Ancona, Marche, Italy
0039 347 0375949
psicolinea@psicolinea.it

Anna Freud e la psicoanalisi

Sito di psicologia, online dal 2001

Created with Sketch.

Anna Freud e la psicoanalisi

Anna Freud e Sigmund Freud

Anna Freud, la più giovane dei sei figli del fondatore della psicoanalisi, fu l’unica a seguire le orme del padre. Il suo coinvolgimento iniziò all’età di soli 13 anni, quando cominciò a prendere parte alle discussioni settimanali di suo padre sulle idee della psicoanalisi.

Per quanto oggi possa sembrare discutibile, Freud prese Anna in analisi e la formò alla disciplina.

Anna si interessò soprattutto dei problemi dell’infanzia, rivoluzionando di fatto il modo in cui trattare i bambini in molte situazioni della vita, come ad esempio in ospedale (con più ore di visita per i bambini ricoverati) e nel sistema giudiziario (dove vengono utilizzati schermi e telecamere, quando i bambini devono deporre).

Anna Freud riteneva che, per comprendere il comportamento “normale” fosse necessario osservare ogni singola azione dei bambini, anche molto piccoli. Iniziò dunque il suo lavoro sui bambini a Vienna per poi continuare a Londra, dove i Freud si erano rifugiati per fuggire dall’Austria occupata dai nazisti. La Freud creò un centro ad Hampstead, a nord di Londra (che oggi porta il nome di Anna Freud), dove iniziò ad ospitare i bambini che erano rimasti senza tetto a seguito dei bombardamenti. La Freud riteneva che i 100 bambini ospitati avessero bisogno di un ambiente sicuro intorno a sé, visto che le madri, impegnate nello sforzo bellico, non potevano garantire ai loro piccoli le cure necessarie.

Inizialmente le assistenti si occupavano di tutti i bambini, poi nel centro vennero introdotti dei nuclei di “unità familiare” composti di 5 o 6 bambini, in modo che essi potessero crescere con dei fratelli e delle sorelle, facendo tutti riferimento alla stessa madre sostitutiva. Anna Freud considerava infatti molto importanti le prime relazioni familiari per lo sviluppo sano dei bambini, così come l’intervento precoce per prevenire future difficoltà.

Il principale metodo diagnostico della Freud, l’osservazione, per alcuni non è da considerarsi un metodo rigoroso, in quanto può portare l’analista a giudicare importante ciò che vede, anche senza ascoltare, creandosi delle interpretazioni soggettive della realtà, mentre nella psicoanalisi si privilegia l’ascolto, la versione data dal paziente della realtà.

Il merito della Freud, per i suoi seguaci, è stato del resto proprio quello di aver capito che per lo sviluppo sano non basta lavorare in modo clinico, ma occorrono anche altre forme di intervento.

Dr. Giuliana Proietti

Fonte e immagine: The enduring legacy of Freud – Anna Freud, BBC

Freud Signorelli

Freud a lezione da Signorelli per studiare la memoria

Nel 1897, ad Orvieto, piccola cittadina umbra, Sigmund Freud ebbe una rivelazione. Nella cattedrale della città, davanti alla rappresentazione del giudizio ...
Leggi Tutto
Famiglia Freud 1898

I Freud: una famiglia molto potente e disfunzionale

Recentemente, anche sulle pagine dei giornali italiani, è comparsa l'immagine e l'incredibile storia di un personaggio poco conosciuto nel nostro ...
Leggi Tutto
donne

Freud, la psicoanalisi e le donne

Freud non può essere sicuramente considerato un teorico femminista perché, come è notorio, Freud di donne comprese ben poco. Dobbiamo ...
Leggi Tutto
Anna Freud e Sigmund Freud

Anna Freud e la psicoanalisi

Anna Freud, la più giovane dei sei figli del fondatore della psicoanalisi, fu l'unica a seguire le orme del padre ...
Leggi Tutto
Freud

Freud e il disagio della civiltà (1929)

Il libro "Il disagio della civiltà" appartiene alla piena maturità del pensiero freudiano. Fu pubblicato in due parti, nel 1929 ...
Leggi Tutto
Nobel

Freud e il premio Nobel

Nel diario di Freud del 1929, alla prima pagina, troviamo una nota sommaria: "scartato per il Premio Nobel". In tutto, ...
Leggi Tutto
madre di Freud

1930: quando Freud perse la sua adoratissima madre

Freud, settantenne e malato di cancro alla mascella, trascorse, nel 1930, le vacanze estive a Grundlsee, per essere vicino alla ...
Leggi Tutto
Thomas Mann

Thomas Mann e la posizione di Freud nello spirito moderno

Sul British Medical Journal del 10 ottobre 1942 (più o meno 70 anni fa, in piena Seconda Guerra Mondiale), Sir ...
Leggi Tutto

Jacques Lacan, Freud e la società umana

Elisabeth Roudinesco ha da poco pubblicato il libro Lacan, envers et contre tout. La Roudinesco (classe 1944) è figlia di ...
Leggi Tutto
Arnold Zweig

Arnold Zweig, Sigmund Freud, l’ebraismo e il genere umano

Nel 1929 Freud era molto popolare all'interno della comunità ebraica e veniva considerato come un eroe. Quell'anno lo scrittore (e ...
Leggi Tutto

Freud, il piccolo Hans e l’analisi infantile

S. Freud, Analisi della fobia di un bambino di cinque anni Storia di Hans Nel 1908 Freud pubblicò il caso ...
Leggi Tutto
Tagore

1926: il 70 anno di Sigmund Freud e l’incontro con Tagore

Freud compie 70 anni. L'incontro con Tagore Nel 1926 Freud arrivò all'età di settanta anni e ricevette vari onori. La ...
Leggi Tutto
telepatia

Freud e la telepatia

Freud, nel 1925, rimase talmente impressionato dagli esperimenti di telepatia condotti da Cecil Murray presso la Society for Psychical Research, ...
Leggi Tutto
America

Sigmund Freud e l’America (1909)

La psicoanalisi va in America Sopra, seduti: Sigmund Freud, G. Stanley Hall, Carl Gustav Jung. In piedi, da sinistra, Abraham ...
Leggi Tutto
Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram