libro rosso Jung

Il libro rosso di Carl Gustav Jung

Freudiana Psicologia

Qualche giorno fa (il 7 Ottobre) è stato presentato, con grande clamore, presso il Rubin Museum, un libro che si annuncia davvero interessante. Si chiama “Liber Novus” ed è composto di 205 pagine manoscritte, oltre ad elaborate illustrazioni, raffiguranti simboli buddisti e figure mitologiche, rilegato in pelle rossa. E’ un lavoro inedito di Carl Gustav Jung, collega e poi rivale di Sigmund Freud.

Scritto fra il 1914 ed il 1930, il “Libro Rosso” come lo aveva soprannominato lo stesso Jung, è considerato fondamentale nell’esplorazione del suo inconscio. Dopo la morte di Jung, nel 1961, la famiglia decise di conservare il libro in una cassetta di sicurezza. L’opposizione alla pubblicazione, condivisa dallo stesso Jung, era data dal fatto che nel libro si possono trovare riflessioni e incontri con strani personaggi, che potrebbero fornire un’immagine dello psichiatra al limite della schizofrenia, chiamando in causa la sua stessa reputazione scientifica. L’opera sarà esposta al Rubin Museum fino al 25 gennaio 2010.

La mostra coincide con la traduzione e pubblicazione del libro in lingua inglese, per l’editore W.W. Norton & Company. Negli Usa il prezzo è ancora piuttosto elevato (195.00 dollari); in Italia il libro sarà pubblicato da Bollati Boringhieri, non prima della fine del 2010.

Sebbene l’esistenza dell’opera fosse nota agli specialisti in materia, ben pochi ne avevano avuto accesso diretto, per cui certamente la consultazione di questo testo getterà nuova luce sulla genesi del lavoro di Jung e sullo sviluppo della psicologia moderna.

Fonte: BBC

Immagine: Rubin Museum

Dott.ssa Giuliana Proietti

Ultima paziente di Freud

Quinta Conferenza sulla psicoanalisi – 1909

Quinta Conferenza sulla psicoanalisi - Freud 1909 Ricordiamo in questo post la quinta delle cinque conferenze che Freud tenne a ...
Leggi Tutto
Prima Conferenza sulla Psicoanalisi

Prima Conferenza sulla Psicoanalisi (1909)

Prima Conferenza sulla Psicoanalisi (Sopra: Worcester, 1909. In prima fila riconosciamo William James, terzo da sinistra e Jung e Freud, ...
Leggi Tutto

Sabina Spielrein: l’anima di Jung

Sabina Spielrein: l'anima di Jung Nessuna cenere, nessun carbone può bruciare con una tale luminosità come un amore segreto di ...
Leggi Tutto
Sincronicità

Jung e la sincronicità

Jung e la sincronicità Jung chiamava sincronicità la coincidenza temporale di due o più eventi non correlati fra loro da ...
Leggi Tutto
libido

La libido in Freud e Jung

La libido in Freud e Jung Libido: come si pronuncia La prima domanda che potremmo porci, affrontando il tema della ...
Leggi Tutto
Carl Gustav Jung

Carl Gustav Jung: una biografia

Carl Gustav Jung: una biografia Carl Gustav Jung: "La mia vita è la storia di un'autorealizzazione dell' inconscio" Anni giovanili Carl ...
Leggi Tutto
spiritualità

Jung, l’accettazione e la spiritualità

Nel 1931, uno dei pazienti di Jung si mostrava ostinatamente resistente alla terapia. Roland H era un alcolista americano, che ...
Leggi Tutto
tipi psicologici

Jung e i tipi psicologici

Oggi, sempre seguendo gli articoli del Guardian, parliamo ancora di Carl Gustav Jung, affrontando questa volta l'argomento dei Tipi psicologici ...
Leggi Tutto
archetipi

Jung e gli archetipi

Continuiamo a presentare un'ampia sintesi della serie di articoli apparsi recentemente sul Guardian per ricordare Carl Gustav Jung, a cinquanta ...
Leggi Tutto

Carl Gustav Jung: incontrare l’inconscio

Quando Jung si allontanò da Freud nel 1913 fu per lui una scelta dolorosa. Era di nuovo solo, un'esperienza che ...
Leggi Tutto
Freud e Jung

Carl Gustav Jung, a 50 anni dalla morte

Per i 50 anni dalla morte di Jung (6 giugno 1961), abbiamo pensato di proporvi una lunga intervista a Jung ...
Leggi Tutto
libro rosso Jung

Il libro rosso di Carl Gustav Jung

Qualche giorno fa (il 7 Ottobre) è stato presentato, con grande clamore, presso il Rubin Museum, un libro che si ...
Leggi Tutto
Terzo Congresso di Psicoanalisi

1911 Terzo Congresso di Psicoanalisi

Sopra: foto-ricordo del Congresso L’avvenimento più significativo del 1911 fu il Terzo Congresso di Psicoanalisi, che ebbe luogo il 21 ...
Leggi Tutto
George Wahington, Freud Jung e Ferenczi

Freud Jung e Ferenczi: ricordi e sogni di una traversata indimenticabile (1909)

Sopra: Il piroscafo George Washington, che Freud Jung e Ferenczi utilizzarono per andare in America Nel 1909 sia Freud che ...
Leggi Tutto

Emil Kraepelin ed Eugen Bleuler

Molto prima che Freud cominciasse il suo lavoro, vi erano già state molte riflessioni e speculazioni riguardo alla parte inconscia ...
Leggi Tutto

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
CONSULENZA ONLINE VIA SKYPE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti Psicoterapeuta Sessuologa ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE CONSULENZA ONLINE VIA SKYPE Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype. https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/ Per leggere il CV: https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/ Per vedere dei videofilmati su YouTube https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt Per la pagina Facebook https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia Per il Profilo Facebook https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa
http://www.clinicadellacoppia.it/

1 thought on “Il libro rosso di Carl Gustav Jung

  1. in effetti quest’uomo geniale solleva molti dubbi. sembra che abbia carpito quella linea di universo pertinente alla sfera spirituale con l’ausilio ed il conforto della fisica quantistica (Pauli). A volte sembra folle. quel suo parlare comodamente dell’aldilà, fino al dialogo con persone e personaggi morti, mi fa dubitare molto sulla sua sanità mentale. Stessa cosa per Stanislav Grof, che nasce in un ambiente assai razionalista per poi esplorare altri mondi. In un certo qual modo, anche Albert Hoffman, lo scienziato scopritore dell’ LSD è assai vicino a Jungh. Ambedue svizzeri di lingua tedesca. Grof cecoslovacco….insomma il grande e profondo respiro del cuore europeo del 900′

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.