Nascere a Dicembre è un handicap che dura tutta la vita?

Nascere a Dicembre è un handicap che dura tutta la vita?

PSICOTERAPIA SESSUOLOGIA ONLINE
Costo della Terapia online, Individuale e di Coppia, 70 euro

Anche su Instagram!
Dr. Giuliana Proietti Instagram

Per fare una brillante carriera scolastica sarebbe meglio non essere Sagittario o Capricorno della prima decade. E’ una previsione seria e da mettere in conto ma, tranquilli, l’astrologia non c’entra. C’entra invece la data di nascita.

Julien Grenet, ricercatore di economia presso il CNRS francese, ha dimostrato nel 2010 che le persone nate nel mese di dicembre hanno maggiori probabilità di trovarsi in svantaggio rispetto ai loro coetanei nati negli altri mesi dell’anno ed in particolare nel mese di Gennaio.

A16

I bambini di dicembre, secondo questa ricerca, sarebbero intellettualmente meno maturi dei loro compagni più “anziani” e per questo nelle valutazioni scolastiche potrebbero ricevere delle valutazioni più basse, specialmente nella scuola primaria e fra i soggetti provenienti da ambienti svantaggiati.

Ad esempio, la probabilità di ripetere un anno è due volte più elevata per gli studenti di 11 anni nati a dicembre. A 15 anni, il 51% di loro, contro solo il 35% dei nati in gennaio, ha ripetuto un anno scolastico. Il ricercatore di economia presso il CNRS e l’Ecole d’Economie de Paris rileva inoltre che la probabilità aumenta ancora di più fra i “Dicembristi” di 11 anni socialmente svantaggiati, rispetto a quelli provenienti da ambienti più privilegiati.

Clinica della Timidezza

Il ritardo nel curriculum scolastico porta ad una maggiore probabilità di lasciare la scuola con un diploma di istruzione professionale, piuttosto che una licenza liceale. L’impatto del mese di nascita sui diplomi penalizza più i maschi che le femmine: fra i maschi si nota una riduzione del livello complessivo dei titoli di studio conseguiti al termine della scolarità; nelle femmine, l’effetto del mese di nascita si concentra sul tipo di diploma (professionale e non liceale). Le femmine insomma continuano la scuola più a lungo dei maschi, ma si specializzano in settori non particolarmente qualificati.

Questa differenza di qualificazione ha naturalmente un impatto anche sui salari, anche se è minima. Julien Grenet dimostra che vedere la luce nel mese di dicembre influisce sia sul livello di istruzione che sul tipo di lavoro svolto. I “dicembristi” hanno buste paga più leggere delle persone nate a Gennaio: del 2,3% per gli uomini e dello 0,7% per le donne. Questa differenza media dell’1,5% rappresenta un deficit di 12.000 euro su una carriera di 42 anni, ha calcolato Le Monde. Essere nati nel mese di dicembre rende inoltre più difficile vincere i concorsi pubblici (- 1 punto percentuale) ed aumenta dello 0,5% il rischio di rimanere disoccupati.

Nel Regno Unito,  dove le classi sono composte da studenti nati tra il 1 settembre e il 31 agosto, gli studenti svantaggiati sono quelli nati in Agosto.

YouTube
Costo della Psicoterapia Individuale e di Coppia online: 70 euro
Dr. Giuliana Proietti Tel 347 0375949
Dr. Walter La Gatta Tel 348 3314908

Ma da cosa dipende ?

Le possibili ragioni di queste tendenze sono dovute al fatto che i bambini più piccoli hanno maggiori difficoltà a concentrarsi, comprendere le lezioni e fare amicizia con i bambini più grandi.

Julien Grenet suggerisce, a seguito della sua ricerca, che i voti dei bambini più piccoli nella scuola primaria debbano essere ponderati secondo il loro mese di nascita.

Un nuovo studio, condotto dall’Independent Budget Office , o IBO, ha scoperto una forte correlazione tra l’essere nati nel corso dell’anno e l’essere classificati con disabilità di apprendimento nelle scuole di New York City.

L’effetto è stato più pronunciato confrontando i bambini nati a novembre e dicembre con quelli che hanno i compleanni a gennaio e febbraio. I bambini nati negli ultimi due mesi dell’anno avevano il 65% di probabilità in più di avere difficoltà di apprendimento rispetto a quelli nati durante i primi due mesi

Gli studenti nati nella seconda metà dell’anno avevano circa il 20% di probabilità in più di essere classificati con disabilità rispetto ai bambini nati nella prima metà dell’anno.

Chiedere aiuto è il primo passo!

YouTube player

TERAPEUTI DI PSICOLINEA
Skype Terapeuti

Costo della Terapia online, Individuale e di Coppia, 70 euro

“Quando abbiamo esaminato quattro coorti di studenti per anno di nascita – dalla scuola materna alla terza elementare, che avevano l’età standard per il loro anno nel 2017-18 – abbiamo scoperto che esiste una forte relazione positiva tra essere nati più tardi nell’anno ed essere classificati come studenti con disabilità “, ha detto Sarita Subramanian, dell’Independent Budget Office. “Questa relazione rimane statisticamente significativa anche dopo aver controllato altri fattori nella coorte più giovane del nostro campione.”

Una Conferenza sulla Paura

YouTube player

Per finire, qualche buona notizia:

  • Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Aging Research, le persone nate a dicembre hanno maggiori probabilità di vivere fino a 105 anni , o anche di più.
  • Un sondaggio tra gli studenti universitari mostra che le persone nate nei mesi invernali si lamentano meno, hanno sbalzi d’umore e attacchi di irritabilità meno frequenti rispetto ai soggetti nati nei mesi estivi. Quindi è probabile che i nati a dicembre siano più socievoli degli altri.
  • I bambini di dicembre hanno meno probabilità di contrarre malattie cardiovascolari, suggerisce uno studio su 1.749.400 persone provenienti dagli Stati Uniti. Il principale ricercatore dello studio ritiene che i risultati siano dovuti a “variazioni stagionali”.
  • La ricerca ha scoperto che le persone nate a dicembre hanno maggiori probabilità di godersi la notte e svegliarsi presto .
  • Sono atleti naturali. A quanto pare, i nati nei mesi invernali e autunnali hanno capacità atletiche naturali, secondo uno studio di medicina sportiva: i ricercatori ritengono che ciò sia dovuto alla maggiore esposizione alla vitamina D durante la gravidanza.Dr. Giuliana Proietti

Dr. Giuliana Proietti

Costo della Terapia online, Individuale e di Coppia, 70 euro

Fonti:

Le Figaro
BroolynEagle

Immagine:

Freepik


20+ anni di Psicolinea:
oltre 2000 articoli di Psicologia e Sessuologia
Informazioni, Ispirazioni e Supporto

Psicolinea 2001-2021

YouTube

Clicca sull'immagine e fai un giro sul nostro Canale YouTube

 

I Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *