nascere a Dicembre

Per fare una brillante carriera scolastica non bisogna essere Sagittario o Capricorno della prima decade. Una previsione seria e da mettere in conto ma, tranquilli, l’astrologia non c’entra. C’entra invece la data di nascita.

Julien Grenet, ricercatore di economia presso il CNRS francese, ha dimostrato che le persone nate nel mese di dicembre hanno maggiori probabilità di trovarsi in svantaggio rispetto ai loro coetanei nati negli altri mesi dell’anno ed in particolare nel mese di Gennaio.

I bambini di dicembre sarebbero intellettualmente meno maturi dei loro compagni più “anziani” e per questo nelle valutazioni scolastiche potrebbero ricevere delle valutazioni più basse, specialmente nella scuola primaria e fra i soggetti provenienti da ambienti svantaggiati.

Il problema è che, secondo il ricercatore, il bambino nato a Dicembre si porta dietro questo handicap per tutta la vita, visto che influisce sulla sua istruzione e sulla sua carriera.

Ad esempio, la probabilità di ripetere un anno è due volte più elevata per gli studenti di 11 anni nati a dicembre. A 15 anni, il 51% di loro, contro solo il 35% dei nati in gennaio, ha ripetuto un anno scolastico. Il ricercatore di economia presso il CNRS e l’Ecole d’Economie de Paris rileva inoltre che la probabilità aumenta ancora di più fra i “Dicembristi” di 11 anni socialmente svantaggiati, rispetto a quelli provenienti da ambienti più privilegiati.

Il ritardo nel curriculum scolastico porta ad una maggiore probabilità di lasciare la scuola con un diploma di istruzione professionale, piuttosto che una licenza liceale. L’impatto del mese di nascita sui diplomi penalizza più i maschi che le femmine: fra i maschi si nota una riduzione del livello complessivo dei titoli di studio conseguiti al termine della scolarità; nelle femmine, l’effetto del mese di nascita si concentra sul tipo di diploma (professionale e non liceale). Le donne continuano la scuola più a lungo dei maschi, ma si specializzano in settori non particolarmente qualificati.

Questa differenza di qualificazione ha naturalmente un impatto anche sui salari, anche se è minima. Julien Grenet, dimostra che vedere la luce nel mese di dicembre influisce sia sul livello di istruzione che sul tipo di formazione. I “dicembristi” hanno buste paga più leggere delle persone nate a Gennaio: del 2,3% per gli uomini e dello 0,7% per le donne. Questa differenza media dell’1,5% rappresenta un deficit di 12.000 euro su una carriera di 42 anni, ha calcolato Le Monde. Essere nati nel mese di dicembre rende inoltre più difficile vincere i concorsi pubblici (- 1 punto percentuale) ed aumenta dello 0,5% il rischio di rimanere disoccupati.

Queste disuguaglianze in difficoltà legate all’età e alla scuola si trovano anche all’estero, anche se in mesi diversi (e dunque l’astrologia proprio non c’entra!). Nel Regno Unito, ad esempio, le classi sono composte da studenti nati tra il 1 settembre e il 31 agosto e gli studenti svantaggiati sono quelli nati in Agosto.

Conclusione pratica: Julien Grenet suggerisce che i voti dei bambini più piccoli nella scuola primaria siano ponderati secondo il loro mese di nascita.
Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Fonte: Le Figaro

Link:

Le mois de naissance influence-t-il les trajectoires scolaires et professionnelles? Une évaluation sur données françaises pdf

Immagine: Josephine Diebitsch Peary: The Snow Baby, Frederick A. Stokes Company, New York. A true story with true pictures, 1901 da Wikimedia

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

One thought on “Nascere a Dicembre è un handicap che dura tutta la vita”

  1. Sono nata il 17 dicembre e ho concluso i miei studi diplomandomi con il massimo dei voti e a 17 anni e mezzo dopo aver frequentato il liceo classico nei lontani anni ’90. Mi sono laureata, in tempo, e con il massimo dei voti. Non credo proprio di aver avuto un “handicap”, piuttosto l’anticipo mi ha dato una marcia in più. Semmai, “l’handicap” andrebbe ricercato nell’assenza di stimoli o nell’inopportuna modalità con cui essi vengono forniti, in primis dalle famiglie di origine! Riflettere sul vuoto culturale che ci circonda, quello che fa comodo a tanti e che è il motore malato di questa società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.