recidivo

Salve, mi chiamo Antonio, ho 31 anni e penso di avere un problema. Ogni voltache incontro una ragazza che mi piace veramente mi succede di entrareinevitabilmente nel ruolo “dell’amico”. Ad oggi sto frequentando una ragazzaper la quale provo forte attrazione, condividiamo interessi e punti di vista.Trascorriamo molto tempo da soli, ci confessiamo paure e desideri anche moltointimi e siamo addirittura arrivati a dirci che siamo l’uno il punto di vistaalternativo dell’altra . Contestualmente a questi aspetti però percepisco chelei non prova “desiderio/passione” nei miei confronti, a non creare quellasituazione che potrebbe farci lasciare andare. Vorrei lasciar perdere, conscioche questa situazione mi porterà solo sofferenza in futuro, ma ogni volta chesi fa viva, che mi cerca, torno daccapo e non riesco a distaccarmi. Il solopensiero di perderla mi è insopportabile. Questa è la terza che mi capita.Preferirei non essere in grado di avvicinare queste persone e invece tutte levolte stabilisco un bellissimo rapporto ma più passa il tempo e più mi accorgodi andare incontro ad un blocco insormontabile. Sono recidivo e onestamente nonso più che fare con me stesso.Un caro saluto

Caro Antonio,

Secondo me ognuno deve comportarsi rispettando sé stesso ed il suo modo di fare. Se a lei, invece di proporsi come un ‘mascalzone’ o un Don Giovanni (personaggi verso i quali le donne indubbiamente provano una fatale quanto pericolosa attrazione), piace presentarsi nel più rassicurante ruolo dell’amico, va benissimo così. I suoi rapporti di amicizia, passati e presenti, con le ragazze, sono infatti dei successi personali (non sono in molti a potersi vantare di questo!)Se però poi non riesce ad andare oltre la semplice amicizia, effettivamente su questo punto c’è qualcosa che non va, qualcosa da modificare. A mio parere tuttavia, lei non dovrebbe cercare un cambiamento radicale del suo carattere e del suo modo di fare: l’importante è trovare solo un pizzico di coraggio in più, per trasformare le parole in tenere carezze, i sorrisi in piccoli baci affettuosi e così via. Il resto verrà con sé.

Cari saluti e auguri.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.