clown

Su tutti i giornali leggiamo che negli Stati Uniti e in Inghilterra si sta diffondendo la moda di vestirsi da pagliacci per andare a spaventare la gente e che il fenomeno sta diventando seriamente preoccupante, tanto che da più parti si sta cercando di correre ai ripari. Ad esempio, in alcune scuole americane è stato raccomandato ai genitori di non vestire i figli da clown per la ricorrenza di Halloween, in modo da evitare il diffondersi di questa fobia.

Da tempo si conosce il fatto che il personaggio del clown viene percepito come divertente, ma anche spaventoso, tanto che su questo tema è stato condotto uno studio, presso l’Università di Sheffield, in Inghilterra, nel 2008 (nel quale bambini e ragazzi fra i 4 e i 16 anni hanno dichiarato di non gradire i clown dipinti sulle pareti di un ospedale, preferendo loro una parete neutra).

La paura sociale verso i clown tuttavia è esplosa a macchia d’olio sui media dallo scorso mese di agosto quando, nel South Carolina, un bambino terrorizzato ha riferito a sua madre che due clown avevano tentato di portarlo nel bosco. Da quel momento i clown malvagi sono divenuti una sorta di leggenda metropolitana e gli avvistamenti hanno superato rapidamente quelli degli Ufo. In tutto il mondo anglofono non si fa ormai che parlare di pagliacci, tanto che il problema è stato perfino citato in una conferenza stampa presso la Casa Bianca. Naturalmente però, più se ne parla, più si alimenta questa moda (e questa fobia).

A proposito di fobie, ne esiste anche una specifica sulla paura dei clown. Si chiama “coulrofobia”, e consiste nel provare disagio di fronte a una persona mascherata da pagliaccio. Il prefisso “coulro”, dal greco antico, significa “persona che va sui trampoli” e i sintomi di questa fobia possono riguardare: sudorazione, nausea, sentimenti di paura, battito cardiaco accelerato, pianto o urla, reazioni di rabbia. Va specificato comunque che la fobia dei clown non è riconosciuta, a livello internazionale, come una vera patologia, non essendo indicata (ancora?) né nell’Icd-10 dell’Oms, né nel Dsm-5 dell’Apa.

E pensare che i clown dovrebbero far ridere o sorridere… Perché invece sembrano così minacciosi?

Va anzitutto osservato che le creature che sono simili agli umani, ma non lo sono del tutto, come ad esempio gli zombie, o qualcuno con il viso grottescamente deforme, possono facilmente evocare una reazione di paura. Il viso di un clown, in cui i tratti del viso sono familiari, ma allo stesso tempo sono distorti ed esagerati attraverso il trucco, esemplifica questa teoria.

Come diceva Freud, “il perturbante è quella sorta di spaventoso che risale a quanto ci è noto da lungo tempo, a ciò che ci è familiare”. (1919)

Per Freud “Das Unheimliche” esprime la paura che si sviluppa quando una cosa (o una persona, un’impressione, un fatto o una situazione) viene avvertita come familiare ed estranea allo stesso tempo, causando angoscia, unita ad una spiacevole sensazione di confusione ed estraneità.

Secondo altre interpretazioni, i clown potrebbero spaventare in quanto in grado di rievocare le paure infantili nei confronti di creature non umane, magiche e imprevedibili; altri autori ritengono che questa paura possa venire dal fatto che un personaggio truccato e irriconoscibile possa facilmente rompere le norme sociali, proteggendosi dietro un sostanziale anonimato. Un’altra interpretazione riguarda il linguaggio del corpo: un sorriso, quando è sentito e spontaneo, dura solo qualche istante. Il sorriso permanente dei clown invece, quale segnale di finta allegria, potrebbe essere percepito come un segnale di scherno, di furbizia, o di qualcosa per cui è meglio evitare di sentirsi troppo tranquilli.

Alcuni ricercatori ritengono tuttavia che i casi di “coulrofobia” siano aumentati dopo gli anni ’90, quando cioè vi fu la trasposizione televisiva del personaggio IT di Stephen King, o dopo il film Batman, in cui il cattivo era un pagliaccio, Joker.

Il personaggio del clown, del resto, è stato più volte usato nell’horror, proprio per suscitare l’emozione della paura, generata dalla contraddizione fra la sua figura allegra e variopinta, creata per il divertimento dei bambini, e il suo essere una creatura diversa, a causa del mascheramento e del trucco, ma anche delle sue bizzarrie, che lo rendono inaffidabile, inconoscibile e minaccioso.

