Psicolinea

Ambidestri ambisex

Quanti studi sono stati fatti fino ad oggi sui mancini, i destrimani (o destrorsi) e gli ambidestri? Eppure nessuno finora aveva ipotizzato quello che ci rivela questa nuovissima ricerca, condotta presso l’Università di Guelph, Ontario. I risultati sono emersi in seguito a un sondaggio proposto dalla televisione pubblica britannica su 250.000 persone, alle quali è stato chiesto quale mano utilizzavano più spesso. Lo studio ha mostrato che gli ambidestri sono più inclini ad essere bisessuali e, in minor misura ad essere omosessuali, a soffrire d’asma, di iperattività e di dislessia. Secondo lo psicologo Michael Peters, nessuna malattia è invece associata all’uso particolare di una mano o dell’altra: i mancini e i destrimani non hanno peraltro alcuna particolare inclinazione quanto all’orientamento sessuale.
I risultati mostrano che gli uomini bisessuali sono 4% destrimani e 4,5 mancini; questa percentuale sale al 9,2% presso gli ambidestri. Nelle donne c’è la stessa tendenza, ma più marcata. Sono bisex il 6,2% delle donne che usano prevalentemente la mano destra, contro il 6,3% delle mancine; la percentuale di donne bisex sale al 15,6% fra le ambidestre.
I risultati completi sono pubblicati nella rivista Brain and Cognition.

Fonte: Radio Canada

Dott.ssa Giuliana Proietti

Mix

I Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *