Uomini, muscoli e disturbi alimentari

Share Button

muscoliL’immagine ideale del corpo maschile può dipendere dall’orientamento sessuale? Ad esempio, la classica ricerca di un corpo con muscoli sviluppati è tipica di uomini eterosessuali, che vogliono così esaltare la loro virilità, oppure i maschi, sia gay, sia etero, hanno le stesse aspirazioni rispetto al corpo ideale? Quale è la incidenza dei disturbi alimentari negli uomini? Di seguito  ecco una serie di ricerche sull’argomento.

Storicamente, la ricerca sull’insoddisfazione per la propria immagine corporea si è concentrata sull’esperienza femminile (Murray & Touyz, 2012). Studi recenti, tuttavia, hanno scoperto che anche gli uomini possono provare insoddisfazione verso il proprio corpo, in misura quasi uguale a quella delle donne (Grieve, 2007; McCreary & Sasse, 2000). Infatti, le stime suggeriscono che fino al 95% degli uomini americani provano una certa insoddisfazione verso il proprio corpo (Mishkind, Rodin, Silberstein, & Striegel-Moore, 1986).

Le ricerche ci mostrano che molti uomini esprimono una preferenza verso un corpo molto muscoloso e forte (Pope, Phillips, Olivardia, 2000), che fanno molto esercizio fisico per aumentare la massa muscolare, indipendentemente dalla percentuale di grasso corporeo, e che vorrebbero diminuire la massa corporea, perdere peso, o comunque non aumentarlo (Olivardia, Pope, Borowieckie, & Cohane, 2004). Quando questi desideri si presentano in modo molto intenso ed ossessivo, possono presentarsi in forma psicopatologica. Si parla allora di dismorfia muscolare, quando la propria immagine non è gradita e il pensiero  è volto all’accrescimento di muscoli (Grieve, 2007) o anoressia, quando la preoccupazione è tutta volta al dimagrimento e alla magrezza (Waller et al., 2007). Questi possono essere definiti i due poli opposti ed estremi della psicopatologia maschile riguardo alla relazione con il proprio corpo. (Murray, Rieger, Touyz, & de Garza Garcia, 2010).

Le ricerche hanno finora dimostrato che gli uomini omosessuali sono molto più interessati degli eterosessuali ai disturbi alimentari (Anderson, 1990), in particolare per quanto riguarda l’anoressia e la bulimia. (Carper, Negy, Tantleff, 2010; Strong Williamson, Netemeyer, & Greer, 2001; Williamson & Hartley, 1998; Yean et al., 2013). Alcuni studi hanno dimostrato tuttavia che gli uomini omosessuali mostrano un forte desiderio sia per il dimagrimento, sia per il corpo forte e muscoloso (Kaminski, Chapman, Haynes & Own, 2005; Yean et al., 2013; Yelland & Tiggemann, 2003) ed altri hanno addirittura suggerito che gli uomini omosessuali abbiano un desiderio ancora più forte per la muscolosità, rispetto agli uomini eterosessuali (Tiggemann, Martins, & Kirkbride, 2007).

Alcune ricerche suggeriscono che, negli uomini,  la conformazione alle norme di genere (mascolinità / femminilità) sono più significative, per quanto riguarda le preoccupazioni per la propria immagine del corpo, rispetto al proprio orientamento sessuale (Lakkis, Ricciardelli, & Williams, 1999).

Per norme di genere si intende l’insieme di atteggiamenti, comportamenti e pensieri considerati a livello sociale come tipicamente rappresentativi del genere maschile o femminile (Connell, 1995); esse
ovviamente influiscono su molti comportamenti che hanno a che fare con lo stile di vita e la salute (Helgeson, 1994; Huselid & Cooper, 1994). Le norme di genere tradizionali per quanto riguarda gli uomini includono dominanza, potere, successo sessuale e autocontrollo, fisico ed emotivo (Connell, 1995), mentre le norme di genere femminili tradizionali tiguardano la gradevolezza fisica, la passività del carattere e la dipendenza interpersonale (Lakkis et al., 1999). Per “femminilità” si intende sostanzialmente l’approvazione delle norme di genere che portano alla ricerca di approvazione sociale in particolare per le proprie doti estetiche, la passività, la dipendenza interpersonale (Lakkis et al., 1999).

L’approvazione delle norme di genere maschili è associata con il desiderio di avere una forte muscolatura (Mishkind et al., 1986; Pope et al., 2000), tanto che maggiore è l’approvazione per le norme di genere maschili, maggiore è l’impulso ad avere una forte muscolatura (McCreary, Saucier, & Courtenay, 2005; Smolak & Murnem, 2008).

La forma molto mascolina del corpo rispecchia la conformità al classico ruolo di genere maschile e questo può essere visto come un fattore di rischio per chi si fa prendere dall’ossessione per i muscoli (Blashill, 2011), ma può anche proteggere contro lo sviluppo di una patologia alimentare orientata alla magrezza  (Murray & Touyz, 2012). Del resto i disturbi alimentari riguardano anche gli uomini e non sono pochi quelli che si ammalano di anoressia o bulimia.

Una statistica comunemente citata afferma che gli uomini rappresentano dal 5% al ​​10% delle persone che soffrono di anoressia e dal 10% al 15% di quelli che soffrono di bulimia (Boerner, Spillane, Andersen, & Smith, 2004);  uno studio più recente ha scoperto che i maschi rappresentano
il 25% di tutti i casi di disturbo alimentare (Hudson, Hiripi, Pope, & Kessler, 2007).

Concludendo, anche gli uomini possono soffrire di disturbi alimentari, seppure in misura assai inferiore delle donne; gli uomini omosessuali hanno maggiori probabilità di soffrirne, maggiore è la concordanza con le norme sociali sulla virilità, maggiore è il desiderio per un corpo virile, ma in questo campo si è osservato che anche le persone omosessuali  aspirano ad avere corpi scolpiti, per cui si può dire che le norme sociali sulla virilità del corpo maschile possono essere gradite sia a soggetti etero, sia a soggetti gay.

Dr. Walter La Gatta

Fonte:
6-28-2017, The Effects of Sexuality and Gender Norm Conformation on the Male Drive for Thinness and Drive for Muscularity, Merry Krueger

Immagine:
Pexels

Facebook Comments
Dr. Walter La Gatta
Seguimi su:

Dr. Walter La Gatta


Libero professionista ad Ancona e Terni

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti
Dr. Walter La Gatta
Seguimi su:

Latest posts by Dr. Walter La Gatta (see all)

ARTICOLI CORRELATI:

Quanto ti piaci? Test
QUANTO TI PIACI? Scopri se hai un buon rapporto con te stessa/o e quali sono, a tuo giudizio, i tuoi punti di forza. Evidenzia, fra le ...
L’attivazione del corpo in psicoterapia
In genere la psicoterapia non prevede l'attivazione del corpo: in molte terapie infatti, se si lavora sul corpo è allo scopo di rilassarlo (come ...
Guarire dall’omosessualità
Riceviamo da Altra Psicologia e volentieri integralmente pubblichiamo: Omosessualità? Oggi si può guarire! martedì 1 gennaio 2008 - AltraPsicologia Quest'anno Babbo Natale ci ha fatto un bel ...
Ho scelto di essere gay causa misure del pene – Consulenza on Line
Salve, vi scrivo per esporvi un caso che ritengo abbastanza complesso! Ho 18 anni sono un ragazzo carino, piacente a molti! Ho scelto di ...
L’impatto della psicoanalisi sui sistemi economici e politici
Eli Zaretsky, nato a Brooklyn, è professore di storia presso la New York School University di New York. Da tempo si occupa di psicoanalisi ...
Sport e felicità
E' molto tempo ormai che lo sport e l'attività fisica in generale vengono associati a numerosi vantaggi per la salute, anche mentale. Vi è ...
Figli gay
  di Redazione La scoperta da parte dei genitori di un figlio/a gay può essere in alcuni casi un evento traumatico e difficile. La rivelazione della ...
Pure tra i gay mi sento solo – Consulenza on Line
Mi chiamo Francesco, ho 22 anni, sono testardo, lunatico, permaloso, sensibile, polemico, introverso ed estroverso allo stesso tempo (a seconda di chi ho davanti ...

About Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona e Terni Si occupa di: Psicoterapie individuali e di coppia Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria)  Tecniche di Rilassamento e Ipnosi Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali. Riceve ad Ancona,Terni e via Skype, su appuntamento. Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908 Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta Tweets di @Walter La Gatta Visita il nostro Canale YouTube Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *