casa

Buongiorno sono un’uomo di 36 anni ma ne compio 37 tra 40 giorni circa. Sono sposato da 7 anni con una donna di 3 anni più giovane di me. La nostra vita sin da fidanzati è scorsa relativamente tranquilla e devo dire anche appagante. Da qualche periodo però non è più così. Cerco di essere breve. Ho avuto 2 storie extraconiugali, prima con una donna sposata e poi con una nubile. Tutte e due mi hanno dato una soddisfazione immensa specie la seconda perché più della prima mi ha fatto sentire importante in una maniera indescrivibile il tutto
tra l’altro per la maggior parte a base di parole. Ora il peggio, mia moglie vedendomi da circa 2 anni freddo nei suoi confronti, ma di più nell’ultimo anno appunto in occasione della seconda storia probabilmente ha sempre avuto dei sospetti ma forse per la paura di perdermi non mi ha mai impedito di uscire di casa anche se devo dire che spesso mi incontravo con questa persona durante il giorno. Tutto questo per farle un quadro sommario della situazione. Quello che mi ha spinto fuori delle mura di casa è stata la capacità di esprimere dolcezza e sensibilità che in queste persone ho trovato. Non sto dicendo che mia moglie sia una persona cattiva o non mi voglia bene anzi. Però come ho già detto a alcuni miei amici mi sono trovato spesso nella situazione di dover tradurre quello che dicevo e questa mancanza di sintonia ha influito sulla poesia della realzione. Questo forse l’ho saputo da sempre ma anche per una mia
insicurezza verso il mondo esterno ho sempre cercato di gestire la cosa. Però negli ultimi due anni non è più stato così perché tante insicurezze davanti al mondo sono sparite e la facilità di tessere rapporti con le persone, non per ultimo il gentil sesso mi viene molto facile e questo mi ha onestamente mandato allo sbaraglio, perché come le ho detto è come avessi trovato il modo di superare difficoltà che credevo per me insormontabili. Certo questo è dovuto anche alle relazioni che ho avuto e so benissimo che passata l’euforia iniziale tutto torna “come prima” …
Grazie
Lettera firmata

Gentilissimo,

Mi sembra che lei stia tentando degli esercizi di ‘meditazione acrobatica’ per cercare delle spiegazioni al suo comportamento, diverse da quelle che immediatamente saltano agli occhi, a me, come sicuramente anche a lei stesso. La mia impressione infatti è questa: finché il rapporto con sua moglie è stato ‘caldo’, lei non ha sentito l’esigenza di affrontare situazioni nuove, eccitanti ma ansiogene: il solo pensiero evidentemente la inibiva e la dissuadeva dal tentare. Poi qualcosa deve essere successo nella vostra relazione di coppia, probabilmente vi siete un po’ allontanati, il rapporto si è intiepidito, avete meno occasioni di avere rapporti sessuali, la mancanza di mistero ha affievolito il desiderio… O altre cause del genere.
Per questo, lei ha preso il coraggio a due mani e, piuttosto che impegnarsi nel ‘riparare i cocci’ di una situazione coniugale compromessa, ha cercato una via esterna, altrettanto impegnativa, ma più gratificante. Questa prima esperienza le ha fornito delle sicurezze interiori che prima evidentemente non aveva ed allora ha deciso di passare alla fase due, con la seconda persona.
Ora si trova a fare un bilancio di quanto è successo: andare avanti per questa strada, o cercare di salvare il rapporto con sua moglie?
Questo mi sembra di leggere nella sua domanda. Se ho bene interpretato, non posso certo essere io a darle una risposta del genere, che attiene più alla morale che alla scienza: certo è che, prima di gettare definitivamente la spugna, le converrebbe provare una terapia di coppia, per tentare di ristabilire un contatto intimo con sua moglie, una nuova complicità e dei progetti comuni da realizzare insieme. Tentar non nuoce mai… Poi, veda lei.
Cari saluti e auguri.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Immagine:
Leyla, Flickr

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.