a Londra e che all’epoca lavorava nel mondo finanziario, la aiutò a trovare un editore per Ragione e Sentimento, che apparve nel 1811.

L’altro suo romanzo, Orgoglio e Pregiudizio (1813) che lei descriveva come il suo ‘bambino preferito” ebbe subito un certo successo. ‘Mansfield Park‘ fu pubblicato nel 1814, poi fu la volta di ‘Emma‘ nel 1816. I romanzi della Austen sono tutti ben scritti, scorrevoli, divertenti, con numerosi dialoghi, intrisi di una pungente dose di ironia e sarcasmo.

Nel 1815 cominciarono ad apparire le prime traduzioni in francese. Tutti i suoi romanzi furono pubblicati in forma anonima, sotto lo pseudonimo “By a Lady”. Come si è detto, non era considerato positivo leggere romanzi per una donna, e tanto meno scriverli.

Possiamo immaginare che il carattere della Austen fosse simile ad uno dei suoi personaggi più riusciti, la Elizabeth di Orgoglio e Pregiudizio. Non a caso la Austen dice di lei : “devo confessare che la ritengo una delle più deliziose creature mai apparse in un libro e non so proprio come riuscirò a tollerare coloro che non la amano“. Elizabeth è, in Orgoglio e Pregiudizio, una ragazza sicura di sé, di buoni sentimenti, socievole, colta, anticonformista, ma comunque bene integrata e rispettata nel suo ambiente.

Nel 1816, Jane cominciò a soffrire di una strana malattia. Oggi si pensa che potrebbe essere stato un cancro allo stomaco, oppure un linfoma di Hodgkin, o un disturbo noto come malattia di Addison. La malattia comunque, in fase avanzata, non le permetteva di camminare e per questo Jane si muoveva su un carro guidato da un asino, che può essere ancora ammirato nel museo Jane Austen di Chawton.

Nel mese di maggio 1817, la Austen, insieme all’inseparabile sorella Cassandra, decise di raggiungere Winchester per tentare una cura con un famoso chirurgo, ma in quello stesso luogo morì, tra le braccia della sorella, il 18 Luglio del 1817, a soli 41 anni. La morte avvenne nella casa presa in affitto di College Street, al numero 8.

Altri due romanzi, ‘Persuasione‘ (che uscì con il vero nome dell’autrice) e ‘Northanger Abbey’ furono pubblicati postumi ed un’ultima novella fu lasciata incompiuta. Il suo corpo è sepolto nella cattedrale di Winchester. Nessuno al tempo parlò della sua morte e i riconoscimenti arrivarono molto più tardi. Fra gli altri, ci piace ricordare quello di Virginia Woolf, che riteneva la Austen una “maestra” nel descrivere le emozioni più profonde, “anche se non arrivano in superficie. Ci stimola a dedurre quello che non c’è” .

Giuliana Proietti

Imm. Wikimedia

Jane Austen

Jane Austen, una delle autrici più lette nel mondo

La scrittrice inglese Jane Austen è una delle autrici più lette nel mondo, sebbene abbia vissuto solo quarantuno anni e ...
Leggi Tutto
Cesare Musatti

Cesare Musatti: una biografia

Cesare Lodovico Musatti è stato il fondatore della psicoanalisi italiana. Nacque a Dolo, in una casa sulla riviera del Brenta, ...
Leggi Tutto
James Joyce

James Joyce

James Augustine Aloysius Joyce è una delle figure letterarie più significative del Ventesimo Secolo, anche se nella sua carriera faticò ...
Leggi Tutto
Marguerite Yourcenar

Marguerite Yourcenar

Quest’anno ricorrono i venti anni dalla morte di Marguerite Antoinette Jeanne Marie Ghislaine Cleenewerck de Crayencour, meglio nota come Marguerite ...
Leggi Tutto
Arthur Schopenhauer

Arthur Schopenhauer

Arthur Schopenhauer è un filosofo molto amato dagli artisti, dai musicisti, dai letterati, che nei suoi scritti, intrisi di pessimismo, ...
Leggi Tutto
Charles Darwin

Charles Darwin

Charles Robert Darwin nacque a Sherewsbury, nel Shropshire, vicino Birmingham, il 12 febbraio del 1809. Era il secondogenito di Robert ...
Leggi Tutto
Paul Gauguin

Paul Gauguin

Eugène Henri Paul Gauguin nacque il 7 giugno 1848 a Parigi da Clovis Gauguin, redattore de "Le National", giornale di ...
Leggi Tutto
Thomas Mann

Thomas Mann

Thomas Mann è uno degli autori più conosciuti della letteratura tedesca contemporanea. I suoi grandi romanzi, I Buddenbrook, La montagna ...
Leggi Tutto
Fausto Coppi

Fausto Coppi

Origini Fausto Angelo Coppi era di Castellania, un paese in provincia di Alessandria, dove era nato il 15 settembre del ...
Leggi Tutto
Karl Popper

Karl Popper

Karl Raimund Popper è considerato il più grande filosofo del secolo scorso. Si oppose a tutte le forme di scetticismo, ...
Leggi Tutto
Marie Curie

Marie Curie

Maria Sklodowska Curie, polacca, è una delle più famose scienziate del Novecento, dal momento che è stata la prima donna ...
Leggi Tutto
Anais Nin

Anais Nin

Anais Nin è molto conosciuta come scrittrice di letteratura erotica, ma pochi sanno che fu soprattutto una grande esploratrice dell'animo ...
Leggi Tutto
Margaret Fuller

Margaret Fuller

Margaret Fuller è stata la prima donna corrispondente estera, ma è soprattutto una leggenda femminista per la sua passione politica, ...
Leggi Tutto
Sibilla Aleramo

Sibilla Aleramo

Vita di Sibilla Aleramo Sibilla Aleramo, all'anagrafe Rina Faccio, è una vera leggenda del femminismo italiano. Prima di quattro figli, ...
Leggi Tutto
Frida Khalo

Frida Khalo

Vita di Frida Khalo Frida Kahlo, all'anagrafe Magdalena Carmen Frieda Kahlo y Calderòn, è una pittrice messicana, nata a Coyoacán, ...
Leggi Tutto
Anna Kuliscioff

Anna Kuliscioff

Chi ha detto che le donne del passato non si interessavano di politica? Anja Rosenstein, conosciuta come Anna Kuliscioff, fu ...
Leggi Tutto
Alfred Kinsey

Alfred Kinsey

Alfred Kinsey Alfred Charles Kinsey nacque a Hoboken, New Jersey, nel 1894 da Alfred Seguine Kinsey e Sarah Anne Kinsey ...
Leggi Tutto
Gustav Klimt

Gustav Klimt

Gustav Klimt è uno dei pittori più amati dalle donne, perché esaltano la figura femminile, impreziosendola di stupendi sfondi dorati, ...
Leggi Tutto

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.