Anche le neuroscienze, con la fMRI, hanno dimostrato che la nostra reazione nei confronti degli oggetti che ci spaventano avviene nelle funzioni cerebrali inferiori, prima di raggiungere le funzioni cerebrali superiori, il che significa che si tratta di risposte “di pancia” e non “di testa”.

Concludendo, la fobia dei clown dunque non può essere spiegata come un fatto razionale ma, come sosteneva Freud, va letta come reazione inconscia verso qualcosa che è familiare, ma al tempo stesso è malvagio.

Non a caso anche studiando gli episodi di cronaca nera è stato più volte dimostrato che le persone più pericolose non sono, molto spesso, degli sconosciuti, ma degli orchi che si nascondono dietro le sembianze amabili e rassicuranti di un familiare o di un coniuge.

Dr. Giuliana Proietti

Immagine:
Wikimedia

Pubblicato anche su Huffington Post

PLAYLIST RADIO LINEA

ABOUT

Interviste

MEDIA & SOCIAL MEDIA – Interviste, Articoli, Contributi

Interviste, Articoli, Contributi LA NOSTRA PRESENZA SU MEDIA E SOCIAL MEDIA Pagina in Continuo Aggiornamento VIDEO Ultime partecipazioni a trasmissioni ...
Leggi Tutto
sostegno psicologico a distanza

Sostegno Psicologico a Distanza

Per ricevere sostegno psicologico distanza: Contattare i terapeuti di Psicolinea Servizio a pagamento Scrivere a staff@psicolinea.it per info La psicoterapia ...
Leggi Tutto
SERVIZI GRATUITI DI PSICOLINEA

Servizi gratuiti di Psicolinea

SERVIZI GRATUITI E' possibile chiedere  una consulenza gratuita ai Terapeuti di psicolinea.it !  CONSULENZA GRATUITA VIA TELEFONO: Sempre e Solo ...
Leggi Tutto
Psicolinea - Consulenza privata a distanza

Consulenza psicologica privata

RICHIESTA DI CONSULENZA PSICOLOGICA PRIVATA  Richiedi una Consulenza personalizzata in forma scritta, a casa tua (Servizio a pagamento) Le richieste ...
Leggi Tutto
Consulenza psicologica gratis e a pagamento

Consulenza psicologica gratis e a pagamento | Ancona – Terni – Civitanova Marche

CONSULENZA PSICOLOGICA GRATIS E A PAGAMENTO Ancona - Terni - Civitanova Marche Associati a Federazione Italiana Sessuologia Scientifica e Centro ...
Leggi Tutto
Terapeuti

9 Ragioni per sceglierci come Terapeuti | Ancona, Terni, Civitanova Marche

Perché scegliere il nostro studio Professionale? Vi presentiamo 9 ragioni per farlo... I terapeuti dello studio Ellepi Associati offrono servizi ...
Leggi Tutto
psicologia psicoterapia sessuologia

Tutorial uso Forum Consulenza

Come fare richiesta di Consulenza psicologica - sessuologica gratuita sul Forum di Psicolinea 1) Arrivando sul Forum della Consulenza online, ...
Leggi Tutto
prima volta

Prima volta su Psicolinea ? Ci presentiamo…

Salve, prima volta su Psicolinea? CI PRESENTIAMO: Come puoi immaginare dal titolo, in questo Sito si parla principalmente di PSICOLOGIA ...
Leggi Tutto
psicoterapia

Terapeuti di Psicolinea: Psicoterapia a Ancona, Terni, Civitanova Marche

Cerchi un terapeuta? Prendi in considerazione il nostro Studio Professionale. Lo studio Ellepi Associati è uno Studio Associato che offre ...
Leggi Tutto

ABOUT: Chi siamo, Cosa facciamo

About PSICOLINEA: CHI SIAMO, COSA FACCIAMO Tutte le info che cercavi su in una sola pagina! About... I Terapeuti di Psicolinea ...
Leggi Tutto

Contatti – Chiama ora!

CONTATTI CON I TERAPEUTI DI Dr Giuliana Proietti - Dr. Walter La Gatta Psicoterapeuti Sessuologi Associati alla Federazione Italiana di ...
Leggi Tutto
Archivio storico consulenza online

CONSULENZA ONLINE Psicolinea anni 2001-2011 e anni 2012-2018

CONSULENZA ONLINE Info per la Consultazione Sin dalla prima pubblicazione di Psicolinea, nel 2001, tramite il software della Microsoft Front ...
Leggi Tutto

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.